Skip to main content

Da ufficio stampa

CRONACACOMUNE

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘I colori della conoscenza’: conferenza giovedì 27 aprile alle 17

Indagine sul rapporto tra Bassani e il mondo politico

26-04-2017

Sarà dedicata al rapporto tra Bassani e il mondo politico la conferenza di Gianni Venturi in programma giovedì 27 aprile alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro rientra nel ciclo ‘I colori della conoscenza’, a cura dell’Istituto Gramsci e dell’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, e sarà introdotto da Sandra Carli Ballola.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La partecipazione di Bassani alla vita politica è stata poco studiata. Dopo il suo incarceramento nel ’43 a Ferrara Bassani si trasferisce a Firenze, dove sviluppa la sua azione resistenziale assieme all’amico Carlo Ludovico Ragghianti. Nel dopoguerra fa parte del Partito d’azione e più tardi della sfera socialista dove ricopre anche incarichi pubblici. Ovviamente le sue scelte politiche s’intrecciano con quelle dell’ebraismo e con le sue scelte editoriali. Un nodo difficile da sciogliere ma che comunque va tenuto presente proprio in funzione delle tecniche narrative da lui messe in atto.

CASA ARIOSTO – Venerdì 28 aprile alle 17.30 l’incontro con l’autrice Laura Maria Gabrielleschi nella sala di via Ariosto

Presentazione del libro di poesie “Di padre in padre”

26-04-2017

Venerdì 28 aprile alle 17.30 nella sala conferenze di Casa Ariosto (via Ludovico Ariosto 67, Ferrara), Laura Maria Gabrielleschi presenterà il suo ultimo libro di poesie “Di padre in padre” (edizioni La Vita Felice, Milano 2016). Dialogherà con l’autrice Angelo Andreotti. L’ingresso è libero.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Firmandone la prefazione, di questa raccolta Roberto Pazzi scrive: «E’ un canto che ci convince nel breve giro di pochi versi, con una scrittura essenziale ma ricca di colore, dove deficit amorosi e fantasmi trascolorano da ombre assenti in sagome di tiro, in obiettivi da colpire, sempre mancati e sempre inseguiti, secondo una dinamica che fa della preda inseguita, mai di quella raggiunta, il motore dell’esistenza».

Laura Maria Gabrielleschi è nata a Lucca. In poesia ha pubblicato i seguenti libri: “Le case degli anni” con prefazione di Dario Bellezza (Del Giano, 1994); “Amore allo specchio” (LietoColle, 1997); “Dialogo con la madre” con prefazione di Franco Loi (Bastogi, 1998); “Inizio senza nome” (Nicolodi, 2001); “Compagno d’occasione” (Polistampa, 2007). Nel 1997 ha vinto il premio Montale per gli inediti pubblicati in “7 Poeti” del premio Montale (Scheiwiller).

PALAZZO BONACOSSI – Giovedì 27 aprile alle 18 la conferenza del ciclo ‘I colori dell’anima’

I libri corali del Duomo di Ferrara: un lavoro di cinquant’anni raccontato da Fabrizio Lollini

26-04-2017

E’ in programma per giovedì 27 aprile alle 18, a Palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo 5, Ferrara), il secondo appuntamento del ciclo di incontri (a partecipazione gratuita) I colori dell’anima: i Libri Corali della Cattedrale e la musica sacra a Ferrara alla fine del Quattrocento, edizione 2017 di “Anatomia di un capolavoro. Storia, stile e iconografia nelle opere del Museo della Cattedrale”, organizzato dal Museo della Cattedrale di Ferrara (Comune di Ferrara e Capitolo della Cattedrale) in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e la Fondazione Enrico Zanotti.

Dopo il successo del primo incontro con Anna Melograni, spetta ora a Fabrizio Lollini intrattenere il sempre curioso e attento pubblico ferrarese in un incontro dal titolo Alla fine dell’Officina ferrarese: il cantiere dei Corali del Duomo. Storico dell’arte tra i più stimati in Italia e straordinario divulgatore, Lollini analizzerà lo stile delle decorazioni che ornano i 22 Libri Corali custoditi nel museo di via San Romano, svelando i segreti della monumentale impresa compiuta in circa cinquant’anni da un’équipe di miniatori guidata da Jacopo Filippo Medici detto l’Argenta, affiancato da altri grandi maestri come Martino da Modena e Giovanni Vendramin.

Il ciclo di conferenze si concluderà giovedì 18 maggio alle 21 presso il Coro della Cattedrale di ferrara con mons. Pablo Colino che interverrà sul tema Musica e liturgia nei Corali della Cattedrale: L’Innario (per assistere a questa conferenza sarà necessario munirsi del biglietto d’ingresso gratuito ritirabile al Museo della Cattedrale a partire dal 16 maggio).

