Skip to main content

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

La newsletter del 28 gennaio 2015

COMMERCIO E TURISMO – Preannunciati dagli assessori Maisto e Serra in residenza municipale
In uscita i bandi per la gestione di grandi manifestazioni cittadine
28-01-2015

Si è svolta questa mattina, mercoledì 28 gennaio nella sala di Giunta della residenza municipale, la presentazione dei Bandi 2015 in materia di Commercio/Turismo relativi alla gestione delle principali manifestazioni cittadine organizzate dal Comune. Per illustrarne gli elementi essenziali dei questa scelta e le modalità operative che verranno messe in campo, all’incontro con i giornalisti sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Cultura Massimo Maisto e l’assessore al Commercio Roberto Serra affiancati dalla dirigente Manifestazioni culturali e Turismo Maria Teresa Pinna.

Gli assessori Maisto e Serra hanno sottolineato l’importanza del rapporto tra pubblico (Comune) e privati (imprese e associazioni) e della condivisione di tutte quelle azioni utili a sostenere e rilanciare i settori del turismo e del commercio.

L’incontro è stato quindi un’occasione per annunciare l’uscita nei prossimi giorni e mesi – in base alla data delle manifestazioni – di una serie di bandi per dare in gestione a soggetti privati alcune fra le più importanti manifestazioni della nostra città: Ferrara Balloons Festival, Natale e Capodanno, Carnevale Rinascimentale e Chioschi per il Ferrara Buskers Festival.

“I bandi sono ancora in fase di elaborazione – hanno precisato gli assessori Maisto e Serra – e riguardano le manifestazioni di cui il Comune è titolare. Sarà cura dell’Amministrazione emettere dei bandi che stimolino le iniziative dei privati rendendo la partecipazione più ampia possibile e mettendo in condizione i futuri organizzatori di poter lavorare al meglio per la buona riuscita degli eventi”.

Sui pacchetti “Natale e Capodanno” e Carnevale Rinascimentale” il Comune metterà in campo un contributo, mentre per il Ferrara Balloons Festival e i Chioschi del Buskers Festival sono previsti introiti.

“E’ certamente una sfida – hanno affermato Maisto e Serra – ma siamo convinti che queste siano le modalità giuste per poter crescere”.

INCONTRO SULL’ECONOMIA – Lunedì 2 febbraio 2015 alle 20.30, sala Estense di Ferrara
“L’Altra faccia della Moneta”, conversazione civile per comprendere l’economia che viviamo
28-01-2015

Lunedì 2 febbraio 2015 alle 20.30, nella sala Estense di piazza Municipio, a Ferrara, avrà luogo una conversazione civile dal titolo “L’Altra faccia della Moneta”. L’ingresso all’iniziativa, organizzata dal Gruppo di Cittadini per l’economia e patrocinata dal Comune di Ferrara, è libero e gratuito

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Assieme, persone tra persone, analizziamo la situazione economica attuale in modo rigoroso, solido, circostanziato e comprensibile da tutti.

Assieme, identifichiamo la corretta chiave di lettura di ciò che sta accadendo e prendiamo precisa consapevolezza della realtà in cui viviamo e lavoriamo e di come possiamo agire per risolvere la situazione.

Ci proponiamo di farti conoscere l’esistenza di una soluzione positiva e concreta per cittadini, famiglie e imprese, raggiungibile con gli strumenti economici che già oggi abbiamo a disposizione.

Chi siamo? Persone come te che si sono interrogate sui motivi che hanno condotto l’Europa e l’Italia ad affrontare le drammatiche problematiche odierne.

Abbiano ricercato le risposte nello studio dell’economia, riscontrando, nel sistema in cui siamo immersi, fondamentali distorsioni. Risolvendo queste anomalie la situazione assume radicalmente un’altra “faccia”.

Gruppo Cittadini per l’Economia – Ferrara

con il patrocinio del Comune di Ferrara

http://www.conversazionecivile.org

ASSESSORATO ALLO SPORT – Domenica 1 febbraio alle 14.30 alla piscina di via Beethoven
Il nuoto sincronizzato fa nuovamente tappa a Ferrara per il 2° Trofeo Uisp ‘Evviva il syncro’
28-01-2015

Sono 187 le giovanissime atlete, in rappresentanza di dieci società provenienti da tutta l’Emilia Romagna, iscritte a partecipare domenica 1 febbraio (alle 14.30) alla piscina di via Beethoven di Ferrara, alla seconda edizione del “Trofeo Evviva il syncro”. La manifestazione di nuoto sincronizzato è promossa per il secondo anno consecutivo nella nostra città da UISP ed aprirà il calendario regionale del 2015 riservato agli appuntamenti di questa disciplina.

