4 Febbraio 2014

Comune di Ferrara, tutti i comunicati del 4 febbraio

COMUNE DI FERRARA

Tempo di lettura: 12 minuti

logo-comune-ferrara

da: ufficio stampa Comune di Ferrara

BIBLIOTECA ARIOSTEA – Presentazione mercoledì 5 febbraio alle 16,30
La storia di Cento raccolta nella ‘Selva enciclopedica’
04-02-2014

Raccoglie la storia delle istituzioni, delle associazioni e dei personaggi più noti della città di Cento ‘La Selva enciclopedica centese’ che mercoledì 5 febbraio alle 16,30 sarà presentata nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’opera, a cura di Giuseppe Sitta, è frutto della lettura e della trascrizione integrale dei quaderni manoscritti dello storico centese Antonio Orsini conservati nell’archivio storico comunale. Interverrà all’incontro Daniele Biancardi

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
La “Selva” costituisce una vera e propria storia civile della cittadina di Cento, che ha pochi esempi nel panorama storiografico italiano: l’evoluzione delle istituzioni democratiche, l’associazionismo operaio, il ruolo delle famiglie, gli uomini delle istituzioni prestati ai vertici dello Stato nazionale, (come i senatori Francesco Borgatti, Giuseppe Borselli, Antonio Mangilli, Olindo Malagodi), il ruolo fondamentale della Comunità Ebraica, (ad esempio i Levi, i Padoa, Benjamin Disraeli) le tradizioni religiose, gli uomini di Chiesa (ad esempio Ugo Bassi), le Confraternite, le Accademie letterarie/musicali, l’articolata vita teatrale, e le Scuole, il mondo dell’arte in tutte le sue sfaccettature, (ad esempio Guercino, i Gennari, il Provenzali, il Galletti) i luoghi della memoria, gli eventi dello sport e dei suoi protagonisti, i giornali, il Carnevale e tutto quanto di meglio la Comunità di Cento ha saputo dare alla storia nazionale ed al mondo intero, trovano in questa Enciclopedia centese puntuali riscontri.

Antonio Orsini (1857-1928), addetto all’Archivio di Cento, ha dedicato alla sua città anni di studi e ricerche, pubblicando 35 quaderni, lasciandone una decina di inediti tra i quali la monumentale “Selva Enciclopedica Centese”, costituita di 92 Quaderni, dei quali 5 di inquadramento storico, rivelandosi in tal modo un antesignano circa il ruolo fondamentale dell’archivio nelle ricerche storiche.

Giuseppe Sitta, residente a Cento, ha ricoperto la cattedra di Geografia Generale ed Economica. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, tra le quali “Scuole Taddia, fucina di tecnica ed imprenditorialità”, “Diario di Cento, 1902-1939, di Leonida Pirani” in collaborazione con il prof. Alessandro Albertazzi, due lavori su Ferruccio Lamborghini, oltre a collaborazioni nelle pubblicazioni del Centro Studi “Girolamo Baruffaldi”.

[divider] [/divider]

SERVIZI ALLA PERSONA – Inviati in questi giorni dall’Amministrazione comunale

Avvisi di scadenza ai possessori di contrassegno invalidi
04-02-2014

Sono stati inviati in questi giorni gli avvisi con cui l’Amministrazione comunale di Ferrara ricorda agli utilizzatori dei contrassegni per invalidi la prossima scadenza del documento che li autorizza alla circolazione in deroga ai divieti (Ztl). Le lettere, che in questa prima fase riguardano i contrassegni che scadranno nei prossimi giorni fino a tutto il mese di maggio, contengono anche le informazioni relative alla documentazione necessaria al rinnovo e la raccomandazione di attivarsi con un congruo anticipo, per consentire all’Ufficio Contrassegni di rilasciarli prima della loro scadenza.

