Skip to main content

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

La newsletter del 3 febbraio

CONCITTADINA CENTENARIA – Consegnate targa e lettera del Sindaco
Gli omaggi dell’Amministrazione comunale alla neo centenaria Volturna Fabbri
03-02-2015

In occasione del suo centesimo compleanno, in calendario lunedì 2 febbraio, la concittadina Volturna Fabbri ha ricevuto in forma privata la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale, accompagnata da una lettera di auguri del Sindaco.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 4 febbraio alle 17 per il ciclo ‘Il Presente Remoto 2015’
“Per un’etnografia del telefono”, conversazione con Roberto Roda
03-02-2015

Mercoledì 4 febbraio alle 17 alla sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17) per il ciclo ‘Il Presente Remoto 2015’ si terrà l’incontro dal titolo “Per un’etnografia del telefono. Come l”apparecchio telefonico ha segnato comportamenti e fantasie dal dopoguerra a oggi”. La conversazione sarà a cura di Roberto Roda (Centro Etnografico Ferrarese) e verrà presentato il volume di Giovanna Fonti “Ma… chi parla? La mia vita sul filo del telefono” (Ferrara – Nuovecarte). Interverranno Silvia Casotti (Nuovecarte) e l’autrice.
LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Partendo dalla provincia calabra, in una difficile quanto amata Locri degli anni Quaranta e Cinquanta del Novecento, per approdare a Bologna, vista e vissuta come meta di libertà e dignità, senza mai perdere il contatto e il legame con le proprie origini, Giovanna Fonti traccia un “diario” che va ben al di là della dimensione personale. In esso i ricordi – quelli più lontani come le vicende più recenti – si snodano come su un filo: quello, appunto, del telefono, visto nelle sue infinite trasformazioni, dai modelli più antiquati a quelli moderni e tecnicamente perfetti, dagli ingombranti strumenti di un tempo al… telefono “senza fili”, ai più sofisticati cellulari. Con la sua profonda leggerezza, questo libro è, inoltre, un inno alla dignità, all’amore che le diverse donne che compaiono nello svolgersi delle vicende – protagonista o comprimarie che siano – mettono in atto nella loro vita quotidiana e nel loro percorso di emancipazione.
In collaborazione con la casa editrice Nuovecarte

CITTADINANZE ITALIANE – Mercoledì 4 febbraio alle 9 in sala Arazzi
In Municipio cerimonie di giuramento di sei nuovi cittadini
03-02-2015

L’assessore comunale al Decentramento, affiancato da un rappresentante della Prefettura e dall’Ufficiale di Stato civile del Comune di Ferrara, conferirà ufficialmente mercoledì 4 febbraio a partire dalle 9 nella sala degli Arazzi della residenza municipale, sei cittadinanze italiane. Nel corso di una breve cerimonia, che culminerà nel giuramento, i nuovi cittadini riceveranno una copia della Costituzione italiana accompagnata da una lettera di benvenuto del Sindaco.

Si tratta di B. N. R. Nato a Tunisi (Tunisia) il 08/06/1972, I. D. Nata a Benin City (Nigeria) il 19/08/1968, Z. L. Nato a Kac – Shkoder (Albania) il 01/03/1965 che acquistano la cittadinanza italiana per residenza; e di U. B. Nato a Scutari (Albania) il 13/11/1981, G. L. Nata a Saida (Libano) il 01/10/1972, L. D. Nato a Fier (Albania) il 04/08/1982 che acquistano la cittadinanza italiana per matrimonio.

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 5 febbraio alle 11 nella sala dell’Arengo
Il ‘Programma delle celebrazioni del Giorno del Ricordo 2015’
03-02-2015

Giovedì 5 febbraio alle 11 nella sala dell’Arengo della residenza municipale si terrà una conferenza stampa per illustrare il ‘Programma delle celebrazioni del Giorno del Ricordo 2015’.

All’incontro con i giornalisti interverranno il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto, Antonella Guarnieri del Museo del Risorgimento e Resistenza, Flavio Rabar presidente del Comitato Provinciale di Ferrara dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Marisa Antollovich componente del Comitato Provinciale dell’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Achille Galassi del Conservatorio musicale “G.Frescobaldi” di Ferrara.