Le caratteristiche del meeting – al quale parteciperanno anche quindici nuotatrici ferraresi da quest’anno impegnate nei corsi di ‘syncro’ aperti da Uisp alla piscina Bacchelli – è stata presentata questa mattina nella residenza municipale alla presenza dell’assessore comunale allo Sport Simone Merli, del presidente Lega Nuoto regionale Paolo Belluzzi, della vicepresidente Uisp Ferrara Paola Bottoni e di Simone Zuccheri di Bblu – piscina Beethoven.

“Merito certo della varietà delle sue caratteristiche, sintesi di attività motoria, musica e danza, anche nel nostro territorio il nuoto sincronizzato sta dimostrando di essere una disciplina in forte crescita. – ha affermato l’assessore allo Sport Simone Merli – Un risultato da attribuire sicuramente all’impegno messo in campo da Uisp, unico ente sportivo che promuove tutte le discipline acquatiche sviluppando sia quantità di adesioni sia qualità di proposte, nella promozione di questa specialità per scongiurare il fenomeno dell’abbandono dello sport fra le giovanissime”.

(Comunicato a cura degli organizzatori)

‘2° Trofeo Evviva il syncro’ di nuoto sincronizzato, domenica 1 febbraio alle 14.30 – piscina via Beethoven

1° parte: esibizione non competitiva.
Sono invitate alla manifestazione tutte le scuole nuoto che praticano avviamento al syncro.
Si potrà partecipare all’esibizione con gruppi di bambine e ragazze che praticano il nuoto sincronizzato, formando gruppi (anche con bambine di età differenti fra loro) senza nessuna regola per il numero di atlete per gruppo.
Ogni società potrà presentare massimo 2 gruppi.
Durata della musica 1’30” (+ o – 15″), la parte fuori dall’acqua non potrà superare i 10″.

2° parte : competitiva II° trofeo Evviva il Syncro
Manifestazione competitiva rivolta alle squadre regolarmente tesserate ed affiliate UISP.
La competizione è rivolta alle categorie : Esordienti A (2003-2004) e Ragazze (nate nel 2002-2001 e 2000) ed al solo esercizio di Squadra, e alla categoria Juniores (1999-1998-1997) per il solo esercizio di Duo.
Ogni società potrà iscrivere al massimo 2 Squadre per categoria e 2 Duo Juniores.
Le squadre dovranno essere composte da un minimo di 4 ad un massimo di 8 atlete (è consentita l’iscrizione alla squadra di una sola atleta di categoria inferiore).
Esercizi liberi da eseguire con musica a scelta della società nei tempi indicati senza l’inserimento di esercizi obbligati.
Non verrà applicato alcun punto di penalità in caso il numero delle atlete partecipanti alla squadra sia inferiore a 8.
Tempi delle squadre Categoria Esordienti A e Ragazze 1,40″ +/- 20″
Tempi del Duo Junior 1,50 +/-20″

BIBLIOTECA RODARI – Pomeriggio di letture giovedì 29 gennaio alle 17
“Belle storie, grandi amici” per bambini dai 3 ai 7 anni
28-01-2015

Sarà la storia ‘Voglio la luce accesa’ ad aprire, giovedì 29 gennaio alle 17 alla biblioteca comunale Rodari (viale Krasnodar 102), il pomeriggio di narrazioni per bambini dai 3 ai 7 anni. L’appuntamento proseguirà poi con altre avventure raccontate da Donatella Biondi e Paola Zaniboni. L’incontro rientra nel ciclo di narrazioni per i più piccoli “Belle storie” in programma ogni giovedì pomeriggio nella sala Piccoli che questo mese ha come tema ‘Grandi amici’.

INTERPELLANZE – Presentate dai gruppi consiliari FDI-AN e FI
Viabilità di via Bellini a Porotto e servizio di trasporto dei pazienti dell’ospedale di Cona
28-01-2015

Queste le interpellanze pervenute:

– il consigliere Spath (gruppo FDI-AN in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore alla Mobilità Aldo Modonesi in merito alla viabilità di via Bellini a Porotto.

– il gruppo Forza Italia in Consiglio comunale ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora alla Sanità/Servizi alla Persona Chiara Sapigni in merito al servizio di trasporto a domicilio dei pazienti dell’ospedale S. Anna di Cona.

TEATRO G. VERDI – Sabato 31 gennaio alle 21 in via X Martiri a Porotto
Una serata per “Ridere e …via con vento” con il gruppo Teatro Leggero – quelli del Lodovico
28-01-2015

La storia ferrarese ma anche le quotidiane vicende del nostro tempo saranno i temi al centro dello spettacolo “Ridere e …via con vento”, che sarà messo in scena dal gruppo ‘Teatro Leggero di Ferrara – quelli del Lodovico’ sabato 31 gennaio alle 21 al teatro G. Verdi di Porotto (via X Martiri 141).