Come di consueto, al fine di incentivare il contatto diretto con l’opera, al termine di ogni incontro chi assisterà alle conferenze riceverà un tagliando che consentirà l’ingresso gratuito al Museo della Cattedrale.

Per ulteriori dettagli sul ciclo di incontri v. CronacaComune del 14 aprile 2017

LA SCHEDA
Nato a Bologna, dove ha svolto la sua formazione con Alessandro Conti, Fabrizio Lollini (v. foto in allegato a fondo pagina) si occupa prevalentemente di decorazione libraria, di pittura dal XIII al XV secolo e dei legami tra cultura artistica occidentale e orientale nel Medioevo e nel Rinascimento, con incursioni frequenti in altri ambiti di studio (tra cui i rapporti tra arte medievale e contemporaneità e quelli tra arte e cibo). Ha tenuto corsi presso le sedi universitarie di Ravenna e Venezia (Ca’ Foscari), dal 2002 insegna Storia dell’arte medievale e Storia della miniatura all’Università di Bologna; è stato visiting professor presso molte università e istituzioni straniere, come il Musée du Louvre di Parigi, l’Université François Rabelais di Tours (FR) e il Dickinson College di Carlisle (USA). Membro del comitato scientifico di numerose mostre, ha collaborato all’organizzazione e curato esposizioni e convegni, soprattutto di storia della miniatura, presso la Biblioteca Malatestiana di Cesena, a Imola, A Bagnacavallo e Bologna. Ha organizzato assieme a Sylvie Davidson il convegno “Le arti e il cibo” (Bologna, 2012), a carattere internazionale, di cui ha poi curato i relativi atti, usciti nel 2014; ha poi promosso una seconda edizione del simposio, nel 2016. È autore di più di 130 pubblicazioni, tra cui i cataloghi generali dei fondi miniati della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia (2002) e della Biblioteca Comunale di Imola (2006).

Anatomia di un capolavoro è un’iniziativa del Museo della Cattedrale, quest’anno organizzata in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte e la Fondazione Enrico Zanotti. Informazioni: www.comune.fe.it/museocattedrale | tel. 0532 244949 | diamanti@comune.fe.it

 

MUSEI D’ARTE ANTICA – Sabato 29 aprile alle 17 il primo concerto sarà dedicato alla musica rinascimentale in via Ariosto 67

Via a “I pomeriggi musicali a Casa di Ludovico Ariosto”

26-04-2017

“I pomeriggi musicali a Casa di Ludovico Ariosto” è il titolo di un ciclo di quattro appuntamenti con la musica storica, organizzato dalla direttrice artistica Laura Trapani con la collaborazione dei Musei civici d’Arte Antica.
Quattro i concerti che si terranno a Casa Ariosto alle 17 (via Ludovico Ariosto 67, Ferrara) a partire da sabato 29 aprile fino a sabato 27 maggio 2017. Tutti gli appuntamenti sono a entrata libera.
Sabato 29 aprile ci saranno Gianni Lazzari, Angela Albanese, Luca Piccini e Luca Scarpa, musicisti e ricercatori, che daranno vita a un programma di musiche rinascimentali e barocche (“Il bel Humore”) per quattro viole da gamba, strumenti impiegati per la musica da camera, di grande fascino per le loro particolari sonorità.
Venerdì 5 maggio, il cantante Raffaele Giordani allieterà il pubblico con “I cantori del volto”, un piccolo coro accompagnato da altrettanti bravi musicisti (Franco Sartori, Martina Sartori, Simone Baroni, Matteo Sartori). In programma musiche di Monteverdi.
Sabato 13 maggio, sarà la volta di due giovani ragazzi molto promettenti: al violino Matteo Sartori, giovane solista, e alla chitarra Maura Nagliati, che eseguiranno difficilissime musiche del grande maestro Paganini (“Paganini e i centone di sonate”).
Sabato 27 maggio sarà la volta del Febo ensemble, un trio di flauti antichi e moderni (Laura Trapani, Eloisa Ferrari e Giulia Pareschi); eseguiranno dei trii di Boismortier, Mozart e altri celebri autori.

(Comunicato a cura del Servizio Musei civici d’Arte Antica)

aggiornamento – CELEBRAZIONI LIBERAZIONE – Salta l’incontro di giovedì 27 aprile alle 16 al Museo del Risorgimento e della Resistenza (corso Ercole I° d’Este)

Annullata conferenza dello storico Davide Guarnieri su “Ludovico Ticchioni, una scelta di libertà”

26-04-2017

E’ stata annullata per indisposizione del relatore la conferenza prevista per giovedì 27 aprile alle 16 al Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara (corso Ercole I° d’Este 19) a cura dello storico ferrarese Davide Guarnieri, specialista della Resistenza e della Deportazione, che aveva come tema “Dai Dragoni alle formazioni partigiane: Ludovico Ticchioni, una scelta di libertà“. L’appuntamento faceva parte delle iniziative promosse dal Comitato Celebrazioni 25 aprile In occasione del 72° anniversario della Liberazione.

