Giorno: 11 Marzo 2016

Nuove opportunità di scambio e collaborazione tra Emilia-Romagna e Argentina

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Delegazione istituzionale di Regione e ateneo bolognese nel Paese sudamericano. Siglata una intesa per consolidare progetti congiunti tra imprese, università, ospedali, istituzioni e fiere dei due territori. Il presidente Bonaccini: “Interessa in particolare la nostra esperienza nei settori della formazione e della salute, sarà riattivato il master sulla gestione delle politiche sanitarie realizzato dalla Regione in collaborazione con l’Università di Bologna”.

Bologna – “Una occasione di incontro per creare nuove opportunità di scambio tra due territori che hanno già un legame molto forte e che possono consolidare i progetti congiunti tra imprese, università, ospedali, istituzioni e fiere delle due parti, anche con il coinvolgimento della comunità degli emiliano-romagnoli”. Il presidente Bonaccini, di ritorno dalla missione istituzionale in Argentina, traccia un bilancio degli incontri svolti e delle prospettive di collaborazione tra la Regione Emilia-Romagna e il Paese sudamericano.
“Con la Provincia di Buenos Aires abbiamo firmato l’intesa su Promozione e sviluppo economico, con particolare riguardo a industria, agricoltura, turismo e ricerca scientifica e innovazione tecnologica, politiche sociali, occupazione, commercio, investimenti e cooperazione in ambito universitario e della formazione professionale – ha detto il presidente Bonaccini – La nostra esperienza nei settori della formazione e della salute in particolare interessano molto in Argentina, e per questo si è deciso di riattivare il Master congiunto sulla gestione delle politiche sanitarie, realizzato dalla Regione in collaborazione con l’Università di Bologna”.
Si è inoltre deciso di costituire un osservatorio di economia sanitaria, con la partecipazione dell’Università di Bologna, della Regione Emilia-Romagna, dell’Università di Buenos Aires e La Plata, delle imprese emiliane operanti in Argentina nel settore e di alcuni ospedali argentini che sono punti di riferimento per tutto il Sudamerica. L’occasione per dare vita all’osservatorio sarà Expo sanità a Bologna, a maggio, dove saranno invitate istituzioni e imprese argentine.
Durante gli incontri con i tre Ministri nazionali dell’ Educazione, della Scienza, tecnologia e innovazione produttiva, della salute, con il governo della città di Buenos Aires e con il Rettore della sede argentina dell’Università di Bologna, il presidente Bonaccini ha inoltre proposto la partecipazione di imprese argentine alla principali fiere Internazionali della nostra regione, coordinati dai rispettivi ministeri, dalla Camera di commercio italo-argentina e dall’Istituto del Commercio Estero.

Coldiretti: accolta richiesta per deroghe norma e disciplinari per calcolo dilavamento azoto per piogge

da: ufficio stampa Coldiretti Ferrara

Solo qualche settimana fa l’allarme era per un inverno siccitoso e troppo caldo. Il mese di febbraio si è confermato caldo ma è piovuto cinque volte più della norma. Su richiesta di Coldiretti la regione ha concesso periodo di riferimento più lungo per calcolare le perdite per dilavamento dell’azoto a causa delle piogge nel bilancio delle concimazioni ammesse.

