Skip to main content

da: Ufficio Stampa del Comune di Ferrara

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI – Presentati dall’ass. Modonesi e dai tecnici comunali
I cantieri estivi e un’applicazione su cellulare per essere informati
05-07-2016

Si è svolta questa mattina, martedì 5 luglio nella sala degli Arazzi della residenza municipale la conferenza stampa relativa al programma delle opere pubbliche messe in campo all’Amministrazione comunale nel corso dell’estate 2016.
Sono intervenuti all’incontro con i giornalisti l’assessore ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, il capo settore Opere pubbliche e mobilità Luca Capozzi, la dirigente del servizio Beni monumentali Natascia Frasson, il dirigente del servizio Infrastrutture e mobilità Enrico Pocaterra, il dirigente del servizio Edilizia opere pubbliche Ferruccio Lanzoni.

Durante l’incontro l’assessore Modonesi e i responsabili tecnici comunali hanno fatto il punto della situazione sui cantieri avviati o in fase di allestimento nel territorio comunale relativi ai lavori sul patrimonio edilizio (beni monumentali, edifici pubblici) e alle infrastrutture (strade, segnaletica, illuminazione, reti di distribuzione, fognature). Sottolineate le difficoltà operative e procedurali innescate dall’introduzione nell’aprile scorso del nuovo Codice degli Appalti per la pubblica amministrazione (D.lgs. 18 aprile 2016 n. 50), che ha “ci costretto in più casi – hanno affermato assessore e dirigenti – al puntuale adeguamento delle procedure, rallentando non di poco l’espletamento delle gare in un perido delicato per la calendarizzazione dei lavori”.

Nell’occasione è stata illustrata anche la modalità di fruizione di un nuovo servizio di informazione rivolto ai cittadini sui lavori pubblici, Ferrara: cantieri e protezione civile, che utilizza l’applicazione gratuita per smartphone “Telegram”.

LA SCHEDA (a cura dell’Assessorato Lavori Pubblici e Mobilità)

Lavori pubblici – estate 2016

– Cantieri conclusi

Mobilità: Impianti di sicurezza dei sottopassi carrabili (via Ravenna; via Cantù; via Coronella; via Imperiale; viale Po) e ciclopedonali in caso di allagamento.

Asfaltature e segnaletica: strade via Scarsellino, via Gatti Casazza, via Fortezza, via XXI Giugno, via Viazza

Pubblica illuminazione: Comparto via Stazione (100 punti luce; viale Costituzione, piazzale Stazione, via Felisatti, viale Po; costo dell’intervento: 290.000,00€), comparto Oroboni (142 punti luce; Porta Catena, via Oroboni, via dei Lavorieri, v.le Guidoboni, v.lo Tranchellini, via Aguiari, via Angelini, via Scutellari, p.le dei Giochi; costo dell’intervento: 300.000,00€)

Reti: gas in via Battisti; fognature in via Crispa e Pioppa a Pontegradella, vicolo Santa Croce; enel in via Agrifoglio, Gelsomini, Scienze

Edilizia Sisma: sistemazione sede fuoristradisti, nuovi spogliatoi campo sportivo Villanova, nuovi bagni al campo nomadi, demolizione ex scuola materna Aquilone

Edilizia scolastica e sociale: sistemazione solai della palestra della Primaria Biagio Rossetti, sistemazione controsoffitti La Mongolfiera, nuovi 43 alloggi popolari delizia sociale in via Bianchi

Beni Monumentali: nuovo impianto illuminotecnico a Palazzo dei Diamanti (250.000,00€); adeguamento impianti elettrici del complesso di Santa Maria della Consolazione (50.000,00 €); nuovo impianto di allertamento acustico antincendio di Palazzo Municipale (55.000,00 €), apertura di Casa Minerbi

– Cantieri in corso o in apertura

Interventi straordinari: riqualificazione di via Saraceno (rifacimento sotto servizi fogne e idrico e nuova pavimentazione); nuova rotonda via Pomposa-Pontegradella-Naviglio

