Skip to main content

“Ciné – Giornate di Cinema”, la manifestazione estiva di networking e di aggiornamento professionale dell’industria cinematografica, si terrà dal 2 al 5 luglio al Palazzo dei Congressi di Riccione. Nutrito il programma.

Le convention

Dal 2 al 5 luglio, il programma business, riservato agli addetti ai lavori, si svolgerà al Palazzo dei Congressi con le convention di 01 Distribution, Bim, Eagle Pictures, I Wonder, Lucky Red, Medusa Film, Notorius Pictures, Piperfilm, Universal Pictures, Vision Distribution, Warner Bros. e The Walt Disney Company, a cui si aggiungono le presentazioni dei listini di Adler Entertainment, Europictures, Fandango, Officine Ubu, Plaion, Vertice 360 e Wanted Cinema.

I premi

In occasione di Ciné N.13, ANICA – Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Digitali, festeggerà l’80° anniversario della propria fondazione, attraverso una serie di iniziative, tra cui il Premio ANICA 80, che fa il suo debutto proprio a Ciné e si svolgerà il 4 luglio.

Il Premio ANICA Mina Larocca, invece, verrà assegnato martedì 2 luglio e premierà una manager o un’imprenditrice del settore cinematografico, audiovisivo e digitale

Panel e convegni

Il programma btob della manifestazione si completa anche con ulteriori momenti di approfondimento e incontri professionali, come il consueto convegno, organizzato da Box Office, in programma nella giornata inaugurale, dal titolo Il pubblico in sala tra rivelazioni al box office, case history e scommesse per il futuro.

Ad arricchire il programma di Ciné, anche l’evento di lancio della seconda edizione LED – Leader Esercenti Donne, il programma di mentoring dedicato alle professioniste dell’esercizio cinematografico, ideato dall’ ANEC – Associazione Nazionale Esercenti Cinema.

Nella giornata di mercoledì 3 luglio ACEC – Associazione Cattolica Esercenti Cinema propone il panel Tra hype e critica cinematografica: le aspettative che spingono il box office. Il dibattito verterà sul ruolo dei critici e degli influencer, ma anche di quanto l’esercizio e la comunicazione alimentare un dibattito e la passione nel pubblico.

Agenda completa

tag:

Riceviamo e pubblichiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Ogni giorno politici, sociologi economisti citano un fantomatico “Paese Reale”. Per loro è una cosa che conta poco o niente, che corrisponde al “piano terra”, alla massa, alla gente comune. Così il Paese Reale è solo nebbia mediatica, un’entità demografica a cui rivolgersi in tempo di elezioni.
Ma di cosa e di chi è fatto veramente il Paese Reale? Se ci pensi un attimo, il Paese Reale siamo Noi, siamo Noi presi Uno a Uno. L’artista polesano Piermaria Romani si è messo in strada e ha pensato a una specie di censimento. Ha incontrato di persona e illustrato il Paese Reale. Centinaia di ritratti e centinaia di storie.
(Cliccare sul ritratto e ingrandire l’immagine per leggere il testo)

PAESE REALE
di Piermaria Romani


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it