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 5 febbraio alle 11.30 in via Boccacanale di S. Stefano
Presentazione della proiezione a Ferrara del film di Filippo Vendemmiati “Meno male è lunedì”
03-02-2015

Giovedì 5 febbraio alle 11.30 nella sede dell’assessorato comunale alla Sanità di via Boccacanale di S. Stefano 14/E (ufficio dell’assessora Chiara Sapigni) si terrà una conferenza stampa per la presentazione della proiezione a Ferrara (11-2-15) del film di Filippo Vendemmiati “Meno male è lunedì”, sul tema del lavoro in carcere.
Insieme a Filippo Vendemmiati al momento di presentazione interverranno l’assessora Chiara Sapigni, il direttore del carcere di Ferrara Paolo Malato, Biagio Missanelli responsabile della cooperativa ‘Il Germoglio’, il Garante dei detenuti Marcello Marighelli e don Domenico Bedin.

SERVIZI ALLA PERSONA – La domanda può essere presentata fino al 28 febbraio 2015
Servizio idrico integrato: agevolazioni tariffarie alle utenze deboli. Prorogata la scadenza della domanda
03-02-2015

PROROGATO AL 28 FEBBRAIO 2015 IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Coloro che hanno presentato la domanda, o intendono presentarla, dopo il 1° gennaio 2015 DEVONO far pervenire la nuova certificazione ISEE entro il 28 febbraio 2015. Coloro che hanno presentato domanda entro il 31 dicembre 2014 con la vecchia certificazione ISEE e ritengano di avere una situazione più favorevole presentando la nuova certificazione ISEE, possono farla pervenire entro il 28 febbraio 2015.

————————-

Il Servizio Salute e Politiche Socio-Sanitarie dell’assessorato comunale alla salute e Servizi alla Persona ricorda che sono previste agevolazioni tariffarie alle utenze deboli del servizio idrico integrato.

Sono ammessi all’erogazione dei contributi i cittadini che alla data della presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti: avere residenza anagrafica in uno dei comuni di Ferrara, Voghiera e Masi Torello; essere titolari di un contratto di fornitura diretto o condominiale; essere in possesso di attestazione con valore ISEE relativa ai redditi di tutto il nucleo familiare, in corso di validità, non superiore ad € 10.000,00 calcolato ai sensi del D.Lgs. 109/98, cosi come modificato dal D. Lgs. 130/2000.

La domanda può essere presentata dall’intestatario dell’utenza e da altra persona del nucleo familiare per il quale è stato calcolato l’ISEE, con riferimento unicamente al contratto di fornitura di acqua relativo all’abitazione di residenza del nucleo familiare stesso; può essere presentata anche dagli utenti condominiali e/o collettivi con contatore centralizzato.

La domanda deve essere compilata unicamente sui moduli predisposti da ATERSIR e in distribuzione presso:

Azienda Servizi alla Persona via Corso Porta Reno, 86 – Ferrara – o scaricabili dal sito www.aspfe.it www.comune.fe.it;

Comune di Voghiera – Ufficio Servizi Sociali – V.le B. Buozzi 12/b – Voghiera – o scaricabili dal sito www.comune.voghiera.fe.it

Comune di Masi Torello – Ufficio Servizi Sociali – Piazza Toschi 3 – o scaricabili dal sito www.comune.masitorello.fe.it

deve essere accompagnata da una copia del documento d’identità e da una bolletta dell’acqua (HERA) dell’anno 2013 e dell’anno 2014;

per i cittadini extracomunitari deve essere allegata copia del permesso/carta di soggiorno dei componenti del nucleo familiare in corso di validità o documentazione comprovante l’avvenuta richiesta di rinnovo;

ogni nucleo familiare può presentare solo una domanda per annualità e per ogni unità abitativa si può richiedere un solo contributo.

La domanda va presentata dal 20/10 al 30/11/2014 – PROROGA SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2015 presso:

per i residenti del Comune di Ferrara: Azienda Servizi alla Persona Corso Porta Reno, 86 nelle seguenti giornate: dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 13,00 – giovedì e martedì anche dalle 14,30 alle 16,00.

per i residenti del Comune di Voghiera: Ufficio Servizi Sociali – V.le B. Buozzi, 12/b nelle seguenti giornate: lunedì – mercoledì – giovedì dalle 10,30 alle 12,30 – giovedì anche dalle 15,30 alle 16,30.

per i residenti del Comune di Masi Torello: Ufficio Servizi Sociali – Piazza Toschi 3 nelle seguenti giornate: Martedì- mercoledì-giovedì dalle 9,00 alle 12,30.