Asfaltature e segnaletica: strade corso Isonzo (da via Darsena a Rampari di San Paolo), via Beethoven (da via Ferraresi a via Tassoni), via Eridano, via Chiesa (da via Sterpata verso San Martino per 500 metri circa), via Chiorboli, via Acquedotto (centro abitato di Pescara), via Calzolai (da via Acquedotto direzione Ferrara), via Ferrari, via Sgarbata, via Viazza (a Boara), via Battisti, via Podgora, via Baluardi, via Ludovico il Moro, via Cantarana, via Scienze, via Pico Cavalieri, via Alberghini, via della Grotta, via Malagutti, via Fratelli Frassoldati, via Succi, via Rampari di San Paolo, via Pavone, via Fabbri (da via del Campo a passaggio a livello);

marciapiedi comparto via Pesci, comparto Stazione (via Battisti, via Govoni), comparto Acquedotto (via Pasubio, via Fiume).

Pubblica illuminazione: comparto corso Isonzo (124 punti luce; corso Isonzo, via Monte Nero, via Poledrelli, via Manini, costo intervento: 360.000,00 €), comparto Montebello-Palestro (108 punti luce; via Montebello, via Palestro, vicolo del Voltino, via De Pisis, via Mentessi, via Boldini; costo intervento: 270.000,00 €); comparto via Pomposa (130 punti luce; via Pomposa tra via Caldirolo e via Pontegradella, via Pacinotti, via Algeria, via Tunisia, piazza Europa, via Messico, via Portogallo, via della Fornace, via della Siepe; costo intervento: 456.770,00 €).

Reti: gas in via Volta Casotto, via Mozzo Tegola, via Buonporto;

fognature in via Penavara (San Martino), via Cattaneo, via Darsena.

Edilizia scolastica e sportiva: rifacimento copertura palestra De Pisis Porotto; ristrutturazione palestra Govoni; sostituzione infissi Biagio Rossetti; sostituzione infissi Primaria Doro; sostituzione infissi Girasoli; sistemazione copertura don Milani; sistemazione copertura Guido Rossa; sistemazione copertura Gobetti; vasca antincendio nido Costa; CPI Poledrelli; CPI De Pisis Porotto; eliminazione barriere architettoniche Tasso; miglioramento sismico Guarini; sistemazione solai/controsoffitti Matteotti, Bianca Merletti, Leopardi, Manzoni, Francolino, San Bartolomeo, Malborghetto, Fossanova, Boiardo, Satellite; adeguamento dello Stadio Paolo Mazza; sistemazione tetto Tribunale

Edilizia sisma: ristrutturazione ex sede circoscrizione 2 via Bologna

Beni Monumentali: Ex Mof, Casa Niccolini, Certosa Monumentale (agosto), Palazzo Massari-Palazzina Cavalieri di Malta (agosto), restauro colonnato ovest Palazzo Municipale (art bonus), somma urgenza per sistemazione portone ingresso Biblioteca Ariostea, manutenzione tetto edificio ex AMGA viale Alfonso d’Este, ex palestra Garibaldi nuova sede Archivi biblioteche

– Cantieri in gara o in progettazione

Interventi straordinari nuova rotatoria via Caldirolo-Briosi-Colombarola (espropri in corso); nuova piazza a Malborghetto

Mobilità ciclabile di via Bologna (tra via Caselli e via Malagù); ciclabile Ospedale di Cona (tratto tra Cocomaro di Cona e Ospedale), ricuciture ciclabili (zona corso Isonzo e zona via Maragno), adeguamento degli impianti semaforici per non vedenti (incrocio Cavour-Cittadella-Isonzo, incrocio Cavour-Ariosto-Aldighieri, incrocio Cavour-Armari-Spadari, incrocio Cavour-Largo Castello, incrocio Giovecca-Bersaglieri-Palestro, incrocio Giovecca-Montebello-Terranuova, incrocio Giovecca-Mortara-Bassi.

Asfaltature e segnaletica strade: via Pelosa, via Rampari di San Paolo, via della Stanga, viale IV Novembre, via Diana, via Ippolito d’Este, via Rocca.

Pubblica illuminazione: comparto via Spadari (38 punti luce; via Spadari, via Malborghetto, via Frizzi, via Baruffaldi; costo intervento: 80.000,00€), comparto piazza Ariostea (85 punti luce; piazza Ariostea, corso Porta Mare, via Cortile, via delle Erbe; costo intervento: 400.000,00€), comparto Acquedotto (116 punti luce; piazza XXIV Maggio, via dei Mille, via Martinelli, via Gorizia, via Agnelli, viale Pola, via Fiume; costo intervento: 400.000,00€), comparto viale Belvedere (52 punti luce; costo intervento: 200.000,00€).