Per informazioni e per rinnovare il contrassegno rivolgersi all’Ufficio rilascio contrassegni invalidi – Settore Servizi alla Persona via Boccacanale di Santo Stefano n. 14/e (ingresso con ascensore da via del Mercato, 7 – tel. 0532 419690 – fax 0532 419670) nei seguenti orari: lunedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; martedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17 (mercoledì e sabato chiuso)

[divider] [/divider]

BIBLIOTECA RODARI – Giovedì 6 febbraio alle 17 in viale Krasnodar
Belle Storie ‘a quattro zampe’ per bambini dai tre ai sette anni
04-02-2014

Nuovo appuntamento giovedì 6 febbraio alle 17 alla sala Piccoli della biblioteca comunale Rodari (viale Krasnodar 102) con il ciclo di narrazioni dedicato ai bambini dai tre ai sette anni, questo mese all’insegna di ‘A quattro zampe’. Nel corso dell’iniziativa, promossa dal servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara, Stella Messina leggerà “La bella topolina” di A. Schneider, “Zelia principessa ribelle” di A. Kemp e “Smettila di fare la scimmia” di M. Ramos.

[divider] [/divider]

BIBLIOTECA BASSANI – Giovedì 6 febbraio alle 16.45 in via Grosoli
Presentazione del libro “Nel grembo delle Ande”
04-02-2014

“Nel grembo delle Ande. Viaggio in Perù alla ricerca dell’energia alla base della vita” (Infinito edizioni, 2013) è il libro di Anna Rita Boccafogli che sarà presentato giovedì 6 febbraio alle 16.45 all’auditorium della biblioteca Comunale Bassani (via Grosoli 42 a Barco). Le letture saranno a cura di Marcello Brondi. L’iniziativa è promossa dal Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara/ biblioteca comunale Bassani.
LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Cusco, Perù: il poeta e mistico Don Américo Yabar è interprete dell’antica sapienza delle Ande. (…) Dell’incontro dell’autrice con Don Américo nasce questo libro, un viaggio alla ricerca dell’energia che accorda ogni persona con l’armonia dell’infinito attraverso la potenza delle montagne, lo scorrere dell’acqua, la forza del fuoco, il respiro del vento.

[divider] [/divider]

LAVORI PUBBLICI – La struttura sorgerà tra le vie Mambro e Krasnodar
Nuova scuola Aquilone: assegnato l’appalto per la progettazione e l’esecuzione delle opere
04-02-2014

Nuovi passi in avanti sono stati compiuti nei giorni scorsi sulla strada della costruzione della nuova scuola d’infanzia comunale Aquilone. A conclusione infatti delle procedure della gara d’appalto indetta dal Comune di Ferrara, la progettazione esecutiva e la realizzazione delle opere sono state aggiudicate all’impresa Arco Costruzioni di Ravenna.
Una volta completata la fase di progettazione esecutiva, che secondo le prescrizioni di gara dovrà avere una durata massima di venti giorni, il progetto dovrà poi ottenere le necessarie autorizzazioni, tra cui in particolare quella del Servizio Sismico, dopodiché i lavori di costruzione potranno prendere il via. L’impresa avrà quindi sei mesi di tempo per portare a termine l’opera.
In base al progetto approvato in fase definitiva dalla Giunta comunale nel luglio scorso, la nuova struttura sorgerà tra le vie Mambro e Krasnodar, nelle vicinanze della vecchia scuola resa inagibile dal sisma del 2012, e sarà edificata nel rispetto delle norme antisismiche e dei criteri di sostenibilità ambientale.