Nel mese di febbraio 2016 in Emilia Romagna è piovuto cinque volte più delle attese, mettendo a rischio il sistema dell’agricoltura sostenibile diffusa in regione che riduce l’impiego di prodotti fitofarmaci, garantendo la qualità organolettica delle produzioni e tutelando l’ambiente e i consumatori. Lo afferma Coldiretti Emilia Romagna sulla base del bollettino agro-climatico dell’Agenzia regionale per l’ambiente, esprimendo apprezzamento per la decisione della Regione Emilia Romagna di accogliere la richiesta di Coldiretti di prolungare dal 31 gennaio al 29 febbraio il periodo di riferimento previsto nei disciplinari di lotta integrata per calcolare la perdita di azoto nei terreni causata dalle piogge.
La deroga era stata richiesta da Coldiretti regionale a causa della prolungata siccità invernale e del notevole aumento delle piogge nel mese di febbraio. Le 6.500 aziende agricole che coltivano i quasi centomila ettari di terreno con sistemi di lotta integrata a basso impatto ambientale – spiega Coldiretti regionale – devono prendere a riferimento la quantità di pioggia che cade sul territorio dall’1 ottobre al 31 gennaio di ogni anno per calcolare le perdite dell’azoto sottratto al terreno dall’acqua piovana e stabilire, quindi, la quantità di azoto da reimmettere nei campi. Un inverno siccitoso come quest’anno – sottolinea Coldiretti – in base ai parametri stabiliti dalla legge, avrebbe comportato un calcolo basso di asportazione dell’azoto dai campi. La pioggia eccessiva soprattutto dell’ultima decade di febbraio ha invece impoverito i terreni oltre ogni attesa. Da qui l’esigenza di ripristinare l’azoto necessario per una produzione adeguata sui terreni condotti con metodi integrati. La decisione della Regione – conclude Coldiretti – salvaguarda in questo modo uno dei fiori all’occhiello dell’agricoltura emiliano romagnola.

Sisma – Ricostruzione imprese: martedì 15 marzo a Bologna 11° ”Liquidation Day”

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Una giornata di incontri tra la struttura tecnica del Commissario, professionisti e aziende per la ricostruzione dell’imprese: l’obiettivo quello di trovare le soluzioni ai problemi più frequenti per corrispondere, nel più breve tempo possibile, i contributi.

Bologna – Una giornata dedicata a facilitare la liquidazione dei contributi alle imprese colpite dal sisma del 20 e 29 maggio 2012. L’appuntamento con il 11^ ‘Liquidation day’ è fissato per martedì 15 marzo 2016 dalle ore 10,30 alle ore 16.30, a Bologna presso la “Poggioli” della Terza Torre della Regione (viale della Fiera 8).
L’iniziativa è organizzata dalla Struttura tecnica Commissariale, Regione, Anci Emilia-Romagna e i Comuni area sisma, in collaborazione con Ordini e Collegi professionali presenti al tavolo tecnico della ricostruzione post sisma 2012. Il team Sfinge farà brevi colloqui one to one, di 15 minuti ciascuno svolti su più tavoli in contemporanea, sulle singole pratiche.
Si possono prenotare anticipatamente gli incontri (nelle tre fasce orarie 10.30-12, 12 -13.30 e 14.30-16.30) dove è possibile sottoporre al massimo due casi per ciascun progettista all’interno dei 15 minuti previsti: per l’iscrizione inviare una mail a ufficiostampa@archibo.it e per ulteriori informazioni telefonare all’Ordine Architetti Bologna 051/4399016.
In caso di impossibilità a partecipare si ricorda che è possibile contattare lo Sportello ricostruzione imprese (numero verde 800407407 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 – e-mail ricostruzioneimprese@regione.emilia-romagna.it).

Hera: il 18 marzo possibili disservizi causa sciopero

da: ufficio stampa Hera

Hera informa che venerdì 18 marzo potrebbero verificarsi disagi nello svolgimento dei servizi, anche presso gli sportelli commerciali e i call center aziendali, causa uno sciopero nazionale proclamato da un’organizzazione sindacale e articolato su tutta la giornata.

Hera ricorda che saranno comunque garantite le prestazioni minime, assicurate per legge, e che al termine dello sciopero i servizi torneranno alla normale operatività.

Settimana digitale 2016: dal 14 al 20 marzo torna la Get Online Week

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Per il secondo anno consecutivo il progetto “Pane e Internet” della Regione aderisce alla Settimana europea per la promozione dell’uso di Internet. In programma decine tra corsi di formazione ed eventi organizzati da enti locali, biblioteche, centri culturali e associazioni in tutta l’Emilia-Romagna. Il calendario completo delle iniziative in programma su www.paneeinternet.it.