Aree Verdi: riqualificazione di piazzale Giordano Bruno, interventi in aree gioco per la riqualificazione e la messa in sicurezza (scuola materna Gobetti, primaria Alda Costa, parco XXIV Maggio, parco Schiaccianoci, parco via Venturi, parco via della Siepe, parco via Boschetto, parco Muddy Waters, parco via Roveroni, parco via Volta, parco dell’Amicizia, parco via Manfredini, parco via XVI Marzo, parco Arcobaleno via Grillenzoni, parco via Ippodromo)

Edilizia sportiva: riqualificazione Motovelodromo, riqualificazione Campo Scuola, nuova sede Cus Canottaggio, rivestimento piscina via Pastro, impianto elettrico campo sportivo Diamante.

Beni Monumentali: Ex Bazzi Palazzo Municipale, ripristino post sisma Porta Paola, ripristino post sisma Chiesa San Cristoforo alla Certosa, ripristino post sisma Palazzo dei Diamanti, recupero ex Teatro Verdi.

>> Il Comune di Ferrara sbarca su “Telegram”

Apre il canale Telegram “Ferrara: cantieri e protezione civile” (https://telegram.me/cantieriferrara), direttamente sul cellulare, o sul pc tutte le informazioni sui cantieri in corso, sulle modifiche temporanee alla viabilità (cantieri, manifestazioni, incidenti, ecc.), sulle allertare di protezione civile. Basta scaricare l’app di Telegram che è disponibile gratuitamente su Android, iPhone, iPad, web, Windows, Mac, Linux e anche su Windows Phone (e si può accedere anche da browser) e creare il proprio profilo. Quindi iscriversi (sempre gratuitamente) al canale di broadcasting Ferrara: cantieri e protezione civile per ricevere le informazioni (e il numero di telefono resta riservato). Semplice, veloce, per una comunità informata in tempo reale.

Che cos’è un canale? Il canale è come una chat alla quale chiunque può iscriversi (attraverso il link o cercando il nome del canale), e ricevere tutti gli aggiornamenti. Attenzione, però: la comunicazione è unidirezionale, e gli iscritti non potranno né interagire né rispondere direttamente ai contenuti postati.

MUSEO DI STORIA NATURALE – Fino all’8 luglio il training per la rete di centri di eccellenza europei
Ricercatori da tutto il mondo per una settimana di studi sugli insetti
05-07-2016

Sttimana di intensi studi entomologici al Museo di storia naturale di Ferrara per giovani ricercatori provenienti da tutto il mondo. I lavori – iniziati lunedì 4 luglio – si concluderanno venerdì 8 luglio, con una tappa per i corsisti anche nel Bosco di Porporana, uno dei gioielli naturalistici del territorio. I training entomologici del Museo si svolgono – come avviene già da alcuni anni – nell’ambito di Dest, Distributed European School of Taxonomy, una rete di centri di eccellenza europei che ha sede all’interno del Royal Museum di Storia naturale del Belgio, e con il supporto del consorzio Futuro in Ricerca.

Da alcuni anni,: lo scopo di Dest è quello di sostenere la formazione scientifica di giovani esperti nello studio della biodiversità, per preservare e arricchire il patrimonio di conoscenze sviluppato in centinaia di anni di indagini scientifiche, sottolineando gli aspetti applicativi che da tali conoscenze discendono. Al training di quest’anno parteciperanno 10 giovani provenienti da Cina, Germania, Malta, Nigeria, Portogallo e, naturalmente, Italia.

Gli studi in corso si concentrano sui Sirfidi, famiglia di insetti dell’ordine dei Ditteri, molto diffusi e di notevole importanza agraria ed ecologica: si tratta infatti di preziosi impollinatori, usati anche nella lotta biologica e, grazie alle particolarità delle specie, utili come bioindicatori dello stato di conservazione della biodiversità.
Il Museo studia la distribuzione dei sirfidi sul territorio ferrarese da più di dieci anni, grazie in particolare alla collaborazione con Daniele Sommaggio, docente di entomologia all’Università di Padova, e già in passato ha organizzato numerosi eventi formativi per giovani ricercatori.