Le agevolazioni per gli utenti sono previste nella misura massima di euro 60 per ogni componente del nucleo familiare (fino ad un massimo di 8 componenti) in presenza di indicatore ISEE minore o uguale a € 2.500,00; euro 40 per ogni componente del nucleo familiare (fino ad un massimo di 8 componenti) in presenza di indicatore ISEE maggiore di € 2.500,00 e minore o uguale a € 10.000,00.

ATERSIR si riserva la facoltà di rideterminare (in diminuzione o in aumento) gli importi delle agevolazioni in base alla capienza del fondo.

DOCUMENTAZIONE SCARICABILE: modulo richiesta ATERSIR + bando integrale agevolazioni tariffarie (file PDF)

(A cura dell’Assessorato alla sanità e Servizi alla Persona – prima pubblicazione su Cronacacomune il 16 ottobre 2014)

MERCATO DEL BIOLOGICO – Giovedì 5 febbraio nuovo appuntamento in piazza XXIV Maggio dalle 8 alle 14
Torna il mercato del Biologico e del Naturale in Piazza dell’Acquedotto
03-02-2015

Giovedì 5 febbraio nuovo appuntamento settimanale con il Mercato dei Produttori Biologici e del Naturale in P.zza XXIV Maggio (Acquedotto) dalle 8 alle 14. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione BioPerTutti con il patrocinio del Comune di Ferrara e della Provincia, in collaborazione con il Centro Mediazione di Ferrara e con l’adesione dell’Associazione Nuova Terra Viva, l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica e la Pro Loco di Ferrara.

I consumatori potranno trovare attorno alla costruzione monumentale 15 bancarelle che renderanno protagonista il Bio di qualità della provincia di Ferrara e dell’Emilia Romagna in generale. Il mercato, primo nel suo genere per la città di Ferrara vuole offrire ai consumatori la possibilità di fare la spesa settimanale BIO completa offrendo frutta e verdura, riso uova pane e pasta, vino succhi di frutta e tanto altro. Tra le novità il liquore di liquerizia, le marmellate di frutti dimenticati e il pane di pasta madre con grani antichi. La filiera corta garantisce la genuinità e bontà dei prodotti e la vendita ad un prezzo equo e sostenibile rendendo il biologico accessibile a tutti.

L’iniziativa inoltre ha un servizio di informazione per approfondire i valori del Bio e apprezzare ciò che si acquista.

(Comunicato a cura degli organizzatori)

BioPerTutti -Il Mercato dei produttori
Biologici e del naturale
a Ferrara, Giovedì mattina in P.zza XXIVMaggio

Cecilia Dall’Ara cell.349 1366962

https://www.facebook.com/biopertutti
biopertutti@gmail.com

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta di martedì 3 febbraio 2015
Adesione alla giornata contro il terrorismo, alienazione immobili comunali, contributi a progetti e gestione Campo Scuola
03-02-2015

Assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Formazione, Pari Opportunità, Politiche per la Pace Annalisa Felletti

ADESIONE ALLA GIORNATA NAZIONALE CONTRO IL TERRORISMO – La Giunta ha approvato un orientamento relativo all’adesione del Comune di Ferrara alla “Giornata Nazionale d’impegno contro il terrorismo, la guerra e la violenza ” in programma sabato 7 febbraio 2015.

Il Comune di Ferrara, che dal 2008 aderisce al Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace, aderisce così ufficialmente alla proposta lanciata dal Coordinamento a distanza di un mese dalla strage di Parigi, di organizzare per il 7 febbraio 2015 una “Giornata Nazionale contro il terrorismo, la guerra e la violenza”, con iniziative rivolte a coinvolgere su questi temi in particolare i giovani.

Tra le proposte suggerite a livello nazionale e rilanciata dal Comune di Ferrara alle scuole del territorio vi è quella di coinvolgere sabato 7 febbraio 2015 (anticipando al 6 febbraio, in caso di chiusura programmata) insegnanti e studenti delle scuole primarie e secondarie in un momento di riflessione “su tutte le stragi che quotidianamente avvengono nel mondo”, esponendo le bandiere della Pace – donate alle scuole dall’Assessorato alle Politiche per la Pace – “quale simbolo evidente di impegno e volontà contro ogni atto di terrorismo, guerra e violenza” e osservando un minuto di silenzio all’inizio delle lezioni in tutte le classi a memoria dei gravi fatti terroristici che avvengono nel mondo.