 

(Comunicazione a cura del Museo del Risorgimento e della Resistenza)

4.a COMMISSIONE CONSILIARE – Giovedì 27 aprile alle 15.30 nella sala Zanotti della Residenza Municipale

Informativa sui rifiuti tossici e pericolosi stoccati nella discarica Cà Leona

26-04-2017

La 4.a Commissione consiliare – presieduta dal consigliere Bova – si riunirà giovedì 27 aprile alle 15.30 nella sala Zanotti della residenza municipale per un’Informativa a cura dell’assessora Caterina Ferriin merito alle dichiarazioni del pentito Perella sui rifiuti tossici e pericolosi stoccati a Ferrara con particolare riferimento alla discarica Cà Leona“.

Saranno presenti il direttore della Sezione ARPAE – Ferrara Pier Luigi Trentini, la responsabile di Struttura Autorizzazioni e Concessioni ARPAE – Ferrara Paola Magri, il dirigente del Servizio Ambiente del Comune di Ferrara Alessio Stabellini e Lorella Dall’Olio responsabile U.O. Bonifiche del Servizio Ambiente del Comune di Ferrara.

INVASIONI DIGITALI – Sabato 29 aprile dalle 10 in corso Ercole I d’Este 19. Partecipazione gratuita, ma su prenotazione

Gli Igersferrara al Museo del Risorgimento e della Resistenza

26-04-2017

(Comunicato a cura di Igersferrara)

Sabato 29 aprile 2017, dalle 10, gli Igersferrara “invaderanno” il Museo del Risorgimento e della Resistenza (https://museorisorgimentoresistenzaferrara.wordpress.com/), composto da 4 sale espositive: due dedicate al Risorgimento, una alla Prima Guerra Mondiale e una all’antifascismo e alla Resistenza.

La parte relativa al Risorgimento contiene cimeli garibaldini, raccoglie rare e preziose testimonianze dell’occupazione francese e della partecipazione dei patrioti ferraresi all’epopea risorgimentale. Molti reperti si riferiscono ad un’epoca che va tra l’Unità d’Italia e la Prima Guerra Mondiale, ad esempio fucili, sciabole, moschetti, vessilli e divise, ma anche stampe politiche, satiriche e fotografie.

Il Museo fu inaugurato nel 1903, ma dopo i danni subiti nei bombardamenti, fu spostato nel 1958 nei locali attuali, adiacenti al più noto Palazzo Diamanti. A quel punto venne aggiunta la sezione relativa al periodo della Resistenza (1919-1945) con cimeli di vario genere e di provenienza sia pubblica sia privata. L’archivio storico-didattico è tra i più importanti e raccoglie numerosi documenti che ricostruiscono i principali avvenimenti ferraresi dal ventennio fascista alla liberazione.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti previa prenotazione su eventbrite (https://invasionemuseorisorgimentoeresistenza.eventbrite.it). Smartphone e reflex carichi, powerbank di scorta, ma soprattutto hashtag della giornata:#invasionidigitali, #MuseoRisorgimentoeResistenza, #igersferrara, #invasionidigitaliFE, da inserire sotto le immagini che ci auspichiamo verranno pubblicate su Instagram.

Ricordiamo che questa visita è programmata durante i weekend delle Invasioni Digitali (www.invasionidigitali.it), le quali sono a tutti gli effetti un movimento nazionale che propone la liberalizzazione della cultura, specialmente nel campo più tradizionale e istituzionale dei cosiddetti “beni culturali”. Sono nate nel 2013, ma in questi pochissimi anni hanno già riscosso notevole successo proprio grazie alla loro formula di partecipazione pubblica alla divulgazione culturale. Il loro è un nuovo approccio alla fruizione di luoghi di interesse storico-culturale, grazie al coinvolgimento bottom-up del pubblico che frequentando questi eventi e condividendo sui social network foto, impressioni, racconti ed emozioni, diventa un attore di questa liberalizzazione.