Info sulla pagina del Museo di Storia naturale

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 7 luglio alle 11 nella sala degli Arazzi del Municipio
Avvio dei lavori alla palazzina ex Mof
05-07-2016

Giovedì 7 luglio 2016 alle 11,30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale ci sarà la presentazione di “Avvio lavori alla palazzina ex Mof” di corso Isonzo. Intereverranno il sindaco Tiziano Tagliani, l’assessore ai Lavori pubblici Aldo Modonesi, l’assessora all’Urbanistica Roberta Fusari, il capo settore Opere pubbliche e mobilità Luca Capozzi, la dirigente del servizio Beni monumentali Natascia Frasson, il presidennte dell’Ordine degli architetti Diego Farina.

UN FIUME DI MUSICA – Proseguono gli aperitivi musicali tutti i giovedì sera di luglio e domenica 10 luglio
Nuovi concerti in Darsena e Festa delle luminarie sul Po
05-07-2016

Un Fiume di Musica non si ferma. Continua anche a luglio, con altre cinque date, l’iniziativa musicale estiva di Smart Dock a Ferrara. In programma la Festa delle luminarie domenica 10 luglio e i concerti tutti i giovedì sera di luglio, a partire dalle 19, sul tratto di darsena di fronte a palazzo Savonuzzi (via Darsena 57), che si trasformerà ancora in una piazza sul fiume con gli aperitivi musicali organizzati dalla Scuola di musica moderna-Associazione musicisti di Ferrara con il patrocinio del Comune.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Per unire simbolicamente i due porti fluviali di Ferrara, il 10 luglio i musicisti di Un Fiume di Musica si sposteranno da Wunderkammer al circolo Canottieri di Pontelagoscuro, per la tradizionale Festa delle luminarie sul Po, a cura dell’associazione Fiumana e Società canottieri Ferrara. La partenza con il battello Nena è prevista per le 17.30 da palazzo Savonuzzi, con arrivo a Santa Maria Maddalena alle 19 per la benedizione delle acque del Po e trasferimento alla Canottieri per il concerto jazz-blues dell’Organic 3 di Massimo Mantovani, Roberto Formignani e Roberto Poltroneri a partire dalle 20.45. Si salperà, quindi, alle 22 dal Circolo Canottieri e alle 22.15 da Santa Maria Maddalena per partecipare al suggestivo spettacolo delle luminarie sul Po. L’imbarco per il ritorno a Ferrara è previsto per le 23.30. Il concerto a Pontelagoscuro, come tutte le serate di Un Fiume di Musica, sarà gratuito e aperto a tutti, mentre per partecipare alla benedizione delle acque e allo spettacolo delle luminarie sul Po sarà necessario riservare la propria partecipazione e versare un contributo. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’Associazione Fiumana, scrivendo a info@fiumana.org oppure telefonando al numero 347 7139988.

Questa rassegna, come le altre iniziative di Smart Dock, si inserisce in un percorso di riappropriazione civica del quartiere Giardino, che passa anche dalla riqualificazione del fiume cittadino. Dopo un lungo periodo di abbandono, gli ex magazzini fluviali di Ferrara rappresentano oggi con il consorzio Wunderkammer un importante presidio culturale in una parte di città caratterizzata da una bassa identità del luogo e un diffuso senso di insicurezza. L’obiettivo è quello di avviare con i cittadini, le associazioni e l’amministrazione un percorso di sensibilizzazione alla gestione e riorganizzazione dello spazio pubblico del fronte fluviale come luogo d’incontro e socializzazione intergenerazionale.
Coordinato dall’associazione Basso profilo, il progetto Smart Dock è cominciato a marzo 2015, con una serie di iniziative co-finanziate dalla Provincia di Ferrara, Basso Profilo, associazione Amf (Associazione musicisti di Ferrara-Scuola di musica moderna), consorzio Wunderkammer, associazione Fiumana, con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione del dipartimento di Architettura/Citer e una nutrita rete di partner. Da maggio 2016 è cominciata una nuova fase di Smart Dock che, grazie al co-finanziamento delle associazioni già citate e della Regione Emilia-Romagna-Ibc (Istituto beni culturali, bando “Giovani per il Territorio”), sta trasformando gli ex magazzini fluviali gestiti dal consorzio Wunderkammer in un punto di riferimento per il quartiere Giardino e la città.