Bologna – Corsi di formazione, eventi sull’uso consapevole e sicuro di Internet, seminari sugli strumenti per cercare un impiego online. Dal 14 al 20 marzo, i cittadini dell’Emilia-Romagna – giovani, adulti e anziani – sono invitati a partecipare a decine di incontri e iniziative realizzati nell’ambito della manifestazione europea Get Online Week (GOW) edizione 2016.
La GOW 2016 (con il patrocinio della Commissione Europea) è promossa dalla rete Telecentre Europe; la Regione aderisce tramite il progetto “Pane e Internet” e l’agenzia Ervet. Quest’anno la manifestazione sarà dedicata a due priorità: fiducia e confidenza in rete, per accrescere le conoscenze sulla gestione delle proprie identità digitali e la sicurezza online, e favorire un maggiore uso dei servizi; e i lavori digitali, per sensibilizzare sulle opportunità occupazionali offerte dalla nuova economia digitale.
Il programma degli eventi della GOW 2016 è stato costruito con la partecipazione attiva dei Punti “Pane e Internet” (PEI) già attivati nei territori, e dei componenti della Cabina di regia dei Comuni e Unioni di Comuni, biblioteche, associazioni, aziende e liberi professionisti. Il calendario completo è disponibile sul sito www.paneeinternet.it. Sui social media, sarà possibile seguire e commentare gli eventi usando gli hashtag #GOW16 e #PEI.

Pane e Internet
E’ un progetto della Regione Emilia-Romagna, finanziato all’interno dell’Agenda digitale regionale, per lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini, in particolare di coloro che rischiano di rimanere esclusi dalle opportunità e dai vantaggi derivanti dall’uso di Internet e delle nuove tecnologie. Il progetto è partito nel 2009 e nei primi 5 anni la Regione ha finanziato centinaia di corsi organizzati in tutte le province, con la collaborazione degli enti locali, cui hanno partecipato oltre 12.000 cittadine e cittadini. Per il triennio 2014-2017 il progetto prevede l’istituzione dei Punti “Pane e Internet”, strutture coordinate dai Comuni o dalle Unioni dei Comuni che – con la collaborazione di biblioteche, scuole, associazioni e centri culturali – siano in grado di garantire un’offerta stabile e continuativa di corsi, servizi di assistenza ed eventi sul digitale. Dalla primavera del 2015 a oggi sono 7 i Punti Pane e Internet attivati.

Martedì 15 marzo Hera prosegue i lavori di manutenzione straordinaria alla rete idrica cittadina con un intervento in via Colombarola

da: ufficio stampa Hera

Intervento di miglioramento del sistema idrico della città di Ferrara.

Martedì 15 marzo Hera effettuerà un intervento alla rete idrica in via Colombarola, intervento già programmato per di giovedì 10 ma rinviato per il maltempo.

Si tratta del terzo lotto di un importante progetto di miglioramento della rete idrica cittadina.

Nella sola giornata martedì 15, per permettere lo svolgimento dei lavori, sarà necessario interrompere l’erogazione del servizio idrico per alcune utenze di viale Alfonso I° d’Este, preventivamente avvisate. Inoltre nell’area adiacente il cantiere e nelle zone di Uccellino, San Martino, Montalbano, Gaibanella, Gaibana e Spinazzino, saranno possibili cali di pressione della rete idrica.

Inoltre, in via Colombarola, nelle giornate di lunedì 14 e martedì 15, sarà istituito il senso unico alternato.

Al termine dei lavori potrebbero verificarsi temporanei intorbidimenti eliminabili lasciando scorrere l’acqua per qualche minuto.
In caso di imprevisti o maltempo i lavori verranno rinviati alla settimana successiva

Il progetto complessivo di Hera prevede la costruzione di nuovi nodi sulle adduttrici principali della zona delle mura, ad est della città. Inoltre verranno inseriti nuovi misuratori di portata che consentiranno di monitorare il funzionamento della rete e di meglio regolarne il flusso. Questo importante progetto è eseguito per lotti di intervento.

Per informazioni è possibile contattare il Pronto Intervento 800.713.900, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24.