LA SCHEDA
Articolata su un unico piano, con ampie vetrate sul giardino circostante e in linea con i più moderni accorgimenti di sostenibilità ambientale. E’ su queste linee che si fonda l’ideazione della nuova scuola d’infanzia comunale Aquilone secondo il progetto elaborato dal Servizio Edilizia del Comune e approvato in fase definitiva (in attesa di quella esecutiva) dalla Giunta nel luglio scorso. La struttura troverà spazio in un’area verde di 4.200 mq, tra le vie Mambro e Krasnodar, a poche centinaia di metri dalla vecchia scuola, resa inagibile dal sisma del maggio 2012 e attualmente funzionante all’interno di moduli temporanei in via Nievo.
A seguito di verifiche e valutazioni, i tecnici dell’Amministrazione comunale hanno infatti ritenuto più funzionale e vantaggiosa l’ipotesi della costruzione ex novo di una struttura in grado di ospitare i cento allievi dell’Aquilone. Tenendo conto inoltre delle prescrizioni della Regione che richiedono di localizzare le nuove strutture scolastiche nei pressi di quelle esistenti per promuoverne l’integrazione funzionale, si è optato per l’accorpamento con il nido comunale Costa di via Praga, per dar vita a una struttura unificata ospitante i due diversi servizi educativi e poter così continuare a rispondere alle esigenze di quell’area della città.
Il nuovo edificio sarà composto da quattro sezioni con relativi dormitori, spazi comuni e una zona servizi con cucina, spogliatoi e uffici. Avrà una configurazione a corte aperta, concepita
per essere in continua relazione con il giardino circostante, attraverso ampie superfici vetrate in grado di creare un tutt’uno tra spazi interni ed esterni. Quasi tutti locali avranno infatti doppi affacci per una migliore illuminazione.
La struttura, dotata di ampie dimensioni sia in termini di superfici che di altezze, sarà organizzata in due zone, la prima con una sala centrale che darà accesso alle sezioni, e la seconda costituita da cucina, spogliatoi e uffici. L’ingresso al fabbricato sarà su via Mambro, con accesso diretto al salone centrale attraverso una bussola.
Grande attenzione è stata riservata in fase di progettazione anche al rispetto delle norme antisismiche e dei criteri di sostenibilità ambientale, con partizioni interne a secco, in legno, ad alto isolamento termico, serramenti ad alte prestazioni, uso passivo di energia rinnovabile tramite pannelli solari fotovoltaici, impianto di recupero delle acque piovane da riutilizzare per gli scarichi wc e per l’irrigazione del giardino e impianto di ventilazione meccanica con recuperatori di calore.
La realizzazione dell’opera comporterà una spesa complessiva di 1.850.160 euro (iva comp.) che sarà finanziata con risorse del Fondo regionale per la ricostruzione post sisma.

[divider] [/divider]

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 6 febbraio alle 11 in sala Arengo in Municipio
Presentazione delle iniziative del ‘Giorno del Ricordo 2014’
04-02-2014

Giovedì 6 febbraio alle 11, nella sala dell’Arengo della residenza municipale, verranno illustrate le attività commemorative organizzate e proposte alla città in occasione del “Giorno del Ricordo”. Interverranno, tra gli altri, all’incontro la presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra, il presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani Flavio Rabar e Roberta Monti dirigente scolastica del Polo Agroalimentare Estense Vergani-Navarra.

[divider] [/divider]

GIUNTA COMUNALE – Approvata anche l’adesione alla Giornata del Risparmio energetico
Nuovi restauri post sisma per otto siti monumentali cittadini
04-02-2014

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 4 febbraio:

Assessorato alla Mobilità e Lavori Pubblici, assessore Aldo Modonesi:

Danni sismici: interventi di ripristino in programma per una serie di palazzi e siti storici

Sono otto i siti monumentali di proprietà comunale inseriti nel nuovo progetto di manutenzione post sisma che è stato approvato oggi dalla Giunta, per ora in fase definitiva (in attesa di quella esecutiva), per una spesa di 136.100 euro. Gli interventi, che saranno finanziati con parte del rimborso assicurativo ricevuto dal Comune di Ferrara per i danni sismici subiti, comprendono ripristini e restauri di lesioni piccola e media entità causate dalle scosse del maggio 2012 e non rientranti fra quelle da sanare con maggiore urgenza nell’ambito della programmazione regionale. Oggetto dei lavori saranno in particolare: Palazzo Paradiso, il Museo della Cattedrale, la Palazzina Marfisa, Palazzo dei Diamanti, Parco Pareschi, il Convento del Corpus Domini, Porta Romana e il Teatro Comunale.

