30 Gennaio 2014

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 30 gennaio

COMUNE DI FERRARA

Tempo di lettura: 10 minuti

liberiamolaria_campagna

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

AMBIENTE E MOBILITA’ – Centro urbano chiuso al traffico dalle 9 alle 14
Il 2 febbraio Ferrara si concede una Domenica ecologica

E’ prevista per il prossimo 2 febbraio la quarta delle sei domeniche ecologiche 2013/2014 in calendario a Ferrara, in applicazione dell’Accordo di programma regionale per la Tutela della Qualità dell’aria. Dalle 9 alle 14 sarà infatti in vigore il divieto di transito per tutti i veicoli, esclusi gli autorizzati, all’interno del perimetro cittadino già previsto per i Giovedì senz’auto.
Sempre analogamente a quanto previsto per le giornate del giovedì saranno consentite deroghe per alcune tipologie di veicoli, tra cui quelli elettrici, a metano, gpl o ibridi, e quelli a benzina o diesel conformi alle direttive Euro 4 o Euro 5, nonché i diesel dotati di filtro antiparticolato (del quale risulti annotazione sulla carta di circolazione). Ulteriori deroghe riguardano inoltre le vetture con almeno tre persone a bordo se omologate per quattro o più posti e con almeno due persone se omologate per due posti, oltre ai veicoli condivisi (car sharing) e ai ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 e Euro 3. I provvedimenti non si applicano inoltre agli autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale, così come definiti dall’art. 54 del Codice della Strada.
Altre deroghe per particolari categorie di veicoli sono elencate nell’ordinanza di adozione dei provvedimenti (in allegato).
L’iniziativa sarà ripetuta anche nelle prossime domeniche 2 e 16 marzo, sempre dalle 9 alle 14.

Ulteriori dettagli dei provvedimenti di viabilità in vigore domenica 2 febbraio dalle 9 alle 14:
Nelle giornate delle Domeniche ecologiche (20/10/2013 – 10/11/2013 – 12/01/2014 – 02/02/2014 – 02/03/2014 – 16/03/2014) sarà consentita la circolazione alle ulteriori seguenti categorie di veicoli:
– veicoli commerciali leggeri (fino a 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di particolato , quali euro 3 o categoria superiore;
– veicoli commerciali pesanti (oltre i 35 q.li) Euro 3 conformi alla direttiva 98/69 CE e seguenti o comunque immatricolati dopo il 1 gennaio 2001 ovvero che dalla carta di circolazione risultino dotati di sistema di riduzione della massa di particolato (FAP) con marchio di omologazione e inquadrabili ai fini dell’inquinamento da massa di particolato , quali euro 3 o categoria superiore;
– veicoli di lavoratori in servizio presso aziende o presso enti pubblici o di lavoratori autonomi in cui l’orario di servizio abbia inizio o fine in periodo non coperti dal trasporto pubblico – limitatamente ai percorsi casa-lavoro, veicoli di insegnanti che operano su più sedi scolastiche nello stesso giorno , o che svolgono il proprio lavoro fuori dal territorio comunale o che insegnano nei corsi serali, muniti di certificazione rilasciata dalla Direzione Didattica;
– veicoli degli operatori dell’informazione con certificazione del datore di lavoro o muniti del tesserino di riconoscimento.

Il divieto di transito non si applica inoltre:
• Limitatamente ai possessori dell’abbonamento (in corso di validità e almeno di durata mensile) per il parcheggio Rampari di San Paolo e Ex Brunelli lungo il percorso (in andata e ritorno) costituito dalle vie:
– via Darsena tratto compreso tra via Ippolito I Este e corso Isonzo;
– corso Isonzo tratto compreso tra via Darsena e Rampari di San Paolo
– Rampari di San Paolo

• E lungo il percorso costituito da:
– via Azzo Novello
– via Orlando Furioso (tratto compreso tra via A. Novello e via Leopardi)
– via Leopardi
– via Parini
– via Arianuova (tratto compreso tra via Parini e l’ingresso del Parcheggio Diamanti)

• Parcheggio Ex MOF (Rampari di San Paolo 1)

• Parcheggio Centro Storico

Il divieto non si applica inoltre in:
via Ravenna, via Wagner, nell’area Rivana, via Beethoven, via della Fiera, via Pomposa (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Pontegradella ), via Caretti, via Pontegradella (da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via Caretti), via Comacchio, via Modena (tratto da segnale INIZIO Centro abitato Ferrara a via del Lavoro), via del Lavoro, via Maverna, via Rita Levi Montalcini, via Schiavoni, via Arginone (da via Schiavoni a rotatoria via Trenti), via Trenti, via Bonzagni, via Del Lavoro (area di parcheggio), via Marconi, via Michelini, via Levi, via Eridano (tratto da segnale INIZIO centro abitato Ferrara a via Modena), via Roiti, nell’area di parcheggio “Ex Montedison”, via Baruchello, (tratto da via Padova agli ingressi Centro Grossisti Diamante), nell’area di parcheggio Centro Grossisti IL DIAMANTE, via Copparo, via Carli, via dei Calzolai, via Pannonio, via Bacchelli, via Canapa, via F.lli Rosselli, via Bentivoglio (tratto compreso da via F.lli Rosselli e via Maragno), via Maragno (tratto da via Bentivoglio a via Padova).