Energia, una pianificazione territoriale attenta al risparmio e alla sostenibilità

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Aria, acqua, territorio, foreste, trasporti, attività produttive, commercio, edilizia. Sono gli ambiti di pianificazione regionale che si integrano con il nuovo Piano energetico dell’Emilia-Romagna. L’assessore regionale Palma Costi: “Pianificazione integrata e coerente permette di raggiungere più efficacemente gli obiettivi di sosteniblità e di low carbon economy”.

Bologna – Sono il piano territoriale paesistico regionale e i quattro piani di settore sulla qualità dell’aria (Pair), il piano forestale regionale, il piano regionale integrato dei trasporti (Prit) e quello regionale di gestione dei rifiuti (Prgr), i piani regionali di pianificazione del territorio che si integreranno con il nuovo Piano energetico regionale dell’Emilia-Romagna che troverà attuazione anche attraverso il Programma di Sviluppo Rurale e il Programma operativo regionale Fesr 2014-2020. Di questo si è parlato oggi nel corso del quarto appuntamento con il percorso partecipato che porterà alla definizione del nuovo Piano energetico della Regione Emilia-Romagna.
Questi strumenti di pianificazioni avranno un’attenzione dedicata anche ai temi energetici, allo sviluppo e alla produzione sostenibile di energia. Le diverse esperienze di pianificazione territoriale ed urbanistica hanno dimostrato infatti come, negli ultimi anni, il tema dell’energia assuma un ruolo sempre più rilevante, al punto da influenzare i processi di trasformazione di un territorio.
“Oggi è una delle giornate più importanti del percorso verso il nuovo Piano energetico regionale – ha dichiarato Palma Costi, assessore alle Attività produttive e al Piano energetico della Regione Emilia-Romagna – abbiamo bisogno di una grande coerenza degli strumenti rispetto ad una sfida così elevata come quella del contrasto al cambiamento climatico di cui l’energia è parte integrante. Un obiettivo fondamentale riguarda la nascita, la riconversione o la trasformazione di nuove imprese, di nuove professionalità e di nuovi posti di lavoro legati ai temi della sostenibilità energetica. In tutti i campi. La pianificazione di cui si è parlato oggi è strategica perché omogenea e integrata rispetto a tutte le iniziative in grado di incidere sullo sviluppo e il futuro del territorio e risulta fondamentale anche perché è basata sul sistema democratico territoriale dei Comuni, che permette ai cittadini di prendere parte a un percorso partecipato”.
Una serie di interventi che si rendono quanto mai necessari anche sulla base della valutazione ambientale strategica illustrata oggi e che evidenzia una maggiore “schizofrenia” meteoreologica su scala regionale, con il 2012 che ha visto un calo drastico delle precipitazioni a fronte di un picco di piogge nel 2014, superiori alle medie stagionali. Gli scenari futuri evidenziano l’aumento delle criticità climatiche, che richiedono interventi anche a livello locale per favorire la mitigazione del clima, evitando l’aumento temuto che superiore ai 2 gradi. La riduzione delle emissioni è il primo obiettivo che si sta già attuando su scala regionale anche sulla base dei protocolli internazionali.
L’Emilia-Romagna mette in campo così una serie di azione coordinate che, per quanto riguarda la qualità dell’aria (criticità evidente dovuta anche alla conformazione del territorio), vanno dallo sviluppo delle fonti rinnovabili, al risparmio energetico nell’illuminazione pubblica, alla riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati, al rinnovo degli impianti termici. Interventi riguardano anche l’efficienza energetica nel settore produttivo e nel commercio, la regolamentazione dell’utilizzo di impianti per la climatizzazione invernale e estiva, l’obbligo di installazione entro il 31 dicembre 2016 dei conta calorie negli impianti centralizzati. Vengono anche regolamentati le modalità di installazione, di manutenzione e di controllo degli impianti di combustione a biomassa destinati al riscaldamento domestico (camini).

Cronacacomune: la newsletter dell’11 marzo 2016

da: ufficio Stampa del Comune di Ferrara

CONSIGLIO COMUNALE – Le modalità definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari. Diretta audio-video su ConsiglioWeb
Il Consiglio comunale si riunirà lunedì 14 marzo alle 15.30
11-03-2016

Sarà dedicato al confronto su Delibere degli assessori Roberto Serra, Luca Vaccari e Chiara Sapigni il Consiglio comunale di Ferrara in programma lunedì 14 marzo alle 15.30 nella residenza municipale. Le modalità della seduta sono state definite dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari convocata dal presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò.