Assessore al Commercio e al Patrimonio Roberto Serra

ALIENAZIONE DUE IMMOBILI COMUNALI – La Giunta ha approvato la delibera relativa alla procedura di alienazione mediante trattativa privata diretta con Cassa Depositi e Prestiti Investimenti sgr, di due immobili di proprietà comunale. Questi sono l’Ex Bassa Macelleria in via Colomba 18, prezzo 500.000 euro e Palazzo Zanardi in via De’ Romei 3, prezzo 1.700.000 per un importo complessivo di 2.200.000 euro.

I due immobili sono stati oggetto di procedura per la vendita con evidenza pubblica di cui al bando pubblicato dal 2 settembre al 5 dicembre 2014 e andato deserto. In caso di asta andata deserta la Cassa Depositi e Prestiti sgr aveva assunto l’impegno di acquisire gli stessi al prezzo a base d’asta sopra indicato. Le spese contrattuali e conseguenti di pratica saranno a carico della CDPI sgr così come le spese sostenute da CDPI SGR per la redazione dello Studio di fattibilità inerente le possibili destinazioni degli immobili ai fini della loro valorizzazione, come previsto dal protocollo di intesa sottoscritto con il Comune di Ferrara nel gennaio 2014.
La Giunta ha stabilito che Alessandra Genesini, Dirigente del Servizio Patrimonio, è la responsabile del procedimento e delegata del Comune per la stipulazione del contratto.

L’ex Bassa Macelleria, in Via Colomba 18, è costituita da un complesso immobiliare ad uso uffici edificato nel XV secolo con struttura portante in muratura, forma rettangolare, disposto su quattro piani. Tre piani fuori terra oltre un piano ammezzato posto tra piano terra e piano primo. La superficie lorda dell’immobile è di 556 mq.
Palazzo Zanardi (via De’ Romei 3), è costituito da complesso edificato nel XVI secolo, a destinazione uffici dalla struttura tipica degli immobili del centro storico di Ferrara, con affacci sulla corte interna. Il complesso si compone di due corpi affiancati di cui uno rettangolare con tre piani fuori terra ed un seminterrato, e uno, a forma di L, a due piani fuori terra. Entrambi i corpi non presentano un sottotetto abitabile. la superficie lorda del complesso è di circa mq 1942.

La stipulazione avverrà a breve a Roma avendo anche il Consiglio di Amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti SGR già deliberato l’acquisizione degli immobili.

Assessore alla Sanità e Servizi alla Persona Chiara Sapigni

PROGETTO EMPORIO SOCIALE – E’ stato approvato un contributo di 6.000 euro all’associazione Agire Sociale di Ferrara, per lo studio di fattibilità del progetto “Emporio sociale” nell’ambito delle azioni previste dal Fondo Sociale Locale. Nella ripartizione dei progetti l’Associazione Agire Sociale, che ha sede in via Ravenna 52 a Ferrara, ha chiesto un contributo a sollievo delle spese di elaborazione del progetto “Emporio Sociale”, un progetto di comunità che nasce per favorire la sinergia tra diversi soggetti impegnati nel contrasto alle povertà e nella riduzione degli sprechi alimentari razionalizzando la distribuzione alle famiglie attraverso un luogo tipo “market” che permetta la scelta dei prodotti più adeguati alle esigenze delle famiglie, tenendo conto di criteri legati al soddisfacimento del fabbisogno nutrizionale. Il progetto si rivolge a persone e famiglie in difficoltà a causa della crisi economica e della perdita del lavoro. L’accesso è determinato da criteri decisi dalle Associazioni capofila di concerto con i Servizi Sociali (ASP Ferrara). Questo intervento non sostituirebbe le distribuzioni già messe in campo da gruppi ed associazioni cittadine, ma si andrebbe a porre come servizio integrativo. Nel progetto verranno fissate tutte le modalità organizzative di accesso all’emporio da parte delle famiglie assistite.

