Skip to main content

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

La newsletter del 4 novembre 2014

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI – Terminati i lavori nell’edificio scolastico a Pontelagoscuro
Ripresa l’attività sportiva nella palestra della scuola primaria Carmine Della Sala
04-11-2014

Si sono recentemente conclusi i lavori di ristrutturazione della palestra della scuola Primaria Carmine Della Sala di via Montefiorino a Pontelagoscuro. L’intervento ha visto il rifacimento del pavimento, la ritinteggiatura delle pareti con ripristino degli intonaci soprattutto nell’area spogliatoi, la realizzazione delle protezioni sulle colonne dei muri perimetrali e la sostituzione delle porte.

I lavori, costati 33.530 euro più iva, sono stati finanziati nell’ambito dei provvedimenti dell’attuale Governo destinati all’edilizia scolastica e sono durati due settimane. Ora la palestra è operativa e già utilizzata per le attività sportive della scuola.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Giovedì 6 novembre alle 17.30 in via Scienze 17 a Ferrara
L’arte del respiro consapevole secondo Leonard Orr, presentata Nicola Molino
04-11-2014

Nella sede della Biblioteca Ariostea, in via Scienze a Ferrara, giovedì 6 novembre alle 17.30 sarà presentato il libro del Rebirthing, L’arte del respiro consapevole scritto da Leonard Orr a cura di Nicola Molino.

IL LIBRO DEL REBIRTHING

L’arte del respiro consapevole di Leonard Orr

Presentato da Nicola Molino

Il respiro consapevole è una forma occidentale di prana yoga ed è conosciuto nel mondo con il nome di “Rebirthing breathwork”. E’ stato sviluppato negli Stati Uniti da Leonard Orr su suggerimento del maestro spirituale Haidakhan Babaji. Il libro presentato offre moltissimi spunti teorici e pratici su come migliorare il proprio respiro, aprendo al lettore nuove visioni di sviluppo del potenziale umano e rivoluzionarie applicazioni nei campi educativi e sociali.

I partecipanti alla conferenza verranno inoltre introdotti brevemente a semplici esercizi adatti a tutti, utili per migliorare la funzionalità del proprio respiro.

Leonard Orr è lo scopritore e fondatore del movimento mondiale del rebirthing connesso alla sorgente della forza vitale. È autore di diversi libri tradotti in numerose lingue in tutto il mondo.

Nicola Molino inizia a studiare l’arte del respiro quando incontra il Kriya Yoga insegnato da Paramahansa Yogananda nel 1995. Da allora continua il proprio percorso con numerosi insegnanti sino all’incontro, avvenuto nel 2012, con Leonard Orr.

LA SCHEDA (versione estesa – a cura degli organizzatori) – Il respiro consapevole è una forma occidentale di prana yoga ed è conosciuto nel mondo con il nome di Rebirthing breathwork. E’ stato sviluppato negli Stati Uniti da Leonard Orr dietro suggerimento del maestro spirituale Haidakhan Babaji. Il libro presentato offre moltissimi spunti teorici e pratici sia su come migliorare il proprio respiro, sia aprendo al lettore nuove visioni di sviluppo del potenziale umano e rivoluzionarie applicazioni nei campi educativi e sociali.

I partecipanti alla conferenza verranno inoltre introdotti brevemente ad alcuni semplici esercizi adatti a tutti, utili per migliorare la funzionalità del proprio respiro.
Babaji e Leonard Orr in India
Leonard Orr è lo scopritore e fondatore del movimento mondiale del rebirthing o respiro consapevole e connesso (alla sorgente della forza vitale). Questo è il modo di respirare naturale degli animali, dei neonati e della maggior parte dei bimbi, ma le continue inibizioni che riceviamo nella vita impediscono al respiro di continuare a muoversi in modo spontaneo anche da adulti almeno finché non decidiamo di ricordare come respiravamo da piccoli. Si stima che il respiro consapevole da lui sviluppato, abbia aiutato oltre 10 milioni di persone in tutto il mondo a respirare e vivere meglio. Leonard è autore di oltre 20 libri tradotti in numerose lingue in tutto il mondo; tiene conferenze e formazione in ogni continente. Vanta una lunga esperienza in coscienza della prosperità, nel campo della psicologia perinatale, nella purificazione con gli elementi naturali e sulla filosofia dell’immortalità fisica. Recentemente ha tenuto una conferenza presso l’università di Città del Messico alla quale hanno partecipato oltre 400 persone. In quell’occasione il rettore ha affermato che i principi da lui espressi costituiscono le basi dell’educazione del futuro.
Nicola Molino inizia a studiare l’arte del respiro quando incontra il Kriya Yoga insegnato da Paramahansa Yogananda nel 1995 conoscendo negli anni 4 suoi studenti diretti. Da allora ha continuato il suo percorso spirituale con numerosi insegnanti e a partire dal 2012 ha incontrato Leonard Orr dal quale ha appreso in modo ancora più approfondito a respirare energia insieme all’aria. Oggi abita a Ferrara dove insegna respiro consapevole e arte di vivere, oltre a guidare gruppi in viaggio nella natura in tutto il mondo e a sviluppare comunità e gruppi intenzionali dedicati a stili di vita maggiormente salutari e sostenibili, alla salvaguardia dell’ambiente ed alla realizzazione del Sé.