Il ”vento’ di risate porterà il pubblico in un tempo lontano, nel 1400 alla Corte Estense, quando si consumò una grave tragedia famigliare e Nicolò III° d’Este, signore di Ferrara, condannò a morte la seconda moglie Parisina Malatesta e il proprio figlio naturale Ugo incolpati d’adulterio.
Il regista (e curatore dei testi) Giampaolo Zardi ha sapientemente trasformato tale tragedia in un divertente primo atto, ricco di musica, balletti e battute. Il secondo atto sarà invece un susseguirsi di simpatiche scenette ispirate dalla quotidianità dei nostri tempi.
Saliranno su palco gli attori ‘storici’ della compagnia, coadiuvati da qualche nuovo ingresso e affiancati dal corpo di ballo del gruppo “Danzamando” diretto da Federica Massa. Le musiche saranno eseguite da Vittorio, Piero e Carlo diretti dal maestro Enzo Massa.
La serata vede la collaborazione, a fianco della compagnia teatrale, del teatro G. Verdi che ha concesso l’ospitalità e della Contrada di San Giacomo che ha messo a disposizione gli abiti d’epoca.

Per prenotazione telefonare: 349 6058375 – 345 1347677 – 389 1150068

(nella foto in alto un momento dello spettacolo)

CONSIGLIO COMUNALE – Le modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari
Il Consiglio comunale di Ferrara si riunirà lunedì 2 febbraio alle 15.30
28-01-2015

Nuovo appuntamento per il Consiglio comunale lunedì 2 febbraio alle 15.30 nella residenza municipale. Le seduta – le cui modalità sono state definite oggi dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò – sarà aperta con la discussione e il voto su tre Ordini del giorno e una Mozione. Chiuderà i lavori l’esame della delibera proposta dall’assessore Massimo Maisto riferita alla “Istituzione della Commissione Speciale Mista a supporto delle attività dell’Associazione culturale Unitown”.

Questo il dettaglio:

– Ordine del giorno relativo al progetto “VenTo” presentato dal consigliere Talmelli – PD
– Ordine del giorno”sul futuro dei Centri Servizi per il Volontariato – CSV” presentato dal consigliere Finco – PD
– Mozione “Sospensione concorsi Dirigenti” presentata dal consigliere Rendine – GOL
– Ordine del giorno “sulla promozione e il sostegno dell’economia solidale” presentato dalla consigliera Baraldi – PD

– Delibera “Istituzione della Commissione Speciale Mista a supporto delle attività dell’Associazione culturale ‘Unitown’. Nomina di cinque Consiglieri comunali quali componenti della stessa” (assessore Massimo Maisto).

tag:

COMUNE DI FERRARA


PAESE REALE

di Piermaria Romani

PROVE TECNICHE DI IMPAGINAZIONE

Top Five del mese
I 5 articoli di Periscopio più letti negli ultimi 30 giorni

05.12.2023 – La manovra del governo Meloni toglie un altro pezzo a una Sanità Pubblica già in emergenza, ma lo sciopero di medici e infermieri non basterà a salvare il SSN

16.11.2023 – Lettera aperta: “L’invito a tacere del Sindaco di Ferrara al Vescovo sui Cpr è un atto grossolano e intollerabile”

04.12.2023 – Alla canna del gas: l’inganno mortale del “mercato libero”

14.11.2023 – Ferrara, la città dei fantasmi

07.12.2023 – Un altro miracolo italiano: San Giuliano ha salvato Venezia

La nostra Top five
I
 5 articoli degli ultimi 30 giorni consigliati dalla redazione

1
2
3
4
5

Pescando un pesce d’oro
5 titoli evergreen dall’archivio di 50.000 titoli  di Periscopio

1
2
3
4
5

Caro lettore

Dopo molti mesi di pensieri, ripensamenti, idee luminose e amletici dubbi, quello che vi trovate sotto gli occhi è il Nuovo Periscopio. Molto, forse troppo ardito, colorato, anticonvenzionale, diverso da tutti gli altri media in circolazione, in edicola o sul web.

Se già frequentate  queste pagine, se vi piace o almeno vi incuriosisce Periscopio, la sua nuova veste grafica e i nuovi contenuti vi faranno saltare di gioia. Non esiste in natura un quotidiano online con il coraggio e/o l’incoscienza di criticare e capovolgere l’impostazione classica di questo “il giornale” un’idea (geniale) nata 270 anni fa, ma che ha introdotto  dei codici precisi rimasti quasi inalterati. Nemmeno la rivoluzione digitale, la democrazia informava, la nascita della Rete, l’esplosione dei social media, hanno cambiato di molto le testate giornalistiche, il loro ordine, la loro noia.