>> Come di consueto è prevista la diretta audio video dell’intera seduta di Consiglio comunale sulla pagina internet del servizio ConsiglioWeb.

Questi i documenti sottoposti al dibattito e al voto:

DELIBERE

Assessore al Commercio Roberto Serra

(PG 18385/16) – Approvazione delle modifiche e integrazioni al Regolamento comunale per l’occupazione di suolo pubblico

Assessore Luca Vaccari
(PG 18655/16) – Approvazione della convenzione fra l’Amministrazione Provinciale di Ferrara e il Comune di Ferrara per le funzioni del/della Consigliere/a di fiducia

(PG 20724/16) – Approvazione dello schema di rinnovo della convenzione quadro tra gli enti pubblici soci della Società CUP 2000 SpA

(PG 21766/16) – Determinazione aliquote imposta IUC-TASI anno 2016. Conferma aliquote 2015 e adeguamento normativo

(PG 21770/16) – Determinazione aliquote imposta IUC-IMU anno 2016. Conferma aliquote 2015 e adeguamento normativo

Assessora Chiara Sapigni

(PG 21313/16) – Regolamento di assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale sociale (ERS) di proprietà comunale. Specifiche interpretative e conseguente approvazione modifiche al testo vigente

VIABILITA’ – Provvedimenti in vigore domenica 13 e domenica 20 marzo
La ‘Fiera di Pasqua’ in piazza Travaglio
11-03-2016

Per permettere lo svolgimento della ‘Fiera di Pasqua’, nelle giornate di domenica 13 e domenica 20 marzo dalle 6 alle 20, in piazza Travaglio sarà in vigore il divieto di circolazione e di fermata.

EDILIZIA RESIDENZIALE – Sabato 19 marzo dalle 10,30 iniziativa aperta a tutti i cittadini interessati
In visita al cantiere del nuovo complesso urbanistico di via Gustavo Bianchi realizzato da Acer
11-03-2016

Comprende 43 alloggi con prestazione energetica di Classe A il nuovo complesso urbanistico di via Gustavo Bianchi che, nella mattinata di sabato 19 marzo, Acer, in collaborazione con il Comune di Ferrara, presenterà a tutti i cittadini interessati.

Alle 10,30 sarà proposta una visita al cantiere, cui seguirà alle 11.45, nella sede del Tennis Club Ferrara in via Porta Catena 79, la presentazione dell’intervento edilizio progettato e realizzato da Acer Ferrara.

Si tratta del primo esempio in città di Edilizia Residenziale sociale a canone calmierato, interamente pubblico, dedicato ai cittadini che dispongono di un reddito garantito ma hanno difficoltà ad accedere al mercato libero delle locazioni.

Giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati.

BILANCIO E TRIBUTI – Illustrate modalità di pagamento e azioni di recupero dei tributi non pagati
TARI 2016: invio entro marzo degli F24 per il pagamento
11-03-2016

Si è svolta questa mattina, venerdì 11 marzo nella sala degli Arazzi della residenza municipale, una conferenza stampa sul tema della TARI 2016, in particolare sull’invio entro marzo ai ferraresi domiciliati in città e nel forese degli F24 per il pagamento della tassa relativa ai rifiuti.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore alla Contabilità e Bilancio Luca Vaccari, la dirigente responsabile dei Servizi Tributari Pierina Pellegrini e la funzionaria comunale dell’Ufficio Tari Paola Scanavini.