Le attività degli Igersferrara possono essere seguite su:

Instagram: @igersferrara (http://instagram.com/igersferrara)

Facebook: IgersFerrara (https://www.facebook.com/igersferrara)

Twitter: @igers_ferrara (https://www.twitter.com/igers_ferrara)

CONFERENZA STAMPA – Venerdì 28 aprile alle 10.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale

Presentazione delle passeggiate culturali nelle frazioni “Alla scoperta del nostro territorio”

26-04-2017

Venerdì 28 aprile alle 10.30, nella sala degli Arazzi della residenza municipale, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa culturale “Alla scoperta del nostro territorio” passeggiate culturali nelle frazioni che si terranno nelle mattinate di domenica 7 maggio (a Francolino) e domenica 21 maggio (a Quartesana).
L’iniziativa, inserita nel ‘Maggio Estense’, è promossa da Comune di Ferrara – assessorati ai Lavori Pubblici/Beni Monumentali e Decentramento/Sport, parrocchie di Francolino e Quartesana, Comitato Fiera di Quartesana, Pro Loco di Francolino e associazioni culturali De Humanitate Sanctae Annae e Ferrariae Decus.

All’incontro interverranno gli assessori Aldo Modonesi e Simone Merli e il responsabile dell’Ufficio comunale Ricerche Storiche Francesco Scafuri insieme a Gianluca Lodi (storico della sanità ferrarese), don Giorgio Caon, don Vittorio Serafini, Riccardo Modestino (presidente dell’associazione De Humanitate Sanctae Annae), Michele Pastore (presidente dell’associazione Ferrariae Decus).

MUSEO DI STORIA NATURALE – Venerdì 28 aprile alle 15.45 nella sede di via De Pisis 24

Alla scoperta della scienza con le visite guidate gratuite

26-04-2017

Venerdì 28 aprile alle 15.45 al Museo di storia naturale è in programma la visita guidata gratuita, compresa nel prezzo del biglietto di ingresso.
Con l’accompagnamento di un volontario di servizio civile laureato in Biologia, sarà possibile visitare e approfondire i contenuti delle diverse sezioni espositive, come quella dedicata ai Cetacei.

Per info: segreteria Museo di storia naturale, via De Pisis 24, tel. 0532 203381 o scrivere a n.baraldi@edu.comune.fe.it.

(Comunicazione a cura del Museo civico di storia naturale)

 

 

 

CONFERENZA STAMPA – Venerdì 28 aprile alle 11 nella Torre San Paolo del Castello Estense

Presentazione del 44° “Trofeo Internazionale del Lavoro di Pattinaggio corsa su strada”

26-04-2017

Venerdì 28 aprile 2017 alle 11 nella Torre San Paolo del Castello Estense di Ferrara si terrà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione “1 Maggio Ferrara Inline 2017 – 44° Trofeo Internazionale del Lavoro di Pattinaggio corsa su strada”, che si terrà in piazza Ariostea lunedì 1 maggio.

Un’altra iniziativa è in programma per domenica 30 aprile, quando si svolgerà la manifestazione promozionale “Ferrara Inline Roller Games”, rivolta ai bambini delle scuole di pattinaggio, a chi si vuole avvicinare a questo sport e al mondo della disabilità. Proprio questa apertura e nuova progettualità ha portato al conferimento del patrocinio del C.I.P. Emilia Romagna.
La manifestazione ha ottenuto il patrocino della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco “in considerazione del valore culturale dell’iniziativa intesa alla promozione dei valori dello sport nel nostro Paese”.
La manifestazione sarà realizzata grazie al supporto dei ragazzi de “Lo Specchio onlus”, associazione che si occupa dell’inserimento lavorativo dei ragazzi con disabilità cognitive. A loro sarà affidato il punto di ristoro e l’area hospitality.

Per info: Ferrara Inline, via Otello Putinati 21, Ferrara, responsabile organizzativo Mirko Rimessi, cell. 389 4480719, email ferrarainline@live.it e pagina Facebook di Primomaggioferrara con il video promozionale per il 1 Maggio Ferrara Inline e le immagini relative alla manifestazione per per la promozione e la diffusione sui media.

(Comunicazione a cura di Ferrara Inline)

INTERPELLANZE E INTERROGAZIONI – Presentate dai gruppi GOL, M5S, SI e PD in Consiglio comunale

Richieste in merito a situazione strade, raccolta rifiuti, lavori al supermercato e Moneta positiva

26-04-2017

Ecco le interrogazioni e le interpellanze pervenute:

– il consigliere Rendine (gruppo Giustizia Onore Libertà in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore ai Lavori pubblici Aldo Modonesi in merito alla situazione di alcune strade in centro storico;

– il consigliere Fochi (gruppo Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore all’Economia solidale Luca Vaccari in merito all’iniziativa Moneta positiva;

– il consigliere Fiorentini (gruppo Sinistra Italiana in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessora all’Urbanistica e all’Edilizia Roberta Fusari in merito ai lavori del supermercato Coop-Nuovo Doro;

– il consigliere Turri (gruppo PD in Consiglio comunale), ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani in merito alla situazione di pericolo sulla strada provinciale di Via Copparo;

– la consigliera Morghen (gruppo M5S in Consiglio comunale) ha interrogato il sindaco Tiziano Tagliani e  l’assessora all’Ambiente Caterina Ferri in merito ai servizi di raccolta rifiuti urbani.