GLI APPUNTAMENTI DI LUGLIO DI UN FIUME DI MUSICA
Aperitivi musicali in darsena tutti i giovedì dalle 19 e Festa delle luminarie il 10 luglio dalle 17.30

Giovedì 7 luglio: GRAZIANI, MANTOVANI, PIERAGNOLI TRIO (Standard Jazz and more)
Rossella Graziani voce, Massimo Mantovani tastiere, Lorenzo Pieragnoli chitarra.
Il trio nasce dall’unione di tre insegnanti della Scuola di Musca Moderna di Ferrara che amalgamando le loro diverse esperienze musicali riescono a trasformare il repertorio di classici del jazz in una miscela di suoni e colori che si rinnovano di volta in volta creando un unico percorso musicale fra voce piano e chitarra, scambiandosi improvvisazioni temi e melodie.

Domenica 10 luglio: FESTA DELLE LUMINARIE
Benedizione delle acque del Po e festa delle luminarie sul Po
17.30 Partenza da Wunderkammer
19 Arrivo a S.M. Maddalena
19.45 Benedizione delle acque
20.15 Trasferimento alla Società Canottieri Ferrara
20.45 ORGANIC 3 (Jazz-Blues, Jimmy Smith sound)
Massimo Mantovani Hammond sound, Roberto Formignani chitarra, Roberto Poltronieri batteria
22 Imbarco dalla Società Canottieri Ferrara per le luminarie
22.15 Imbarco da S.M.Maddalena per le luminarie
22.30 Imbarco per il ritorno a Ferrara, Wunderkammer;
Costo intero percorso: € 15 adulti, € 10 bambini da 3 a 10 anni
Costo sola navigazione fra le luminarie (imbarco e sbarco alla Società Canottieri Ferrara): € 10 adulti e € 5 bambini.

Giovedì 14 luglio: THE BLUESMEN ACUSTIC (Blues, Country, Swing)
Roberto Formignani chitarra e voce, Massimo Mantovani tastiere, Roberto Poltronieri basso, Lele Barbieri batteria;

Giovedì 21 luglio: BLUETIME (Smooth Jazz-Fusion)
Ambra Bianchi flauto e voce, Roberto Poltronieri chitarra, Nicola Morali tastiere, Enrico Trevisani basso, Stefano Perretto batteria

Giovedì 28 luglio: THAT’S TRIO (Pop Latin)
Viviana Corrieri voce e chitarra, Lele Barbieri batteria, Roberto Poltronieri contrabbasso.

Programmazione musicale a cura della Scuola di musica moderna con la collaborazione di motonave Nena e Osteria dal 1997 di via De Romei per aperitivi e degustazioni. La festa delle luminarie sul Po è a cura dell’associazione Fiumana e Società canottieri Ferrara.

GIUNTA COMUNALE – Le principali delibere approvate nella seduta del 5 luglio 2016
Nuove tariffe per nidi e scuole d’infanzia comunali, opere in dono all’Ariostea, raccolta libraria storica a disposizione della città
05-07-2016

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 5 luglio:

Assessorato alla Pubblica Istruzione, Pari Opportunità, Cooperazione Internazionale, assessore Annalisa Felletti:

Nuove tariffe per nidi e scuole d’infanzia per contrastare le rinunce ai posti assegnati
Entreranno in vigore dal prossimo mese di settembre le nuove tariffe per i nidi e le scuole d’infanzia comunali parzialmente riviste al ribasso. La scelta di ridurre l’impatto economico delle rette dei servizi educativi comunali rientra fra le misure che il Comune di Ferrara sta adottando con l’intento di equilibrare ulteriormente la contribuzione dell’utenza e ​di contrastare il fenomeno delle rinunce, da parte di numerose famiglie, dei posti assegnati. Il parziale ritocco delle tariffe avverrà senza modificare le fasce Isee recentemente introdotte.
Tutti i dettagli relativi all’introduzione delle nuove tariffe saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma all’inizio della prossima settimana, nella residenza municipale.