Assessore comunale allo Sport e Decentramento Simone Merli

RINNOVO CONVENZIONE PROGETTO SOCIALE – La Giunta ha approvato il rinnovo della Convenzione per la realizzazione del progetto “Nessuno è in fuori gioco” con affidamento al Comitato provinciale Uisp di Ferrara delle attività connesse alla realizzazione del progetto in collaborazione con l’Usl Ferrara dipartimento di salute mentale. La convenzione ha durata dal 2015 al 2018 e prevede un finanziamento annuale da parte del Comune di euro 3000 (stessa parte per l’Azienda Usl di Ferrara). I principali obiettivi che vengono assunti e proposti con il progetto “Nessuno è in fuori gioco”, rivolto a persone adulte, uomini e donne utenti del Dipartimento di Salute Mentale dell’Azienda USL di Ferrara, sono: l’acquisizione di capacità relative alla competizione, alla gestione dei conflitti e delle frustrazioni; la condivisione di esperienze di gioco e la riscoperta del piacere del divertimento e della gioia; il rafforzamento delle capacità di relazione all’interno del gruppo imparando a “dare e ricevere”; l’assunzione e il riconoscimento di ruoli; l’assunzione di responsabilità; l’acquisizione di capacità organizzative; l’organizzazione di attività volte a stimolare la creatività del singolo e del gruppo ovvero l’elaborazione e la realizzazione di nuove modalità di espressione della propria emotività e di risoluzione dei problemi; il miglioramento del rapporto con il proprio corpo inteso come benessere fisico e psicologico.

GESTIONE CAMPO SCUOLA COMUNALE – La Giunta ha stabilito di affidare al Comitato Provinciale UISP l’uso e la gestione del Campo Sportivo Scolastico Comunale di via Porta Catena 81, approvando lo schema di convenzione che sarà sottoscritto tra l’Amministrazione comunale e lo stesso Comitato Provinciale UISP. La durata prevista dalla convenzione è di tre anni (dalla data di sottoscrizione) e prevede, tra l’altro, la gratuità del canone di concessione d’uso (mancato introito del comune di circa 3.100 euro all’anno) e il contributo annuo di 35mila euro al Comitato Provinciale UISP per tutta la durata della concessione per sostenere le spese di gestione dell’impianto sportivo comunale. Considerato che la gestione diretta da parte del Comune comporterebbe una spesa annua quantificata in 57mila euro, l’affidamento esterno consentirà un risparmio di circa 22mila euro all’anno.

tag:

COMUNE DI FERRARA


PAESE REALE

di Piermaria Romani

PROVE TECNICHE DI IMPAGINAZIONE

Top Five del mese
I 5 articoli di Periscopio più letti negli ultimi 30 giorni

05.12.2023 – La manovra del governo Meloni toglie un altro pezzo a una Sanità Pubblica già in emergenza, ma lo sciopero di medici e infermieri non basterà a salvare il SSN

16.11.2023 – Lettera aperta: “L’invito a tacere del Sindaco di Ferrara al Vescovo sui Cpr è un atto grossolano e intollerabile”

04.12.2023 – Alla canna del gas: l’inganno mortale del “mercato libero”

14.11.2023 – Ferrara, la città dei fantasmi

07.12.2023 – Un altro miracolo italiano: San Giuliano ha salvato Venezia

La nostra Top five
I
 5 articoli degli ultimi 30 giorni consigliati dalla redazione

1
2
3
4
5

Pescando un pesce d’oro
5 titoli evergreen dall’archivio di 50.000 titoli  di Periscopio

1
2
3
4
5

Caro lettore

Dopo molti mesi di pensieri, ripensamenti, idee luminose e amletici dubbi, quello che vi trovate sotto gli occhi è il Nuovo Periscopio. Molto, forse troppo ardito, colorato, anticonvenzionale, diverso da tutti gli altri media in circolazione, in edicola o sul web.

Se già frequentate  queste pagine, se vi piace o almeno vi incuriosisce Periscopio, la sua nuova veste grafica e i nuovi contenuti vi faranno saltare di gioia. Non esiste in natura un quotidiano online con il coraggio e/o l’incoscienza di criticare e capovolgere l’impostazione classica di questo “il giornale” un’idea (geniale) nata 270 anni fa, ma che ha introdotto  dei codici precisi rimasti quasi inalterati. Nemmeno la rivoluzione digitale, la democrazia informava, la nascita della Rete, l’esplosione dei social media, hanno cambiato di molto le testate giornalistiche, il loro ordine, la loro noia.