GIUNTA COMUNALE – Nominato dal Sindaco, sarà ufficialmente operativo dal 10 novembre
Luca Vaccari nuovo assessore al Bilancio del Comune
04-11-2014

Il Sindaco di Ferrara nominerà nelle prossime ore, il nuovo assessore al bilancio: Luca Vaccari che si unirà alla Giunta Tagliani da lunedi 10 novembre 2014

Luca Vaccari, laureato in Economia e Commercio, è nato a Ferrara il 1° gennaio 1956. Risiede nella città estense, è coniugato ed ha una figlia di 32 anni.

Di seguito riportiamo i suoi studi e le sue esperienze lavorative.

Studi

§ Diploma di Maturità scientifica;

§ Laurea in Economia e Commercio, conseguita nel novembre 1980 presso l’Università degli Studi di Bologna;

§ vari corsi di formazione su aspetti specifici delle attività lavorative (analisi di bilancio, costruzione del rendiconto finanziario, valutazione di aziende per fusioni e acquisizioni, finanza del risparmio gestito, strumentazione informatica ecc.).

Esperienze lavorative

§ Dal febbraio 1981 al luglio 1986 alle dipendenze del Credito Italiano, presso la Filiale di Ferrara, con varie mansioni (sportello, corrispondenza, merci-estero);

§ dall’agosto 1986 al giugno 1988 in attività come promotore finanziario con mandato Dival;

§ dal giugno 1988 in Unipol Assicurazioni (ora UnipolSAI Assicurazioni):

– analista di bilanci, per le valutazioni relative agli affidamenti delle società clienti presso l’Ufficio Fidi del Ramo Cauzioni, dal 1992 responsabile dello stesso Ufficio;

– dal marzo 1995 in staff alla Presidenza (Servizio Programmazione e Controllo Direzionale di Gruppo) con compiti di verifica sui budget delle controllate, valutazioni di società in funzione di operazioni di acquisizione/cessione, predisposizione budget di settore;

– dall’aprile 1998 al settore Fondi Pensione in qualità di account dedicato ai Fondi Pensione negoziali per la parte relativa alla gestione finanziaria delle risorse (attività di relazione in fase preliminare, gestione delle gare per l’assegnazione dei mandati di gestione finanziaria e, successivamente, nella gestione del rapporto col Fondo), svolgendo in parallelo le attività relative alla predisposizione del budget di settore;

– dal settembre 2007 distaccato in Unipol SGR per seguire gli aspetti normativi, contrattuali e organizzativi connessi alla gestione finanziaria delle risorse delle compagnie del Gruppo;

– dal febbraio 2009, cessato il distacco in Unipol SGR, ho assunto la responsabilità del Middle Office della Direzione Finanza, dove vengono effettuati i controlli di primo livello (rispetto della normativa di settore e della regolamentazione interna) sull’attività dei gestori;

§ dal febbraio 2006 componente di parte sindacale dei C.d.A. del Fondo Pensione e della Cassa di Assistenza Dipendenti del Gruppo Unipol (Presidente di entrambi gli enti per il periodo 2006-2011, Vice Presidente di entrambi gli enti dal febbraio 2011, Responsabile del Fondo Pensione dal dicembre 2007).