>> Pagina riservata alle interpellanze/interrogazioni presentate dai Consiglieri comunali e relative risposte (a cura del Settori Affari Generali/Assistenza agli organi del Comune di Ferrara)

MOSTRA MERCATO – Domenica 30 aprile con repliche la quarta domenica di ogni mese fino alla fine dell’anno

Appuntamento ai giardini del Grattacielo per i buoni affari del mercatino del riuso e riciclo “Il FE’ nel baule”

26-04-2017

A partire da domenica 30 aprile, con repliche la quarta domenica di ogni mese fino alla fine dell’anno, è in programma una nuova iniziativa che coinvolge il quartiere Giardino Arianuova Doro. Per la prima volta nei giardini del Grattacielo (viale Cavour – via Felisatti) avrà luogo la mostra mercato “Il FE’ nel baule – il Mercatino del riuso e riciclo/ ambiente, solidarietà e buoni affari” con il coinvolgimento iniziale di circa sessanta operatori che avranno tempo per aderire fino alla mattina di venerdì.
La manifestazione, organizzata dalla rivista “il FE” in collaborazione con la società editoriale Edit Italia e l’agenzia Publimedia Italia srl con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Ferrara, ha l’obiettivo di dare nuova vita agli oggetti che non si usano più, ma che possono essere utili ad altri, e aiutare i cittadini a ‘liberare’ virtuosamente cantine, soffitte e armadi. Il tutto anche con lo scopo di non disperdere antiche consuetudini, ricreando una piazza non ‘virtuale’ ma reale, dove le persone si incontrano e si scambiano esperienze e storie che ruotano attorno agli oggetti di una vita. La partecipazione sarà consentita dagli organizzatori ai soggetti più svariati: operatori professionali e non, associazioni, privati per la vendita delle proprie opere d’arte o ingegno, hobbisti e riutilizzatori che potranno esporre e vendere oggetti di ogni genere, usati o d’occasione, per finalità di recupero, riciclo e riuso.
L’appuntamento è stato illustrato in mattinata (mercoledì 26 aprile) nella residenza municipale da Giambaldo Perugini direttore de il FE’ e Gian Piero Zinzani di Publimedia Italia e dagli assessori comunali al Commercio/Fiere e Mercati Roberto Serra e alla Sicurezza Urbana Aldo Modonesi.
“Apriamo per la prima volta l’area del Grattacielo ad un’iniziativa commerciale, ma non sarà certamente l’unica. – Ha affermato l’assessore Roberto Serra – Un inizio e insieme un ampliamento dell’area commerciale di quella parte del territorio cittadino, avviata con l’utilizzo di piazza XXIV Maggio, e il tutto perfettamente in linea con i programmi del Sindaco. In prospettiva siamo disponibili anche ad attivare chioschi, per consentire a cittadini e residenti nuovi modi di utilizzare l’ambiente circostante, anche per il tempo libero.”
Questa manifestazione farà bene al quartiere e alla città. Per questo ringrazio tutti coloro che hanno scommesso con noi e scelto di farla in una delle zone più delicate del nostro comune. – ha aggiunto l’assessore Aldo Modonesi – Abbiamo sempre ritenuto che il presidio di quella parte del territorio fosse utile soprattutto se messo in pratica attraverso progetti che stimolassero un uso diverso degli spazi. Invito quindi tutti a visitare questa mostra mercato che, tra l’altro, si avvale anche della collaborazione volontaria dell’Associazione nazionale Carabinieri in congedo“.

Il costo delle singole piazzole è di 25 euro. Le iscrizioni saranno aperte fino a venerdì mattina. Visitatori ingresso gratuito. In caso di maltempo la mostra mercato sarà rinviata all’edizione successiva.

Per info ilfenelbaule.it– tel 3349100903

 

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 26 aprile 2017

Restauri all’ex Monastero di San Paolo e al Palazzo del Podestà, manutenzione di scuole e segnaletica, intitolazioni, monitoraggio dei campi elettromagnetici

26-04-2017

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di mercoledì 26 aprile:

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:
Interventi di ripristino post sisma all’ex Monastero di San Paolo e al Palazzo del Podestà e opere di manutenzione per scuole e segnaletica
Sono stati illustrati stamani dall’assessore Aldo Modonesi con una informativa alla Giunta i  progetti relativi ad una serie di opere pubbliche in programma nel territorio comunale. Gli interventi sono in via di approvazione e assegnazione da parte dell’Amministrazione comunale, con determine dirigenziali.