I parcheggi di seguito elencati sono liberamente accessibili e raggiungibili mediante viabilità ordinaria dalle direttrici viarie corrispondenti ad ogni quadrante geografico del territorio e più precisamente:
• per chi proviene da Ferrara Mare, Ravenna e da Bologna:
– AREA EX MOF (parcheggio gratuito) – con possibilità di utilizzo delle linee di trasporto pubblico per il centro storico;
– PARCHEGGIO CENTRO STORICO (a pagamento)

• per chi proviene da Copparo e da Rovigo:
– PARCHEGGIO DIAMANTI (a pagamento)

• per chi proviene da Padova, Rovigo, Modena, Cento:
– PARCHEGGIO VIA DEL LAVORO (gratuito) – con possibilità di usufruire delle linee di trasporto pubblico per il centro storico , attraverso l’utilizzo del sottopasso ferroviario, e delle linee extraurbane con direzione Rovigo – Castelmassa – Bondeno – Cento

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘Istruzione e democrazia’: incontro venerdì 31 gennaio alle 17

‘La pedagogia di Maria Montessori, risorsa per la scuola odierna’

30-01-2014

Sarà dedicato al metodo pedagogico di Maria Montessori il nuovo appuntamento, venerdì 31 gennaio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea, con il ciclo di incontri ‘Viaggio nella comunità dei saperi – Istruzione e democrazia’ a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara. Ad approfondire il tema sarà la direttrice dell’Istituto di Storia Contemporanea Anna Quarzi.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Medico con specializzazione in Psichiatria, Maria Montessori (Chiaravalle 1870-Noordwijk 1952) è una delle più significative pedagogiste del XX secolo. L’educazione si basa sulla libertà che deriva dal lavoro libero. Nel bambino emerge l’interesse quando può scegliere il lavoro assecondando il proprio istinto. Compito dell’insegnante è lavorare al mantenimento di questo stato tramite l’educazione al movimento. Nel movimento la personalità si forma crescendo all’unisono di facoltà psichiche e motorie. Per questo motivo il lavoro nelle “Case dei Bambini” è basato sul movimento, in un ambiente costruito a misura, con materiali ideati per l’utilizzo autonomo. Poche sono le scuole Montessoriane in Italia mentre sono molto diffuse nel Nord Europa, nelle Americhe, in India, in Giappone, in Nuova Zelanda e in Pakistan.

AGENDA DEL SINDACO

Appuntamenti del 31 gennaio 2014

30-01-2014

Venerdì 31 gennaio

ore 10.30 – Incontro con gli studenti e cerimonia di deposizione della corona di alloro al cippo commemorativo realizzato dagli studenti del Liceo Artistico “Dosso Dossi”, nell’ambito del programma di iniziative per il Giorno della Memoria Ercole D’Este (sede Questura – Caserma Bevilacqua – Corso Ercole I d’Este 36 – FE)

ore 17 – cerimonia di premiazione dei vincitori dei Campionati italiani Sbandieratori, a cura dell’Ente Palio di Ferrara, con pres. Provincia M.Zappaterra e ass. Masieri (sala Consiglio comunale, residenza municipale)

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 3 febbraio alle 10.30 in Castello Estense

Tutela della salute delle vittime del gioco d’azzardo, presentazione di un progetto di legge

30-01-2014

Lunedì 3 febbraio alla 10.30 nella sala del Consiglio provinciale in Castello Estense l’assessora comunale alla Sanità e ai Servizi alla Persona Chiara Sapigni interverrà ad una conferenza stampa insieme alla collega della Provincia Patrizia Bianchini. L’iniziativa sarà occasione per presentare il progetto di legge di iniziativa popolare per la tutela della salute delle persone vittime del gioco d’azzardo. L’invito all’incontro è stato esteso anche a Sindaci e Assessori ai Servizi sociali dei Comuni del territorio.