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

In dono alla biblioteca Ariostea due disegni di Francesco Zuccarelli ispirati all’Orlando furioso
Nell’anno del quinto centenario della pubblicazione dell”Orlando furioso’ la biblioteca comunale Ariostea arricchisce il proprio patrimonio con due disegni dell’artista Francesco Zuccarelli (1702-1788) ispirati proprio alla più celebre opera di Ludovico Ariosto. La donazione giunge da Alessandra Mottola Molfino che ha espresso la volontà di mettere le due opere a disposizione del pubblico all’interno della biblioteca di via Scienze, con la denominazione “Donazione Alessandra e Francesca Molfino”.
I due disegni andranno così ad ampliare la già cospicua raccolta ariostesca della biblioteca cittadina, che comprende, tra l’altro, gli autografi dell’Ariosto, nonché pregiate e rare edizioni a stampa dell’Orlando furioso, tra le quali le prime stampe del 1516, oltre a tre esemplari del 1532, testimonianze culturali di grande rilievo per la città di Ferrara Patrimonio dell’Umanità.

Al Giardino delle Duchesse spettacoli e rassegne estive
Anche per l’estate 2016 il Giardino delle Duchesse farà da teatro ad appuntamenti e iniziative culturali e di intrattenimento organizzate da associazioni cittadine, cui l’Amministrazione comunale concederà l’uso gratuito degli spazi. Tra queste, l’associazione teatrale “Il Baule Volante” curatrice della rassegna di teatro per le famiglie ‘Favole sotto gli alberi’ in programma dal 9 luglio al 13 agosto e l’agenzia Feshion Eventi organizzatrice di spettacoli e musical in programma nel mese di luglio.

La raccolta libraria dell’Associazione Combattenti e reduci a disposizione della città
Sarà rinnovata fino al termine del 2021 la convenzione da tempo attiva tra l’Amministrazione comunale e l’Associazione nazionale Combattenti e reduci di Ferrara per la valorizzazione della biblioteca dell’associazione all’interno del Polo Unificato bibliotecario ferrarese. L’intesa punta a favorire la consultazione pubblica delle raccolte librarie e documentarie, specializzate in particolare sulla storia contemporanea locale, di cui l’associazione è depositaria.

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Supporto all’organizzazione della ‘Diecimiglia 2016’
E’ in calendario per il 25 settembre prossimo l’edizione 2016 della ‘Diecimiglia’ manifestazione podistica nazionale, organizzata in città dall’Atletica Corriferrara Asd, a cui il Comune garantirà il proprio patrocinio oltre che il proprio supporto organizzativo e logistico.

Prorogate le convenzioni per l’uso delle strutture sportive di via Ortigara
Saranno prorogate fino alla fine dell’anno in corso le due convenzioni per l’uso e la gestione del Centro sportivo di via Ortigara 10, da parte del Tennis club Giardino Asd, e della palestra ex Gil di via Ortigara 14, da parte delle associazioni Sportive Fudoshin Ryu e Furinkazan K.C. Entrambe le strutture sportive sono inserite nel complesso immobiliare situato fra via Ortigara e viale IV Novembre, di proprietà regionale, affidato in gestione al Comune e da questo alle associazioni sportive per gli spazi di loro interesse.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818

CONFERENZA STAMPA – Giovedì 7 luglio alle 10 nella sala Arazzi del Municipio
Presentazione del torneo di qualificazione di sbandieratori e musici
05-07-2016

L’assessore al Palio Aldo Modonesi parteciperà insieme presidente della Contrada di Santa Maria in Vado Giovanni Bellini alla conferenza stampa in programma giovedì 7 luglio alle 10 nella sala degli Arazzi della residenza municipale (piazza Municipale 2). Lìincontro è organizzato dalla Contrada di Santa Maria in Vado per la presentazione del Torneo di qualificazione sbandieratori e musici FISB – girone centro-nord.
Durante la mattinata verranno illustrati nel dettaglio tempi e modalità di svolgimento della competizione, organizzata dal rione giallo-viola e dalla Fisb, Federazione italiana sbandieratori con il patrocinio del Comune di Ferrara, che si terrà sabato 9 luglio, in piazza Municipale.