LE SCHEDE a cura dei tecnici del Settore Opere Pubbliche e Mobilità:
– Restauro e ripristino funzionale dell”
Ex Monastero di San Paolo – ex Carceri di San Paolo’
Consentirà di rendere il complesso dell’ex Monastero di San Paolo (in foto) maggiormente accessibile e utilizzabile rispetto ad oggi l’intervento di restauro, riparazione e miglioramento post sisma programmato dal Comune di Ferrara per una spesa complessiva di 2.341.098 euro (Iva compresa). Attraverso l’opera di restauro e riabilitazione funzionale dell’intero complesso architettonico si punta infatti a garantire l’accessibilità e la possibilità di utilizzo, con standard prestazionali superiori all’esistente, gli ambienti ai diversi piani. (in allegato, scaricabile a fondo pagina, i dettagli del progetto)

– Rafforzamento strutturale post sisma del Palazzo del Podestà
Puntano ad ottenere una migliore risposta sismica del Palazzo del Podestà gli interventi progettati dal Comune di Ferrara per il rafforzamento locale delle strutture e la riparazione del danno già subito dall’immobile. Le opere architettoniche comprenderanno lavorazioni edili proprie delle assistenze murarie e di finitura strettamente legate alle opere strutturali nonché impiantistiche, oltre agli interventi di ripristino e consolidamento degli affreschi pittorici, oggetto di specifico studio da parte di specialista restauratore. Il progetto prevede anche la sistemazione degli impianti meccanici per la termo-climatizzazione dell’intero edificio. La spesa complessivamente prevista ammonta a 332.928 euro (Iva compresa).

– Stanziamenti per la manutenzione di scuole ed edifici comunali
Ammonta a 450mila euro (iva compresa) la somma messa a disposizione dall’Amministrazione comunale per l’esecuzione di lavori di manutenzione e pronto intervento da eseguire nelle scuole e nei fabbricati di sua proprietà. Lo stanziamento riguarda gli interventi che si renderanno necessari nel corso del 2017, sulla base di esigenze specifiche e urgenti, e non rientranti nella programmazione ordinaria. Tra questi sono già previsti il rifacimento del coperto del Nido Neruda e il rimaneggiamento del coperto della scuola primaria B. Rossetti e della sede della Contrada S. Benedetto.

– Manutenzione della segnaletica per una cinquantina di strade comunali
Riguarderanno 53 strade del territorio comunale gli interventi di manutenzione ordinaria della segnaletica orizzontale previsti dal Comune di Ferrara per l’anno in corso per una spesa di complessiva di 258mila euro  (Iva compresa). In programma operazioni di verniciatura delle piattaforme stradali, sia di primo impianto che di ripasso, con strisce (12 -15 cm) continue o discontinue, simboli, iscrizioni, fasce d’arresto, passaggi pedonali, zebrature, passaggi a livello, ecc, con vernice rifrangente spartitraffico.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:
Commissione Toponomastica: decise nuove intitolazioni e l’apposizione di una targa per i caduti di Pontelagoscuro

Sarà intitolata al ‘partigiano e benefattore’ Mario Magri (1903-1982) l’area verde di Porotto tra via Todeschi e la ciclabile che si diparte da via Ladino. La disposizione rientra tra quelle assunte nel corso dell’ultima riunione della Commissione Toponomastica e Pubbliche Onoranze e ratificate oggi dalla Giunta. In previsione anche l’intitolazione della piazzetta antistante il Tempio di S. Chiara di corso Giovecca 179 a “Suor Maria Veronica del SS. Sacramento – Clarissa Cappuccina 1896 – 1964”; e l’apposizione di una targa commemorativa sulla facciata del Centro Civico di piazza Buozzi alla memoria dei cittadini di Pontelagoscuro caduti durante la Prima Guerra Mondiale 1915 -1918 e contenente i nomi dei caduti riportati sulla targa originaria posata sul portale sud della via Coperta di Pontelagoscuro il 12 Giugno 1921 e distrutta durante le incursioni aeree delle Forze Alleate nell’estate del 1944.