Tanto che qualcuno si è chiesto se ancora servono, se hanno ancora un ruolo e un senso i quotidiani.  Arrivano sempre “dopo la notizia”, mettono tutti lo stesso titolo in prima pagina, seguono diligentemente il pensiero unico e il potente di turno, ricalcano in fotocopia le solite sezioni interne: politica interna, esteri, cronaca, economia, sport…. Anche le parole sembrano piene di polvere, perché il linguaggio giornalistico, invece di arricchirsi, si è impoverito.  Il vocabolario dei quotidiani registra e riproduce quello del sottobosco politico e della chiacchiera televisiva, oppure insegue inutilmente la grande nuvola confusa del web.

Periscopio propone un nuovo modo di essere giornale, di fare informazione. di accostare Alto e Basso, di rapportarsi al proprio pubblico. Rompe compartimenti stagni delle sezioni tradizionali di quotidiani. Accoglie e dà riconosce uguale dignità a tutti i generi e tutti linguaggi: così in primo piano ci può essere una notizia, un commento, ma anche una poesia o una vignetta.  Abbandona la rincorsa allo scoop, all’intervista esclusiva, alla firma illustre, proponendo quella che abbiamo chiamato “informazione verticale”: entrare cioè nelle  “cose che accadono fuori e dentro di noi”, denunciare Il Vecchio che resiste e raccontare Il Nuovo che germoglia, stare dalla parte dei diritti e denunciare la diseguaglianza che cresce in Italia e nel mondo. .

Con il quotidiano di ieri, così si diceva, oggi ci si incarta il pesce. Non Periscopio, la sua “informazione verticale” non invecchia mai e dal nostro archivio di quasi 50.000 articoli (disponibile gratuitamente) si pescano continuamente contenuti utili per integrare le ultime notizie uscite. Non troverete mai, come succede in quasi tutti i quotidiani on line,  le prime tre righe dell’articolo in chiaro… e una piccola tassa per poter leggere tutto il resto.

Sembra una frase retorica ma non lo è: “Periscopio è un giornale senza padrini e senza padroni”. Siamo orgogliosamente antifascisti, pacifisti, nonviolenti, femministi, ambientalisti. Crediamo nella Sinistra (anche se la Sinistra non crede più a se stessa), ma non apparteniamo a nessuna casa politica, non fiancheggiamo nessun partito e nessun leader. Anzi, diffidiamo dei leader e dei capipopolo, perfino degli eroi. Non ci piacciono i muri, quelli materiali come  quelli immateriali, frutto del pregiudizio e dell’egoismo. Ci piace “il popolo” (quello scritto in Costituzione) e vorremmo cancellare “la nazione”, premessa di ogni guerra e  di ogni violenza.

Periscopio è quindi un giornale popolare, non nazionalpopolare. Un quotidiano “generalista”,  scritto per essere letto da tutti (“quelli che hanno letto milioni di libri o che non sanno nemmeno parlare” F. De Gregori), da tutti quelli che coltivano la curiosità, e non dalle elites, dai circoli degli addetti ai lavori, dagli intellettuali del vuoto e della chiacchiera.

Periscopio è  proprietà di un azionariato diffuso e partecipato, garanzia di una gestitone collettiva e democratica del quotidiano. Si finanzia, quindi vive, grazie ai liberi contributi dei suoi lettori amici e sostenitori. Accetta e ospita sponsor ed inserzionisti solo socialmente, eticamente e culturalmente meritevoli.

Nato quasi otto anni fa con il nome Ferraraitalia già con una vocazione glocal, oggi il quotidiano è diventato: Periscopio naviga già in mare aperto, rivolgendosi a un pubblico nazionale e non solo. Non ci dimentichiamo però di Ferrara, la città che ospita la redazione e dove ogni giorno si fabbrica il giornale. e Ferraraitalia continua a vivere dentro Periscopio all’interno di una sezione speciale, una parte importante del tutto. 
Oggi Periscopio ha oltre 320.000 lettori, ma vogliamo crescere e farsi conoscere. Dipenderà da chi lo scrive ma soprattutto da chi lo legge e lo condivide con chi ancora non lo conosce. Per una volta, stare nella stessa barca può essere una avventura affascinante.  Buona navigazione a tutti.

Tutti i contenuti di Periscopio, salvo espressa indicazione, sono free. Possono essere liberamente stampati, diffusi e ripubblicati, indicando fonte, autore e data di pubblicazione su questo quotidiano.

Francesco Monini
direttore responsabile


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it