“Oltre ad informare la cittadinanza sulla imminente spedizione di avvisi per quanto riguarda la Tari e le relative modalità di pagamento – ha affermato l’assessore al bilancio Vaccari – siamo impegnati anche sul fronte della riscossione dei tributi non pagati, tramite numerosi avvisi di accertamento e solleciti, fino ad arrivare, nei casi più gravi alle ingiunzioni di pagamento. Continuiamo con determinazione la caccia agli evasori: la Tari deve trovare la quadratura dei costi al suo interno, e le cifre da incassare sono spalmate di conseguenza sui contribuenti, i quali sono quindi le prime vittime dell’evasione fiscale”.
“Nei prossimi mesi – ha aggiunto poi Piera Pellegrini, dirigente dei Servizi Tributari – verranno implementate le modalità di pagamento con l’aggiunta di un codice a barre sulla modulistica, che consentirà di evitare errori di compilazione del modulo e attribuzione del tributo”.

LA SCHEDA (a cura dell’Assessorato alla Contabilità, Bilancio e Tributi)

>> Avvisi di pagamento TARI 2016

Nei prossimi giorni l’Ufficio TARI del Comune di Ferrara procederà alla spedizione degli inviti di pagamento della TARI per l’anno 2016, le cui tariffe rimangono invariate rispetto al 2015.

Complessivamente verranno inviati 70.323 inviti ad altrettanti contribuenti: 62.287 sono relativi a utenze domestiche e 8.036 relativi a utenze non domestiche (imprese, associazioni ecc.).

Il dato dei contribuenti è quello definito al 28/2/2016, la composizione dei nuclei familiari è quella presente in Anagrafe al 25/2/2016.

Le dichiarazioni – relative a nuove utenze, cessazione o variazione di utenze in corso – pervenute dopo quella data non sono state considerate nella compilazione degli invii.

Per quanto riguarda le utenze domestiche, gli inviti saranno recapitati a mezzo posta ordinaria indicativamente a partire dalla terza settimana di marzo. Agli utenti che ne avevano fatto specifica richiesta l’invito verrà recapitato tramite posta elettronica certificata (3.305).

Materialmente la stampa e la spedizione verrà effettuata da Maggioli SpA (aggiudicataria della gara), che utilizzerà come postalizzatore Nexive, con obbligo di consegna entro il 21 marzo p.v.

Per le utenze non domestiche gli inviti saranno recapitati via posta elettronica certificata a tutti i contribuenti presenti nella banca dati della Camera di Commercio, oltre a quelli che avevano indicato l’indirizzo PEC in dichiarazione (in totale 5.652); per i rimanenti l’invio verrà effettuato a mezzo posta ordinaria.

Come per gli anni precedenti insieme all’invito di pagamento, che contiene il dettaglio dei dati utilizzati per il calcolo dell’imposta complessiva, il prospetto di rateazione e una serie di informazioni di servizio, verranno recapitati i modelli F24 semplificato da utilizzare per i pagamenti. Pagamenti che si possono effettuare in unica soluzione entro il 16 giugno, utilizzando il primo modulo, oppure in 4 rate alle scadenze del 16 aprile, 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre, utilizzando gli altri 4 moduli.

Per le utenze domestiche gli eventuali crediti derivanti dal conferimento nelle isole ecologiche delle utenze domestiche avvenuti nel corso del 2015, comunicati da Hera, e/o i crediti derivanti da maggiori pagamenti intervenuti nel corso del 2015 sono riportati nell’invito e vengono compensati con la tassa, determinando una riduzione dell’importo da pagare.

Per le utenze non domestiche le riduzioni di tariffa, previste dal Regolamento TARI per l’avvio a riciclo (art. 25) o per i progetti “last minute market” e “ancora utili” relativo a prodotti alimentari e non (art. 27) saranno riconosciute nel corso del secondo semestre 2016, come lo scorso anno.

Anche quest’anno per il contribuente è possibile consultare la propria posizione e ristampare il modello F24, accedendo allo sportello telematico LINKMATE, le credenziali di accesso sono riportate nell’invito al pagamento.

Come sempre sono a disposizione dei contribuenti il numero verde 800-654.866, i canali di posta elettronica e gli sportelli dell’Ufficio TARI negli orari indicati nell’invito.

>> Avvisi di accertamento 2013-2014

Dopo l’invio degli inviti al pagamento per l’anno 2016, gli uffici stanno predisponendo gli atti di accertamento TARES/TARI per omesso o parziale pagamento del tributo.