A cura della Portavoce del Sindaco

CONCITTADINA CENTENARIA – Consegnate targa e lettera del sindaco
Gli omaggi dell’Amministrazione comunale alla neo centenaria Norma Ferrari
04-11-2014

In occasione del suo centesimo compleanno, in calendario oggi martedì 4 novembre, la concittadina Norma Ferrari ha ricevuto in forma privata la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale, accompagnata da una lettera di auguri del sindaco.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Mercoledì 5 novembre alle 17 nella sala Agnelli
“Infezioni virali emergenti”, una conferenza di Dario Di Luca
04-11-2014

Mercoledì 5 novembre alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17), Dario Di Luca terrà una conferenza sul tema “Infezioni virali emergenti”. Introdurrà Roberto Manfredini del Dipartimento di Scienze Mediche, Sezione di Endocrinologia e Medicina Interna, dell’Università di Ferrara. L’iniziativa è promossa a cura dell’Accademia delle Scienze di Ferrara.
Il professor Di Luca tratterà un tema di estrema attualità ed interesse, con brevi excursus sulle “nuove” infezioni virali, facendo un richiamo all’attività del prof. Centanni, che per primo, un secolo fa, dimostrò come l’influenza aviaria fosse causata da un virus, pubblicando le sue scoperte proprio sugli Annali dell’Accademia.

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 6 novembre alle 11 alla biblioteca Ariostea
Presentazione del ciclo di conferenze “Viaggio nella comunità dei saperi – Istruzione e democrazia”
04-11-2014

Giovedì 6 novembre alle 11 al Teatro anatomico della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17) si terrà la presentazione del ciclo di conferenze “Viaggio nella comunità dei saperi – Istruzione e democrazia” novembre 2014-aprile 2015, a cura dell’Istituto Gramsci di Ferrara e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

All’incontro con la stampa interverranno il Vicesindaco e Assessore alla Cultura e i rappresentanti dei due istituti culturali interessati: Daniela Cappagli, Anna Quarzi, Fiorenzo Baratelli, Roberto Cassoli.

HERA – Per il quinto anno consecutivo. A disposizione un contributo variabile da 138 a 192 euro
Torna il Bonus Teleriscaldamento per le famiglie di Ferrara in difficoltà
04-11-2014

(Comunicato a cura dell’ufficio stampa di Hera)

Torna il Bonus Teleriscaldamento. Fino al 29 dicembre 2014 si può presentare domanda al Comune di Ferrara per ottenere questa agevolazione prevista da Hera e rivolta alle famiglie economicamente svantaggiate.
L’agevolazione prevede un bonus a compensazione della spesa per il servizio di teleriscaldamento di Hera, con un contributo che può variare da 138 a 192 euro, secondo il numero di persone che compongono il nucleo, ed è commisurato al bonus gas-riscaldamento attualmente in vigore.

Chi può richiederlo
Possono richiedere il Bonus Teleriscaldamento tutti i clienti domestici che utilizzano il servizio con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale. Per accedere all’agevolazione, la famiglia deve avere un ISEE (l’attestazione della propria situazione economica) non superiore a 7.500 euro oppure a 20.000 euro (per nuclei numerosi con più di tre figli).

Come e dove presentare la domanda
La procedura per avanzare la richiesta del Bonus Teleriscaldamento, diverse tra i clienti diretti e quelli residenti in condomini, richiede di presentare la propria attestazione ISEE in corso di validità, documento d’identità, codice fiscale, fotocopia della fattura del servizio teleriscaldamento e, se residenti in condominio, anche fa fotocopia della fattura del servizio gas per cottura cibi. Le domande vanno consegnate entro il 29 dicembre 2014 all’ASP – Azienda Servizi alla Persona, via Porta Reno, 86, Ferrara (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e il martedì e il giovedì anche dalle 14,30 alle 16). I clienti Hera diretti riceveranno il bonus mediante compensazione sulle bollette, che saranno inviate da marzo 2015. Per i clienti indiretti il rimborso avverrà tramite l’amministratore condominiale. Per informazioni è possibile rivolgersi al all’ASP – Azienda Servizi alla Persona del Comune di Ferrara.

Che cos’è il Bonus Teleriscaldamento
Il Bonus Teleriscaldamento è un’agevolazione analoga a quella già prevista per i clienti del servizio gas ma, a differenza di questa, è finanziata direttamente da Hera e si aggiunge ad altre iniziative messe in campo dall’azienda per sostenere le famiglie in difficoltà economica.
Il Bonus, infatti, è stato introdotto volontariamente da Hera nell’ambito di accordi con i sei Comuni in cui l’azienda gestisce il servizio di teleriscaldamento: Ferrara, Modena, Bologna, Imola, Forlì e Cesena. Dal 2010 a oggi, Hera ha erogato in questi comuni Bonus Teleriscaldamento per circa 480.000 euro complessivi.