Confermate anche per il 2014 le agevolazioni per l’accesso e la sosta in ztl dei veicoli elettrici

Restano confermate anche tutto il 2014 le agevolazione riconosciute dall’Amministrazione comunale ai possessori di veicoli elettrici, nell’ambito del rinnovato protocollo d’intesa, tra la Regione Emilia Romagna e i Comuni capoluogo, per l’armonizzazione delle regole di accesso alla Ztl da parte dei mezzi a trazione elettrica. Ancora valide saranno, in particolare, per i veicoli elettrici sia la possibilità di accesso alla Ztl senza limitazioni di orario sia la sosta gratuita nei parcheggi a pagamento (esclusi quelli con sistemi di ingresso e uscita a pagamento automatico).

Al polo ospedaliero di Cona interventi per il miglioramento del fondo carrabile delle fermate bus

Saranno cofinanziati al 50% da Comune e Azienda Ospedaliera gli interventi per la realizzazione del sottofondo carrabile alla base delle due fermate del trasporto pubblico all’interno del Polo ospedaliero di Cona. Obiettivo dei lavori è in particolare quello di permettere al sottofondo della piattaforma stradale di meglio sopportare il transito dei mezzi pesanti.

Per una delle due fermate è inoltre previsto l’allestimento di una pensilina di attesa bus simile a quelle presenti nel territorio comunale.

A occuparsi della progettazione esecutiva e della direzione lavori saranno i tecnici comunali.

La spesa complessivamente prevista ammonta a 49.700 euro

Assessorato Ambiente e Relazioni Internazionali, assessore Rossella Zadro:
‘M’illumino di meno’: anche Ferrara aderisce alla Giornata del Risparmio energetico venerdì 14 febbraio
Anche quest’anno Ferrara spegne le luci per incentivare il risparmio energetico. Il prossimo venerdì 14 febbraio il Comune di Ferrara non farà mancare come di consueto la propria adesione alla Giornata del Risparmio energetico ‘M’illumino di meno’, promossa per il decimo anno consecutivo dalla trasmissione radiofonica di Radio2 ‘Caterpillar’.

Intento dell’iniziativa è quello di dare impulso a una mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico, nel corso della quale concentrare tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi, invitando i cittadini a sperimentare in prima persona le buone pratiche di riduzione degli sprechi, produzione di energia pulita, mobilità sostenibile e riduzione dei rifiuti.
Come per le passate edizioni, il Comune di Ferrara testimonierà il proprio supporto alla manifestazione con lo spegnimento, dalle 18 alle 19,30, dell’illuminazione pubblica delle mura (ad eccezione di via Bacchelli) e di piazza XXIV Maggio (illuminazione artistica dell’acquedotto monumentale), oltre che con lo spegnimento dell’illuminazione di alcune opere esposte nei propri musei 30 minuti prima della chiusura. Con quest’ultima iniziativa, Ferrara vuole in particolare rispondere all’invito che Caterpillar ha rivolto ai musei, in occasione del decennale della Giornata, a mostrare simbolicamente il proprio amore per il pianeta spegnendo brevemente le luci su un proprio capolavoro.

Maggiori dettagli sull’iniziativa alle pagine web di: Centro Idea e Caterpillar

Ferrara città a ‘Sprecozero’

Il Comune di Ferrara conferma ancora una volta la propria vocazione alla sostenibilità entrando a fare parte di ‘Sprecozero.net’, la Rete nazionale degli enti territoriali contro lo spreco. Nata per iniziativa della società Last Minute Market, l’associazione senza scopo di lucro intende lanciare “un progetto contro gli sprechi e creare una forte sinergia tra realtà anche molto diverse tra loro, ma dalla cui relazione può emergere un forte impulso all’affermazione di scelte e stili di vita attenti alla riduzione dei consumi e degli sprechi”. In particolare ‘Sprecozero’ mira a “promuovere verso le Pubbliche Amministrazioni un modello di crescita che tiene responsabilmente conto delle risorse disponibili, che possa essere sostenuto nel tempo e quindi durevole, ponendo al centro dell’azione politica e amministrativa la riduzione degli sprechi. L’associazione intende attuare concretamente i propri scopi soprattutto attraverso l’organizzazione di progetti e campagne nazionali, corsi di formazione, iniziative di solidarietà e cooperazione internazionale, convegni, tavole rotonde e inchieste”.