Trattandosi di un tributo che deve coprire tutti i costi relativi al servizio di raccolta rifiuti, è opportuno che ognuno sia chiamato a contribuire in maniera appropriata. Pertanto, effettuando un incrocio tra diverse basi di dati disponibili, sono stati predisposti circa novemila atti di accertamento, che verranno recapitati entro il primo semestre del 2016.

I destinatari di questi atti di accertamento avranno 60 giorni di tempo per presentare osservazioni e chiedere l’eventuale rideterminazione del tributo.

Scaduti senza esito i termini per il pagamento del tributo, si procederà alla riscossione coattiva, effettuata attraverso ingiunzioni di pagamento, procedura più semplice e meno onerosa dell’iscrizione a ruolo.

La riscossione coattiva viene gestita direttamente dal Comune di Ferrara con il supporto del Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito tra Engineering Tributi SpA (mandataria), SORIT – Società Servizi e Riscossioni Italia SpA, ABACO Spa, ESSEBI srl e Poste Italiane SpA. Il Raggruppamento in questione è quello risultato aggiudicatario della gara regionale indetta da Intercent-ER, alla quale ha aderito anche il Comune di Ferrara.

Presso la sede dei Servizi Tributari di via Maverna, 4 è stato attivato uno sportello dedicato espressamente alla riscossione coattiva.

L’attività di riscossione coattiva attraverso ingiunzioni di pagamento è già iniziata con un primo lotto di TARES; seguirà a breve un lotto consistente di ICI e un ulteriore lotto di TARES.

DOCUMENTAZIONE SCARICABILE in fondo alla pagina

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo PD in Consiglio comunale
Richiesta in merito al verde pubblico nella zona di S. Giorgio
11-03-2016

Questa l’interpellanza pervenuta:

– il consigliere Turri (gruppo PD in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore Aldo Modonesi in merito al verde pubblico nella zona di S. Giorgio.

CONFERENZA STAMPA – Lunedì 14 marzo alle 10.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale
Presentazione dell’iniziativa “Giornate FAI di Primavera”
11-03-2016

Lunedì 14 marzo alle 10.30 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà una conferenza stampa per la presentazione dell’iniziativa “Giornate FAI di Primavera”, organizzata da Delegazione FAI di Ferrara in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore G.B. Aleotti, il Liceo Scientifico A. Roiti e il Comune di Ferrara/Ufficio Ricerche Storiche.

All’incontro con i giornalisti saranno presenti l’assessore Aldo Modonesi, il presidente della Delegazione FAI di Ferrara Piero Sinz, il dirigente scolastico e docente dell’Istituto G.B.Aleotti Fabio Muzi e Paola Di Stasio, il docente del Liceo Scientifico A. Roiti Giorgio Rizzoni e il responsabile dell’Ufficio Ricerche Storiche Francesco Scafuri.

FERRARA CITTA’ SOLIDALE E SICURA – Sabato 21 marzo alle 15 alla sala polivalente del Grattacielo
Le ‘Femmes solidaires du Schengen’ presentano la “Festa della Donna”
11-03-2016

(Comunicato a cura del Centro di Mediazione del Comune di Ferrara)

Sabato 21 marzo, dalle 15, ‘le Femmes solidaires du Schengen’ presentano la “Festa della Donna”, insieme al Centro di Mediazione del Comune di Ferrara, presso la Sala Polivalente del Grattacielo (Viale Cavour, 189).

Il programma prevede musica, animazione per bambini e una merenda aperta a tutti i partecipanti. Inoltre durante la giornata le Femmes Solidaires du Schengen intratterranno i partecipanti con consigli di makeup, esposizione di gioielli africani ed una sfilata di vestiti tradizionali creati in esclusiva per l’occasione.

L’iniziativa è ad ingresso libero.

L’evento rientra tra le attività previste dal progetto “Area Stazione…e oltre”, predisposto dall’Ufficio Sicurezza e dal Centro di Mediazione e reso possibile grazie ad un Accordo di Programma tra il Comune e la Regione Emilia Romagna. Tra le varie attività sono previsti infatti anche momenti di coinvolgimento dei cittadini nella progettazione e realizzazione di programmi di animazione sociale sul territorio, nel Quartiere Giardino, Barco e Foro Boario. Si tratta perciò di iniziative ed attività proposte nell’ottica di stimolare la coesione sociale e l’occupazione positiva degli spazi nelle aree interessate dal progetto.