FESTIVAL GIARDINO D’ESTATE – Il programma dall’8 al 17 luglio per la manifestazione
Arriva “Roots”, viaggio tra le radici della musica e del quartiere
05-07-2016

Si conclude la settimana di “Gad up”, organizzata da Arci Casaglia, che si è tenuta dal 25 giugno al 3 luglio. Il titolo rappresenta un invito al quartiere ad essere vivo e vitale e a partecipare alla riappropriazione degli spazi; ed è proprio ciò che è successo, grazie alla presenza di circa duecento persone tra residenti del quartiere Giardino, ferraresi e curiosi che hanno partecipato alle attività previste e goduto della cucina della sagra di Casaglia.

Tra le attività di maggior successo si ricordano le attività sportive, tutte gratuite e a ingresso libero, proposte da palestra Cocoon e centro di promozione sociale “Acquedotto”, l’educazione stradale per bambini a cura della Polizia Municipale, la camminata luminosa per il quartiere, il raduno Vespa club. E’ però importante sottolineare come tutte le associazioni coinvolte abbiano dato con impegno il loro contributo e proposto attività per un pubblico molto vasto ed eterogeneo.
Gad up si inserisce nella manifestazione “Giardino d’estate” – Festival del quartiere Giardino”, che prosegue dall’8 al 17 luglio con la proposta di Arci Bolognesi intitolata “Roots”: un viaggio tra le radici della musica e le radici del quartiere.

Il festival, oltre a proporre una selezione musicale e di ristorazione, a cura di Arci Bolognesi e Arci Casaglia, si propone anche come contenitore di eventi e iniziative delle associazioni, delle forze sociali e dei residenti del quartiere Giardino che, rispondendo numerosi, hanno arricchito la programmazione con i loro contributi.
Il festival gode infatti di iniziative organizzate dalle associazioni del territorio e non solo: Arci Ferrara, Anolf, associazione Binario 01 e Cargo, Collettivo tango, Consiglio delle comunità straniere, associazione Comitato zona stadio, cooperativa Alpaca, Urban Center, Listone mag, Factory Grisù, Contrada di San Giacomo, Ado, Centro interculturale italo-cinese, Ascom, Ausl Ferrara, centro di promozione sociale “Acquedotto”, Croce rossa italiana, Polizia Municipale, palestra Cocoon, Car club 500 Occhiobello, Pole dance Ferrara, ChiaraMilla, Copresc Ferrara, Vespa club Ferrara, Il Baule Volante, associazione Cittadini del Mondo. Il Centro di mediazione sociale del Comune di Ferrara ha promosso e gestito la “rete” dei soggetti interessati.

Il Festival, predisposto dall’Ufficio Sicurezza e dal Centro di mediazione sociale del Comune di Ferrara, è reso possibile grazie a un accordo di programma tra il Comune e la Regione Emilia Romagna e si inserisce in ricco calendario di iniziative ed eventi sul quartiere Giardino, che l’amministrazione comunale, in collaborazione con le realtà associative del territorio, propone per l’estate 2016, nell’ottica di stimolare la coesione sociale nelle aree più sensibili e l’occupazione positiva degli spazi.

tag:

Riceviamo e pubblichiamo


PAESE REALE

di Piermaria Romani

 

Caro lettore

Dopo molti mesi di pensieri, ripensamenti, idee luminose e amletici dubbi, quello che vi trovate sotto gli occhi è il Nuovo Periscopio. Molto, forse troppo ardito, colorato, anticonvenzionale, diverso da tutti gli altri media in circolazione, in edicola o sul web.

Se già frequentate  queste pagine, se vi piace o almeno vi incuriosisce Periscopio, la sua nuova veste grafica e i nuovi contenuti vi faranno saltare di gioia. Non esiste in natura un quotidiano online con il coraggio e/o l’incoscienza di criticare e capovolgere l’impostazione classica di questo “il giornale” un’idea (geniale) nata 270 anni fa, ma che ha introdotto  dei codici precisi rimasti quasi inalterati. Nemmeno la rivoluzione digitale, la democrazia informava, la nascita della Rete, l’esplosione dei social media, hanno cambiato di molto le testate giornalistiche, il loro ordine, la loro noia.