Sostegno a manifestazioni nell’area della Darsena di San Paolo
Sono in programma nell’area della Darsena di San Paolo, prospiciente Palazzo Savonuzzi, da maggio a settembre 2017, le manifestazioni organizzate dal Consorzio Wunderkammer per le quali l’Amministrazione comunale garantirà la propria collaborazione sul piano organizzativo e logistico.
Gli eventi sono inseriti nel progetto “Smart Dock: tattiche di riuso intelligente della darsena di Ferrara” mirato alla valorizzazione di questa zona della città da tempo sottoutilizzata.
Il programma degli eventi prevede:
– “Un fiume di musica – aperitivi musicali in darsena” che si svolgerà dal 4 maggio al 27 luglio 2017: programma di serate con concerti e aperitivi sul fiume, con il coinvolgimento della Nena (battello fluviale);
– “Gipsy guitar” che si svolgerà il 23 e 24 giugno 2017: primo festival in città su questo particolare modello di chitarra, resa famosa dal chitarrista Django Reinhardt;
– i saggi annuali degli alunni della Scuola di Musica Moderna (che ha sede nello stabile degli ex Magazzini Savonuzzi) il 12, 13 e 14 giugno 2017;
– “Electrodock”: festival di musica elettronica con live e dj set che si svolgerà il 9 settembre 2017.

 

Assessorato all’Ambiente, Lavoro, Attività Produttive, Sviluppo Territoriale, assessore Caterina Ferri:
Al via un progetto di
monitoraggio dei campi elettromagnetici in città
Sarà sviluppato su più annualità il progetto approvato stamani dalla Giunta per la mappatura delle curve di isolivello e il monitoraggio dei campi elettromagnetici in prossimità delle stazioni radio base nel territorio comunale di Ferrara, con l’individuazione di eventuali aree di criticità.
Per l’attuazione del progetto il Comune si avvarrà della collaborazione di ARPA – Sezione Provinciale di Ferrara, che effettuerà le indagini strumentali con elaborazione dei dati e presentazione delle relazioni specifiche. Le attività già previste per l’anno 2017, per le quali Arpa riceverà un contributo di 5mila euro, consistono nella mappatura delle curve di isolivello nell’area del centro storico, circoscritta dalle mura, dove sono presenti circa 60 impianti di telefonia cellulare. In questa fase verranno restituite le curve di isolivello ad altezze costanti (6m, 15m, 24m) georeferenziate secondo il sistema di riferimento adottato dalla Regione Emilia-Romagna. Saranno inoltre effettuate misure strumentali su tre siti cittadini.

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:
Rinnovato l’accordo di gestione del gattile municipale

Sarà rinnovata fino al 31 maggio 2018 la convenzione con cui il Comune di Ferrara affida all’associazione ‘A coda alta onlus’ la gestione del gattile municipale di Ferrara di via Gramicia. L’accordo coinvolge l’associazione anche nell’aggiornamento del censimento e nell’attuazione della campagna di sterilizzazione dei gatti appartenenti alle colonie feline, che vivono in stato di libertà sul territorio comunale. Per lo svolgimento delle prestazioni previste, l’associazione riceverà dal Comune il rimborso delle spese sostenute, per una quota massima di 36.324 euro.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

 

CONCITTADINA CENTENARIA – Consegnate targa e lettera del sindaco

Gli omaggi dell’Amministrazione comunale a Blandina Toselli

26-04-2017

In occasione del suo centesimo compleanno, lo scorso 24 aprile, la concittadina Blandina Toselli ha ricevuto, in forma privata, la tradizionale targa di benemerenza dell’Amministrazione comunale di Ferrara, accompagnata da una lettera di auguri del Sindaco.

 

tag:

COMUNE DI FERRARA


Ogni giorno politici, sociologi economisti citano un fantomatico “Paese Reale”. Per loro è una cosa che conta poco o niente, che corrisponde al “piano terra”, alla massa, alla gente comune. Così il Paese Reale è solo nebbia mediatica, un’entità demografica a cui rivolgersi in tempo di elezioni.
Ma di cosa e di chi è fatto veramente il Paese Reale? Se ci pensi un attimo, il Paese Reale siamo Noi, siamo Noi presi Uno a Uno.  L’artista polesano Piermaria Romani  si è messo in strada e ha pensato a una specie di censimento. Ha incontrato di persona e illustrato il Paese Reale. Centinaia di ritratti e centinaia di storie.
(Cliccare sul ritratto e ingrandire l’immagine per leggere il testo)

PAESE REALE

di Piermaria Romani

 

Cari lettori,

dopo molti mesi di pensieri, ripensamenti, idee luminose e amletici dubbi, quello che vi trovate sotto gli occhi è il Nuovo Periscopio. Molto, forse troppo ardito, colorato, anticonvenzionale, diverso da tutti gli altri media in circolazione, in edicola o sul web.

Se già frequentate  queste pagine, se vi piace o almeno vi incuriosisce Periscopio, la sua nuova veste grafica e i nuovi contenuti vi faranno saltare di gioia. Non esiste in natura un quotidiano online con il coraggio e/o l’incoscienza di criticare e capovolgere l’impostazione classica di questo “giornale” .