BASSO PROFILO – Negli spazi di Wunderkammer da novembre a primavera 2015
Al via il seminario di danza e video “Inmovimento” e il laboratorio teatrale “Succede qui”
04-11-2014

(Comunicato a cura degli organizzatori)

Seminario di danza e video “Inmovimento”

Sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione del seminario di danza e video “Inmovimento – Dance as a form of landscaping” che si terrà presso Wunderkammer (palazzo Savonuzzi/via Darsena 57) da novembre a marzo 2015. Si tratta di un’iniziativa dell’associazione di promozione sociale Basso Profilo inserita nel programma “Smart Landscape” del progetto di ricerca Ri-generazione Urbana, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Comune di Ferrara. La direzione è a cura di Alessandra Fabbri. Le lezioni, 45 ore in tutto, avranno cadenza settimanale (martedì sera).

Per info: mail: inmovimento2014@gmail.com cell. +39 328 0294219

>>pagina facebook
https://www.facebook.com/inmovimento2014

————————————————————

Laboratorio teatrale “Succede qui”

Sono inoltre aperte le iscrizioni per partecipare al laboratorio teatrale “Succede qui – 2a edizione – Laboratorio di teatro site-specific” che si terrà a Wunderkammer (palazzo Savonuzzi / via Darsena 57) da novembre a maggio 2015. Il laboratorio è a cura dell’associazione di promozione sociale Basso Profilo in collaborazione con il Teatro Nucleo International. Conducono il corso Natasha Czertok e Davide Della Chiara. Il progetto è realizzato nell’ambito del programma di ricerca Ri-Generazione Urbana con il contributo della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Comune di Ferrara.
per info: mail: succedequi@gmail.com, cell. 338 6761590; 348 9655709
>>pagina facebook

https://www.facebook.com/SuccedeQuiTeatro

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate il 4 novembre 2014
Interventi in via Ercole de’ Roberti, ripristino della Prospettiva, nuovo Info-Point universitario in piazza Municipio
04-11-2014

Queste le principali delibere approvate nella seduta di Giunta comunale svoltasi questo pomeriggio, martedì 4 novembre, in residenza municipale.

Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità
RIQUALIFICAZIONE VIA ERCOLE DE’ ROBERTI – La Giunta ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale di via Ercole de’ Roberti in materiale lapideo, dell’importo complessivo di euro 300mila (iva compresa), di cui euro 233mila (iva esclusa) a base d’appalto, finanziato tramite diverso utilizzo di parte del mutuo cassa depositi e prestiti contratto nel 2011.
L’intervento, che verrà avviato all’inizio del 2015 espletate le procedure di affidamento lavori, prevede la demolizione, in primo luogo, delle pavimentazioni esistenti che risultano in cattivo stato di conservazione, con il recupero e il deposito presso il magazzino comunale di tutto il materiale riutilizzabile. Successivamente saranno rifatti alcuni sottoservizi (rete idrica e collettore fognario) da parte della Società Hera S.p.a., con spese a proprio carico, e infine saranno realizzate le nuove pavimentazioni stradali.

RIPRISTINO PROSPETTIVA – Approvato anche il progetto esecutivo relativo ai lavori di recupero dei pinnacoli e riposizionamento con isolatori sismici della prospettiva di Corso della Giovecca. L’intervento consentirà il completo ripristino dell’aspetto originario della prospettiva prima del sisma del maggio 2012 che ha comportato per motivi di sicurezza la rimozione di alcune parti del manufatto monumentale all’ingresso est della città.
In accordo con la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici al fine di ripristinare i pinnacoli nella loro sede originaria, i tecnici del Servizio Beni Monumentali, coadiuvati dal prof. Antonio Tralli e dall’ing. Michele Simoni dell’Università degli Studi di Ferrara come progettisti strutturali e da Francesco Scafuri per le ricerche storiche, hanno proceduto a elaborare l’intervento che sarà realizzato all’inizio del 2015.
Gli isolatori sismici progettati, che verranno utilizzati per questo intervento, sono dispositivi passivi e/o semi passivi di protezione sismica non invasivi che possono essere nascosti alla vista nel caso di protezione di opera d’arte (dispositivi con medesimi requisiti sono stati utilizzati anche per preservare sculture di grande valore quali per esempio i Bronzi di Riace).
In questo modo si otterrà il massimo isolamento sismico nelle direzioni orizzontali e verticale, semplice manutenzione e durabilità, con il vincolo di compatibilità dei materiali e reversibilità dell’intervento. Inoltre l’approccio alla progettazione è consistito nell’affidare direttamente ai basamenti dei pinnacoli da ricollocare la funzione di isolamento sismico.
Importo complessivo euro 60mila (iva compresa, di cui euro 45.952,81 a base d’appalto), importo finanziato grazie alle risorse comunali per 19 mila euro utilizzando parte del rimborso assicurativo per danni causati dal sisma, e per 41mila euro con contributi da privati, di cui 6mila da parte di Ferrariae Decus, e 35mila da parte della Cassa di Risparmio di Ferrara con fondi raccolti attraverso il conto corrente “CariFe aiuti terremoto”.