Tanto che qualcuno si è chiesto se ancora servono, se hanno ancora un ruolo e un senso i quotidiani.  Arrivano sempre “dopo la notizia”, mettono tutti lo stesso titolo in prima pagina, seguono diligentemente il pensiero unico e il potente di turno, ricalcano in fotocopia le solite sezioni interne: politica interna, esteri, cronaca, economia, sport…. Anche le parole sembrano piene di polvere, perché il linguaggio giornalistico, invece di arricchirsi, si è impoverito.  Il vocabolario dei quotidiani registra e riproduce quello del sottobosco politico e della chiacchiera televisiva, oppure insegue inutilmente la grande nuvola confusa del web.

Periscopio propone un nuovo modo di essere giornale, di fare informazione. di accostare Alto e Basso, di rapportarsi al proprio pubblico. Rompe compartimenti stagni delle sezioni tradizionali di quotidiani. Accoglie e dà riconosce uguale dignità a tutti i generi e tutti linguaggi: così in primo piano ci può essere una notizia, un commento, ma anche una poesia o una vignetta.  Abbandona la rincorsa allo scoop, all’intervista esclusiva, alla firma illustre, proponendo quella che abbiamo chiamato “informazione verticale”: entrare cioè nelle  “cose che accadono fuori e dentro di noi”, denunciare Il Vecchio che resiste e raccontare Il Nuovo che germoglia, stare dalla parte dei diritti e denunciare la diseguaglianza che cresce in Italia e nel mondo. .

Con il quotidiano di ieri, così si diceva, oggi ci si incarta il pesce. Non Periscopio, la sua “informazione verticale” non invecchia mai e dal nostro archivio di quasi 50.000 articoli (disponibile gratuitamente) si pescano continuamente contenuti utili per integrare le ultime notizie uscite. Non troverete mai, come succede in quasi tutti i quotidiani on line,  le prime tre righe dell’articolo in chiaro… e una piccola tassa per poter leggere tutto il resto.

Sembra una frase retorica ma non lo è: “Periscopio è un giornale senza padrini e senza padroni”. Siamo orgogliosamente antifascisti, pacifisti, nonviolenti, femministi, ambientalisti. Crediamo nella Sinistra (anche se la Sinistra non crede più a se stessa), ma non apparteniamo a nessuna casa politica, non fiancheggiamo nessun partito e nessun leader. Anzi, diffidiamo dei leader e dei capipopolo, perfino degli eroi. Non ci piacciono i muri, quelli materiali come  quelli immateriali, frutto del pregiudizio e dell’egoismo. Ci piace “il popolo” (quello scritto in Costituzione) e vorremmo cancellare “la nazione”, premessa di ogni guerra e  di ogni violenza.

Periscopio è quindi un giornale popolare, non nazionalpopolare. Un quotidiano “generalista”,  scritto per essere letto da tutti (“quelli che hanno letto milioni di libri o che non sanno nemmeno parlare” F. De Gregori), da tutti quelli che coltivano la curiosità, e non dalle elites, dai circoli degli addetti ai lavori, dagli intellettuali del vuoto e della chiacchiera.

Periscopio è  proprietà di un azionariato diffuso e partecipato, garanzia di una gestitone collettiva e democratica del quotidiano. Si finanzia, quindi vive, grazie ai liberi contributi dei suoi lettori amici e sostenitori. Accetta e ospita sponsor ed inserzionisti solo socialmente, eticamente e culturalmente meritevoli.

Nato quasi otto anni fa con il nome Ferraraitalia già con una vocazione glocal, oggi il quotidiano è diventato: Periscopio naviga già in mare aperto, rivolgendosi a un pubblico nazionale e non solo. Non ci dimentichiamo però di Ferrara, la città che ospita la redazione e dove ogni giorno si fabbrica il giornale. e Ferraraitalia continua a vivere dentro Periscopio all’interno di una sezione speciale, una parte importante del tutto. 
Oggi Periscopio ha oltre 320.000 lettori, ma vogliamo crescere e farsi conoscere. Dipenderà da chi lo scrive ma soprattutto da chi lo legge e lo condivide con chi ancora non lo conosce. Per una volta, stare nella stessa barca può essere una avventura affascinante.  Buona navigazione a tutti.

Tutti i contenuti di Periscopio, salvo espressa indicazione, sono free. Possono essere liberamente stampati, diffusi e ripubblicati, indicando fonte, autore e data di pubblicazione su questo quotidiano.

Francesco Monini
direttore responsabile


Chi volesse chiedere informazioni sul nuovo progetto editoriale, può scrivere a: direttore@periscopionline.it