Le congratulazioni al nuovo Presidente della Scuola di Medicina

di Tiziano Tagliani *

30-01-2014

Il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani ha inviato al prof. Leonardo Trombelli – eletto ieri Presidente della Scuola di Medicina della Università di Ferrara – e al rettore prof. Pasquale Nappi, le proprie congratulazioni.
“La nomina all’unanimità del prof. Trombelli, ottimo clinico e ricercatore, ma anche docente motivato e capace di raccogliere ampi consensi – ha espresso il sindaco Tagliani – prelude ad una stagione nuova della quale si sente urgentemente la necessità. I dipartimenti medici sono infatti chiamati, con le istituzioni locali e sanitarie, ad una fase di confronto serrato sugli scenari regionali e non solo. In questo contesto non facile, la coesione è la più convincente e necessaria delle condizioni di avvio. Sullo sfondo, in primo luogo, c’è sicuramente la qualità dei servizi sanitari per i cittadini di questo territorio, ma anche il futuro stesso della ricerca e della presenza a Ferrara di una esperienza accademica straordinaria che deve vivere in un sistema oggi in fase di totale trasformazione. L’auspicio è che queste trasformazioni avvengano senza sudditanze ma anche con grandi capacità di relazioni”.

Tiziano Tagliani, sindaco di Ferrara

ASSESSORATO MOBILITA’ – Venerdì 31 gennaio l’attivazione in via Felisatti, via del Lavoro e via Kennedy

Per i veicoli elettrici tre nuove colonnine pubbliche per la ricarica in città

30-01-2014

Via Felisatti, parcheggio di via del Lavoro e via Kennedy: sono queste le postazioni scelte per le tre nuove colonnine pubbliche di ricarica per veicoli elettrici che da domani, venerdì 31 gennaio, saranno disponibili in città. Sale così a quattro il numero dei dispositivi presenti a Ferrara, dopo l’installazione nella primavera scorsa della prima colonnina in largo Castello e in attesa dell’attivazione della quinta e ultima postazione, prevista al parcheggio Diamanti e ancora in fase di progettazione.

Gli interventi di messa in funzione, da parte dei tecnici Enel, prenderanno il via alle 9.30 di domani da via Felisatti, per poi proseguire in via del Lavoro e concludersi entro la mattinata in via Kennedy.
L’operazione rientra in un progetto pilota regionale che coinvolge undici Comuni (Bologna, Reggio Emilia, Rimini, Ferrara, Ravenna, Piacenza, Cesena, Forlì, Imola, Modena e Parma), otto dei quali, tra cui Ferrara, su rete Enel Distribuzione, due su rete Hera e uno su rete Iren. Obiettivo del progetto è l’installazione negli undici Comuni di colonnine di ricarica pubbliche basate tutte sulla stessa tecnologia, per permettere ai cittadini emiliano romagnoli di ricaricare i propri veicoli elettrici indifferentemente su infrastrutture Enel, Hera o Iren. L’interoperabilità è infatti resa possibile dall’adozione da parte dei tre distributori dei medesimi sistemi hardware e software sviluppati da Enel, sia relativamente alle infrastrutture di ricarica che al sistema integrato di gestione computerizzata.

LA SCHEDA (a cura dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Ferrara in collaborazione con Enel)

PROGETTO MOBILITA’ ELETTRICA A FERRARA
Come funziona
Il proprietario di un’auto elettrica stipula sul libero mercato un contratto per la fornitura di energia con un Energy Vendor a sua scelta e riceve una card che gli consente l’accesso alle colonnine. Grazie all’interoperabilità potrà ricaricare il proprio veicolo indifferentemente alle colonnine installate su rete Enel, o su rete Hera o su rete Iren. La ricarica completa a 3 kW del veicolo avviene in circa 6/8 ore.
Il sistema EMM registra i dati relativi a ciascuna ricarica effettuata dal cliente, sia che essa avvenga su infrastrutture di ricarica connesse alla rete di Enel Distribuzione che alla rete di Hera o di Iren. Invia, quindi, al sistema informatico di ciascuna delle tre società i dati relativi ai prelievi avvenuti sulle loro infrastrutture.

I sistemi preposti al vettoriamento in Hera, in Iren e in Enel Distribuzione inviano all’Energy Trader con cui il cliente ha stipulato il contratto i dati necessari alla fatturazione, consentendo l’invio al cliente della relativa bolletta, eventualmente corredata con i dati di dettaglio di tutte le ricariche effettuate, luogo, data, ora, prelievo.
I cittadini potranno anche avvalersi del servizio di ricarica utilizzando la card “Mi muovo” predisposta dalla Regione Emilia Romagna per tutti i trasporti pubblici – urbani e regionali – e per il bike sharing regionale.
In altri termini: le colonnine di ricarica Enel, Hera e Iren saranno in grado di “leggere” la card “Mi muovo”, sulla quale il cliente avrà “caricato” il suo contratto di fornitura di energia per il veicolo elettrico.

La ricarica
Le infrastrutture saranno installate in luoghi pubblici dotati di un parcheggio per la ricarica dei veicoli elettrici. Ogni colonnina consentirà il riconoscimento dell’utente e la ricarica dei veicoli per il trasporto di persone e merci, interamente gestita da remoto. La stazione consentirà una ricarica dei veicoli elettrici innovativa, sicura, comoda.