L’adesione da parte del Comune di Ferrara, che prevede una quota associativa di 250 euro per il 2014, dovrà ottenere anche il via libera del Consiglio comunale.

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona e Immigrazione, assessore Chiara Sapigni:

Dai progetti ‘Giuseppina’ e ‘Muoversi’ un sostegno ad anziani e disabili
Prosegue con i progetti ‘Giuseppina’ e ‘Muoversi’ l’impegno dell’Amministrazione comunale, assieme alle organizzazioni del terzo settore, per facilitare gli spostamenti dei cittadini ultrasettantacinquenni in difficoltà e delle persone con disabilità. Coordinatrice delle azioni, in base a una nuova convenzione valida fino al termine del 2015, sarà ancora la Cooperativa sociale Integrazione lavoro, che si occuperà, in particolare, della ricezione delle richieste di trasporto da assolvere sia con propri mezzi sia coordinando i servizi di accompagnamento forniti dalle associazioni di volontariato.
Le attività rivolte alla fascia degli over 75 puntano in particolare a supportare i cittadini che non riescono a usufruire dei mezzi pubblici o dell’aiuto privato e che richiedono assistenza per recarsi a visite mediche, centri di socializzazione e luoghi di culto o per effettuare la spesa. Mentre per i cittadini disabili le possibilità di accompagnamento hanno come mete privilegiate i luoghi di lavoro, studio o cura.

Per usufruire dei servizi del progetto Giuseppina per gli ultrasettantacinquenni è sufficiente telefonare al numero verde gratuito 800 072110, contattando il quale è possibile anche aderire al servizio di teleassistenza che consente di essere costantemente seguiti con telefonate periodiche.
Per le persone con disabilità che desiderano invece usufruire del servizio di accompagnamento fornito dal progetto Muoversi è necessario contattare il numero di telefono 0532 903994 o scrivere a muoversi@centrohfe.191.it.

Assessorato al Commercio, Attività produttive e Formazione Professionale, assessore Deanna Marescotti

Affidata a un comitato la gestione della ‘Fiera di cose d’altri tempi e dell’artigianato’

La gestione della ‘Fiera di cose d’altri tempi e dell’artigianato’, sarà affidata a un comitato costituito ad hoc. Sulla base di una convenzione approvata stamani dalla Giunta, il comitato si occuperà del coordinamento dei servizi e della promozione del mercatino che ogni primo week end del mese riunisce in centro storico bancarelle di oggetti d’altri tempi, da collezione e dell’artigianato.

Assessorato all’Urbanistica, Edilizia Privata ed Edilizia Residenziale Pubblica, assessore Roberta Fusari:

Gli schemi di accordo definitivo per il Poc e le ristrutturazioni edilizie in centro storico

Nel corso della riunione odierna della Giunta comunale sono state licenziate due delibere che saranno presentate e messe in approvazione in una prossima seduta del Consiglio comunale.

La prima riguarda il Poc con l’approvazione degli schemi di accordo definitivo, ai sensi della Legge 241/1990 art.11, per l’inserimento di aree e immobili nel Piano Operativo Comunale in via di approvazione. I sottoscrittori dei precedenti accordi preliminari, quelli che sono rientrati nel Poc in adozione, ora devono sottoscrivere nuovi accordi, più stringenti, per rientrare nell’approvazione del Poc. La procedura prevede che il Consiglio comunale approvi gli schemi che successivamente dovranno essere compilati dai rispettivi sottoscrittori, per essere poi inseriti definitivamente nel Poc.

La seconda riguarda invece la conferma dell’ammissibilità della “ristrutturazione edilizia” così come definita nel Regolamento Urbanistico Edilizio approvato in Consiglio Comunale a giugno scorso. In particolare, secondo il Rue, gli edifici non vincolati (classe 5 e senza nessuna classe) del centro storico possono essere oggetto di ristrutturazioni edilizie che prevedano anche la modifica della sagoma planivolumetrica, per agevolare il miglioramento qualitativo e l’adeguamento prestazionale del patrimonio edilizio esistente di minor valore storico.