Assessore al Commercio e Patrimonio
INFO-POINT IN PIAZZA MUNICIPIO – Approvato un protocollo di intesa con l’Università degli Studi di Ferrara per la gestione dell’immobile in piazza Municipio 11 (ex biglietteria Tper), finalizzata alla realizzazione di un Info-Point per gli studenti universitari e per promuovere gli eventi e i luoghi della Città di Ferrara nei confronti di cittadini e turisti. Con questo protocollo Università e Comune si impegnano a fornire servizi informativi e orientativi per gli studenti universitari, nonché a diffondere la conoscenza di appuntamenti culturali. L’Università avrà inoltre la possibilità di utilizzare l’Info-Point anche per la distribuzione e commercializzazione di materiale promozionale, gadget e prodotti collegati all’Università di Ferrara. Le spese di gestione dell’Info Point saranno a carico dell’Università e la durata della convenzione è fissata in tre anni.

Assessorato al Bilancio
BILANCIO PREVENTIVO – La Giunta comunale ha inoltre esaminato e approvato la proposta di Bilancio preventivo del Comune di Ferrara che sarà illustrata ai giornalisti domani, 5 novembre alle 10 in residenza municipale, quindi nei prossimi giorni ai rappresentanti delle categorie economiche e sociali, fino ad approdare in Commissione consiliare e in Consiglio comunale per la discussione da parte dell’Assemblea e la definitiva approvazione.

tag:

COMUNE DI FERRARA


Ogni giorno politici, sociologi economisti citano un fantomatico “Paese Reale”. Per loro è una cosa che conta poco o niente, che corrisponde al “piano terra”, alla massa, alla gente comune. Così il Paese Reale è solo nebbia mediatica, un’entità demografica a cui rivolgersi in tempo di elezioni.
Ma di cosa e di chi è fatto veramente il Paese Reale? Se ci pensi un attimo, il Paese Reale siamo Noi, siamo Noi presi Uno a Uno.  L’artista polesano Piermaria Romani  si è messo in strada e ha pensato a una specie di censimento. Ha incontrato di persona e illustrato il Paese Reale. Centinaia di ritratti e centinaia di storie.
(Cliccare sul ritratto e ingrandire l’immagine per leggere il testo)

PAESE REALE

di Piermaria Romani

 

Cari lettori,

dopo molti mesi di pensieri, ripensamenti, idee luminose e amletici dubbi, quello che vi trovate sotto gli occhi è il Nuovo Periscopio. Molto, forse troppo ardito, colorato, anticonvenzionale, diverso da tutti gli altri media in circolazione, in edicola o sul web.

Se già frequentate  queste pagine, se vi piace o almeno vi incuriosisce Periscopio, la sua nuova veste grafica e i nuovi contenuti vi faranno saltare di gioia. Non esiste in natura un quotidiano online con il coraggio e/o l’incoscienza di criticare e capovolgere l’impostazione classica di questo “giornale” .

Tanto che qualcuno si è chiesto se  i giornali ancora servono, se hanno ancora un ruolo e un senso i quotidiani.  Arrivano sempre “dopo la notizia”, mettono tutti lo stesso titolo in prima pagina, seguono diligentemente il pensiero unico e il potente di turno, ricalcano in fotocopia le solite sezioni interne: politica interna, esteri, cronaca, economia, sport… Anche le parole sembrano piene di polvere, perché il linguaggio giornalistico, invece di arricchirsi, si è impoverito.  Il vocabolario dei quotidiani registra e riproduce quello del sottobosco politico e della chiacchiera televisiva, oppure insegue inutilmente la grande nuvola confusa del web.