Facilitazioni per gli utilizzatori di veicoli elettrici
Per facilitare l’accesso alle zone a traffico limitato dei centri urbani, la Regione ha firmato un ulteriore accordo con tutti i Comuni pilota per facilitare le regole per l’ingresso nelle Ztl.
I veicoli ad esclusiva trazione elettrica e immatricolati per trasporto persone o per trasporto merci potranno usufruire di alcuni benefici:
– sostare gratuitamente nei parcheggi a pagamento del territorio comunale dati in concessione alla Società Ferrara Tua, con la sola esclusione dei parcheggi delimitati da sistemi di ingresso e uscita nei quali è previsto il pagamento automatico.
– accedere alla colonnina di Largo Castello transitando quindi nella ZTL del controviale Cavour.

Per usufruire delle facilitazioni i veicoli dovranno essere individuati da idoneo permesso in distribuzione all’Ufficio rilascio permessi ZTL di viale IV Novembre 9 a Ferrara (per informazioni: tel. 800.238.999, e-mail musa@comune.fe.it) .

Comunicato a cura dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Ferrara ed Enel

(nella foto la colonnina funzionante da marzo 2013 in largo Castello)
PROTEZIONE CIVILE REGIONALE – Ultimi aggiornamenti a cura dell’Agenzia regionale – Allerte n. 35 e 36 – 2014

Tutti gli avvisi e le allerte pubblicate sulle pagine del sito internet ufficiale – Fase di attenzione per condizioni meteo e criticità idraulica

>> GLI AVVISI E LE ALLERTE DELLA PROTEZIONE CIVILE dell’Emilia Romagna

(Aggiornamento AVVISI e ALLERTE a cura degli uffici della Protezione Civile Regionale)



Periscopio
Dai primi giorni di febbraio, in cima al “vecchio” ferraraitalia, vedete la testata periscopio, il nuovo nome del giornale. Nelle prossime settimane, nel sito troverete forse un po’ di confusione; infatti, per restare online, i nostri “lavori in corso” saranno alla luce del sole, visibili da tutti i lettori: piccoli e grandi cambiamenti, prove di colore, esperimenti e nuove idee grafiche. Cambiare nome e forma, è un lavoro delicato e complicato. Vi chiediamo perciò un po’ di pazienza. Solo a marzo (vi faremo sapere il giorno e l’ora) sarà pronta la nuova piattaforma e vedrete un giornale completamente rinnovato. Non per questo buttiamo via le cose che abbiamo imparato e scritto in questi anni. Non perdiamo il contatto con la nostra Ferrara: nella home di periscopio continuerà a vivere il nome ferraraitalia e i contenuti locali continueranno a essere implementati. Il grande archivio di articoli pubblicati nel corso degli anni sarà completamente consultabile sul nuovo quotidiano. In redazione abbiamo valutato tanti nomi prima di scegliere la testata “periscopio”: un occhio che cerca di guardare oltre il conformismo e la confusione mediatica in cui tutti siamo immersi. Con l’intenzione di diventare uno spazio ancora più visibile, una voce più forte e diffusa. Una proposta informativa sempre più qualificata, alternativa ai media mainstream e alla folla indistinta dei social media.Un giornale libero, senza padrini e padroni, di proprietà dei suoi redattori, collaboratori, lettori, sostenitori. Nei prossimi giorni i nostri collaboratori, i lettori più fedeli, le amiche e gli amici, riceveranno una mail molto importante.Contiene una proposta concreta per diventare insieme a noi protagonisti di questa nuova avventura. Versando una quota (anche modesta) e diventando comproprietari di periscopio, oppure partecipando all’impresa come lettori sostenitori. Intanto periscopio ha incominciato a scrutare… oltre il filo dell’orizzonte, o almeno un po’ più in là dal nostro naso. Buona navigazione a tutti.

Chi non ha ricevuto la mail e/o volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@ferraraitalia.it

L’autore

COMUNE DI FERRARA

COMUNE DI FERRARA

Ti potrebbe interessare:

  • Parole e figure / Parole e ali, Strenne Natalizie 1

  • Giallo, Canalnero e biancazzurro
    Intervista a Marco Belli

  • Diario in pubblico /
    In ospedale

  • Per certi versi/Come il Mar Rosso

  • Caso Soumahoro
    Un lavacro per la coscienza corrotta della società italiana

  • Presto di mattina /
    Avvento di tenerezza

  • Storie in pellicola / C’mon C’mon 

  • ACCORDI
    Non s’ammazza così neanche un cane

  • Parole a capo
    Stefano Agnelli: “Pianura” e altre poesie

  • Vite di carta /
    Cinque presidenti senza Stato (1985-2022)

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013