Tanto che qualcuno si è chiesto se  i giornali ancora servono, se hanno ancora un ruolo e un senso i quotidiani.  Arrivano sempre “dopo la notizia”, mettono tutti lo stesso titolo in prima pagina, seguono diligentemente il pensiero unico e il potente di turno, ricalcano in fotocopia le solite sezioni interne: politica interna, esteri, cronaca, economia, sport… Anche le parole sembrano piene di polvere, perché il linguaggio giornalistico, invece di arricchirsi, si è impoverito.  Il vocabolario dei quotidiani registra e riproduce quello del sottobosco politico e della chiacchiera televisiva, oppure insegue inutilmente la grande nuvola confusa del web.

Periscopio propone un nuovo modo di essere giornale, di fare informazione. di accostare Alto e Basso, di rapportarsi al proprio pubblico. Rompe compartimenti stagni delle sezioni tradizionali di quotidiani. Accoglie e riconosce uguale dignità a tutti i generi e a tutti linguaggi: così in primo piano ci può essere una notizia, un commento, ma anche una poesia o una vignetta.  Abbandona la rincorsa allo scoop, all’intervista esclusiva, alla firma illustre, proponendo quella che abbiamo chiamato “informazione verticale”: entrare cioè nelle  “cose che accadono fuori e dentro di noi”, denunciare Il Vecchio che resiste e raccontare Il Nuovo che germoglia; stare dalla parte dei diritti e denunciare la diseguaglianza che cresce in Italia e nel mondo. Insomma: un giornale non rivolto a questo o a quel salotto, ma realmente al servizio della comunità.

Con il quotidiano di ieri – così si diceva – oggi “ci si incarta il pesce”. Non Periscopio, la sua “informazione verticale” non invecchia mai e dal nostro archivio di  50.000 articoli (disponibile gratuitamente) si pescano continuamente contenuti utili per integrare le ultime notizie uscite. Non troverete mai, come succede in quasi tutti i quotidiani on line,  le prime tre righe dell’articolo in chiaro… e una piccola tassa per poter leggere tutto il resto.

Sembra una frase retorica ma non lo è: “Periscopio è un giornale senza padrini e senza padroni”. Siamo orgogliosamente antifascisti, pacifisti, nonviolenti, femministi, ambientalisti. Crediamo nella Sinistra (anche se la Sinistra non crede più a se stessa), ma non apparteniamo a nessuna casa politica, non fiancheggiamo nessun partito e nessun leader. Anzi, diffidiamo dei leader e dei capipopolo, perfino degli eroi. Non ci piacciono i muri, quelli materiali come  quelli immateriali, frutto del pregiudizio e dell’egoismo. Ci piace “il popolo” (quello scritto in Costituzione) e vorremmo cancellare “la nazione”, premessa di ogni guerra e di ogni violenza.

Periscopio è quindi un giornale popolare, non nazionalpopolare. Un quotidiano “generalista”,  scritto per essere letto da tutti (“quelli che hanno letto milioni di libri o che non sanno nemmeno parlare” F. De Gregori), da tutti quelli che coltivano la curiosità, e non dalle élite, dai circoli degli addetti ai lavori, dagli intellettuali del vuoto e della chiacchiera.

La redazione e gli oltre 50 collaboratori scrivono e confezionano Periscopio  a titolo assolutamente volontario; lo fanno perché credono nel progetto del giornale e nel valore di una informazione diversa. Per questa ragione il giornale è sostenuto da una associazione di volontariato senza fini di lucro. I lettori – sostenitori, fanno parte a tutti gli effetti di una famiglia volonterosa e partecipata a garanzia di una gestitone collettiva e democratica del quotidiano che si finanzia, quindi vive, grazie ai liberi contributi dei suoi lettori, amici e sostenitori. Accetta e ospita sponsor ed inserzionisti solo socialmente, eticamente e culturalmente meritevoli.

Nato 10 anni fa con il nome Ferraraitalia già con una vocazione glocal, oggi il quotidiano è diventato Periscopio e naviga già in mare aperto, rivolgendosi a un pubblico nazionale e non solo. Non ci dimentichiamo però di Ferrara, la città che ospita la redazione e dove ogni giorno si fabbrica il giornale.  Ferraraitalia continua a vivere dentro Periscopio all’interno di una sezione speciale, una parte importante del tutto. 

Oggi Periscopio conta oltre 320.000 lettori, ma vuole crescere e farsi conoscere. Dipenderà da chi lo scrive ma soprattutto da chi lo legge e lo condivide con chi ancora non lo conosce. Per una volta, stare nella stessa barca può essere una avventura affascinante.  Buona navigazione a tutti.

Tutti i contenuti di Periscopio, salvo espressa indicazione, sono free. Possono essere liberamente stampati, diffusi e ripubblicati, indicando fonte, autore e data di pubblicazione su questo quotidiano.

Francesco Monini
direttore responsabile


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it