Tanto che qualcuno si è chiesto se ancora servono, se hanno ancora un ruolo e un senso i quotidiani.  Arrivano sempre “dopo la notizia”, mettono tutti lo stesso titolo in prima pagina, seguono diligentemente il pensiero unico e il potente di turno, ricalcano in fotocopia le solite sezioni interne: politica interna, esteri, cronaca, economia, sport…. Anche le parole sembrano piene di polvere, perché il linguaggio giornalistico, invece di arricchirsi, si è impoverito.  Il vocabolario dei quotidiani registra e riproduce quello del sottobosco politico e della chiacchiera televisiva, oppure insegue inutilmente la grande nuvola confusa del web.

Periscopio propone un nuovo modo di essere giornale, di fare informazione. di accostare Alto e Basso, di rapportarsi al proprio pubblico. Rompe compartimenti stagni delle sezioni tradizionali di quotidiani. Accoglie e dà riconosce uguale dignità a tutti i generi e tutti linguaggi: così in primo piano ci può essere una notizia, un commento, ma anche una poesia o una vignetta.  Abbandona la rincorsa allo scoop, all’intervista esclusiva, alla firma illustre, proponendo quella che abbiamo chiamato “informazione verticale”: entrare cioè nelle  “cose che accadono fuori e dentro di noi”, denunciare Il Vecchio che resiste e raccontare Il Nuovo che germoglia, stare dalla parte dei diritti e denunciare la diseguaglianza che cresce in Italia e nel mondo. .

Con il quotidiano di ieri, così si diceva, oggi ci si incarta il pesce. Non Periscopio, la sua “informazione verticale” non invecchia mai e dal nostro archivio di quasi 50.000 articoli (disponibile gratuitamente) si pescano continuamente contenuti utili per integrare le ultime notizie uscite. Non troverete mai, come succede in quasi tutti i quotidiani on line,  le prime tre righe dell’articolo in chiaro… e una piccola tassa per poter leggere tutto il resto.

Sembra una frase retorica ma non lo è: “Periscopio è un giornale senza padrini e senza padroni”. Siamo orgogliosamente antifascisti, pacifisti, nonviolenti, femministi, ambientalisti. Crediamo nella Sinistra (anche se la Sinistra non crede più a se stessa), ma non apparteniamo a nessuna casa politica, non fiancheggiamo nessun partito e nessun leader. Anzi, diffidiamo dei leader e dei capipopolo, perfino degli eroi. Non ci piacciono i muri, quelli materiali come  quelli immateriali, frutto del pregiudizio e dell’egoismo. Ci piace “il popolo” (quello scritto in Costituzione) e vorremmo cancellare “la nazione”, premessa di ogni guerra e  di ogni violenza.

Periscopio è quindi un giornale popolare, non nazionalpopolare. Un quotidiano “generalista”,  scritto per essere letto da tutti (“quelli che hanno letto milioni di libri o che non sanno nemmeno parlare” F. De Gregori), da tutti quelli che coltivano la curiosità, e non dalle elites, dai circoli degli addetti ai lavori, dagli intellettuali del vuoto e della chiacchiera.

Periscopio è  proprietà di un azionariato diffuso e partecipato, garanzia di una gestitone collettiva e democratica del quotidiano. Si finanzia, quindi vive, grazie ai liberi contributi dei suoi lettori amici e sostenitori. Accetta e ospita sponsor ed inserzionisti solo socialmente, eticamente e culturalmente meritevoli.

Nato quasi otto anni fa con il nome Ferraraitalia già con una vocazione glocal, oggi il quotidiano è diventato: Periscopio naviga già in mare aperto, rivolgendosi a un pubblico nazionale e non solo. Non ci dimentichiamo però di Ferrara, la città che ospita la redazione e dove ogni giorno si fabbrica il giornale. e Ferraraitalia continua a vivere dentro Periscopio all’interno di una sezione speciale, una parte importante del tutto. 
Oggi Periscopio ha oltre 320.000 lettori, ma vogliamo crescere e farsi conoscere. Dipenderà da chi lo scrive ma soprattutto da chi lo legge e lo condivide con chi ancora non lo conosce. Per una volta, stare nella stessa barca può essere una avventura affascinante.  Buona navigazione a tutti.

Tutti i contenuti di Periscopio, salvo espressa indicazione, sono free. Possono essere liberamente stampati, diffusi e ripubblicati, indicando fonte, autore e data di pubblicazione su questo quotidiano.

Francesco Monini
direttore responsabile


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it