L’Amministrazione ha la facoltà di confermare tale ammissibilità, nonostante quanto stabilito dalla Legge Regionale 15/2013 che ha recepito le disposizioni del Decreto del Fare secondo le quali viene ammessa per gli edifici non vincolati la sola demolizione e ricostruzione con modifica di sagoma a parità di volumetria. Questa facoltà è consentita all’Amministrazione dal Decreto stesso.

[divider] [/divider]

INTERPELLANZA – Presentata dal Gruppo consiliare FI-PDL
Richiesta di chiarimenti sui defibrillatori in dotazione al Corpo di Polizia Municipale
04-02-2014

Il consigliere Luca Cimarelli del gruppo consiliare FI-PDL ha rivolto al sindaco Tiziano Tagliani un’interpellanza in merito ai defibrillatori in dotazione al Corpo di Polizia Municipale.



Periscopio
Dai primi giorni di febbraio, in cima al “vecchio” ferraraitalia, vedete la testata periscopio, il nuovo nome del giornale. Nelle prossime settimane, nel sito troverete forse un po’ di confusione; infatti, per restare online, i nostri “lavori in corso” saranno alla luce del sole, visibili da tutti i lettori: piccoli e grandi cambiamenti, prove di colore, esperimenti e nuove idee grafiche. Cambiare nome e forma, è un lavoro delicato e complicato. Vi chiediamo perciò un po’ di pazienza. Solo a marzo (vi faremo sapere il giorno e l’ora) sarà pronta la nuova piattaforma e vedrete un giornale completamente rinnovato. Non per questo buttiamo via le cose che abbiamo imparato e scritto in questi anni. Non perdiamo il contatto con la nostra Ferrara: nella home di periscopio continuerà a vivere il nome ferraraitalia e i contenuti locali continueranno a essere implementati. Il grande archivio di articoli pubblicati nel corso degli anni sarà completamente consultabile sul nuovo quotidiano. In redazione abbiamo valutato tanti nomi prima di scegliere la testata “periscopio”: un occhio che cerca di guardare oltre il conformismo e la confusione mediatica in cui tutti siamo immersi. Con l’intenzione di diventare uno spazio ancora più visibile, una voce più forte e diffusa. Una proposta informativa sempre più qualificata, alternativa ai media mainstream e alla folla indistinta dei social media.Un giornale libero, senza padrini e padroni, di proprietà dei suoi redattori, collaboratori, lettori, sostenitori. Nei prossimi giorni i nostri collaboratori, i lettori più fedeli, le amiche e gli amici, riceveranno una mail molto importante.Contiene una proposta concreta per diventare insieme a noi protagonisti di questa nuova avventura. Versando una quota (anche modesta) e diventando comproprietari di periscopio, oppure partecipando all’impresa come lettori sostenitori. Intanto periscopio ha incominciato a scrutare… oltre il filo dell’orizzonte, o almeno un po’ più in là dal nostro naso. Buona navigazione a tutti.

Chi non ha ricevuto la mail e/o volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@ferraraitalia.it

L’autore

COMUNE DI FERRARA

COMUNE DI FERRARA

Ti potrebbe interessare:

  • Mi chiamo Rose Rosse

  • Storie in pellicola / Nostalgia canaglia

  • Parole a capo
    Maria Laura Valente: “Io maledico l’anno il mese il giorno” e altre poesie

  • Vite di carta /
    Donne: ne uccide e ne salva più la lingua

  • Parole e figure / Parole e ali, Strenne Natalizie 1

  • Giallo, Canalnero e biancazzurro
    Intervista a Marco Belli

  • Diario in pubblico /
    In ospedale

  • Per certi versi/Come il Mar Rosso

  • Caso Soumahoro
    Un lavacro per la coscienza corrotta della società italiana

  • Presto di mattina /
    Avvento di tenerezza

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013