Periscopio propone un nuovo modo di essere giornale, di fare informazione. di accostare Alto e Basso, di rapportarsi al proprio pubblico. Rompe compartimenti stagni delle sezioni tradizionali di quotidiani. Accoglie e riconosce uguale dignità a tutti i generi e a tutti linguaggi: così in primo piano ci può essere una notizia, un commento, ma anche una poesia o una vignetta.  Abbandona la rincorsa allo scoop, all’intervista esclusiva, alla firma illustre, proponendo quella che abbiamo chiamato “informazione verticale”: entrare cioè nelle  “cose che accadono fuori e dentro di noi”, denunciare Il Vecchio che resiste e raccontare Il Nuovo che germoglia; stare dalla parte dei diritti e denunciare la diseguaglianza che cresce in Italia e nel mondo. Insomma: un giornale non rivolto a questo o a quel salotto, ma realmente al servizio della comunità.

Con il quotidiano di ieri – così si diceva – oggi “ci si incarta il pesce”. Non Periscopio, la sua “informazione verticale” non invecchia mai e dal nostro archivio di  50.000 articoli (disponibile gratuitamente) si pescano continuamente contenuti utili per integrare le ultime notizie uscite. Non troverete mai, come succede in quasi tutti i quotidiani on line,  le prime tre righe dell’articolo in chiaro… e una piccola tassa per poter leggere tutto il resto.

Sembra una frase retorica ma non lo è: “Periscopio è un giornale senza padrini e senza padroni”. Siamo orgogliosamente antifascisti, pacifisti, nonviolenti, femministi, ambientalisti. Crediamo nella Sinistra (anche se la Sinistra non crede più a se stessa), ma non apparteniamo a nessuna casa politica, non fiancheggiamo nessun partito e nessun leader. Anzi, diffidiamo dei leader e dei capipopolo, perfino degli eroi. Non ci piacciono i muri, quelli materiali come  quelli immateriali, frutto del pregiudizio e dell’egoismo. Ci piace “il popolo” (quello scritto in Costituzione) e vorremmo cancellare “la nazione”, premessa di ogni guerra e di ogni violenza.

Periscopio è quindi un giornale popolare, non nazionalpopolare. Un quotidiano “generalista”,  scritto per essere letto da tutti (“quelli che hanno letto milioni di libri o che non sanno nemmeno parlare” F. De Gregori), da tutti quelli che coltivano la curiosità, e non dalle élite, dai circoli degli addetti ai lavori, dagli intellettuali del vuoto e della chiacchiera.

La redazione e gli oltre 50 collaboratori scrivono e confezionano Periscopio  a titolo assolutamente volontario; lo fanno perché credono nel progetto del giornale e nel valore di una informazione diversa. Per questa ragione il giornale è sostenuto da una associazione di volontariato senza fini di lucro. I lettori – sostenitori, fanno parte a tutti gli effetti di una famiglia volonterosa e partecipata a garanzia di una gestitone collettiva e democratica del quotidiano che si finanzia, quindi vive, grazie ai liberi contributi dei suoi lettori, amici e sostenitori. Accetta e ospita sponsor ed inserzionisti solo socialmente, eticamente e culturalmente meritevoli.

Nato 10 anni fa con il nome Ferraraitalia già con una vocazione glocal, oggi il quotidiano è diventato Periscopio e naviga già in mare aperto, rivolgendosi a un pubblico nazionale e non solo. Non ci dimentichiamo però di Ferrara, la città che ospita la redazione e dove ogni giorno si fabbrica il giornale.  Ferraraitalia continua a vivere dentro Periscopio all’interno di una sezione speciale, una parte importante del tutto. 

Oggi Periscopio conta oltre 320.000 lettori, ma vuole crescere e farsi conoscere. Dipenderà da chi lo scrive ma soprattutto da chi lo legge e lo condivide con chi ancora non lo conosce. Per una volta, stare nella stessa barca può essere una avventura affascinante.  Buona navigazione a tutti.

Tutti i contenuti di Periscopio, salvo espressa indicazione, sono free. Possono essere liberamente stampati, diffusi e ripubblicati, indicando fonte, autore e data di pubblicazione su questo quotidiano.

Francesco Monini
direttore responsabile


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it