BIBLIOTECA LUPPI – Martedì 15 marzo alle 17,20 in via Arginone 320
Protagonisti ‘i papà’ nel pomeriggio di “Belle storie a Porotto”
11-03-2016

Sarà dedicato a ‘I papà’ il nuovo appuntamento – martedì 15 marzo alle 17.20 alla biblioteca comunale ‘Aldo Luppi’ di via Arginone 320 – con il ciclo di letture ‘Belle storie a Porotto’ per bambini dai 3 ai 10 anni. Ad animare il pomeriggio saranno i racconti ‘Le mani di papà’ (di E. Jadoul), ‘Che forza papà’ (di I Paglia) e ‘Che fatica mettere a letto papà’ (di Saudo e Di Giacomo).

BIBLIOTECA TEBALDI – Martedì 15 marzo dalle 17 in via Ferrariola incontro per bimbi dai 3 ai 10 anni
Racconti ad alta voce per piccoli e grandi lettori
11-03-2016

E’ previsto per martedì 15 marzo alle 17 il nuovo appuntamento con il ciclo “Io leggo a te…tu leggi a me””, letture ad alta voce per bimbi dai 3 ai 10 anni alla biblioteca comunale Tebaldi di San Giorgio (via Ferrariola 12). Ad aprire l’incontro, con tema mensile “Attenti al Lupo!, sarà il racconto firmato da M. Ramos ‘Sono io il più forte’.

BIBLIOTECA ARIOSTEA – ‘Viaggio nella Comunità dei Saperi’: conferenza lunedì 14 marzo alle 17
Emozioni: come riconoscerle e gestirle
11-03-2016

Sarà dedicata alle emozioni e ai tanti modi con cui le persone le affrontano e le gestiscono la nuova conferenza del ciclo ‘Viaggio nella Comunità dei Saperi. Le parole per questo millennio’ in programma lunedì 14 marzo alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Ad approfondire il tema sarà la psicoanalista Chiara Baratelli, con introduzione a cura di Gian Luca Pizzotti.
Il ciclo di conferenze è promosso dall’Istituto Gramsci e dall’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Le emozioni permeano ogni istante della nostra esistenza, ma nonostante questo, non è facile riconoscerle, gestirle e dare loro un nome.
Ci sono persone che temono a tal punto di provare qualsiasi forma di emozione da controllarle ammalando così il corpo. Ci sono persone che si negano qualsiasi possibilità di provare emozioni fino ad arrivare all’uso di sostanze e persone che ne sono così sopraffatte da vivere attacchi di panico. Educare alle emozioni non significa insegnare a reprimerle, come ad esempio impedire ad un bambino di non provare rabbia. Significa permettere al bambino di arrabbiarsi abituandolo a riconoscere quello che prova e a dargli un nome. Fare i conti con le emozioni, per tutti noi, significa imparare a sostare in esse senza esserne sopraffatti.

INTERPELLANZA – Presentata dal gruppo M5S in Consiglio comunale
Richiesta in merito a parcheggiatori abusivi e sicurezza nei parcheggi pubblici
11-03-2016

Questa l’interpellanza pervenuta:

– il consigliere Fochi (gruppo Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale) ha interpellato il sindaco Tiziano Tagliani e l’assessore Aldo Modonesi in merito a parcheggiatori abusivi e sicurezza nei parcheggi pubblici.

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA’ – I principali cantieri attivi nella settimana dal 14 al 20 marzo 2016
Modifiche alla circolazione per i lavori della tangenziale ovest e per la riqualificazione di piazza Buozzi. Proseguono gli interventi su strade, edifici e verde
11-03-2016

Questo l’elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale nel periodo nella settimana dal 14 al 20 marzo, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune.

Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

>> AVVIO NUOVI LAVORI

VIABILITA’

Il 15 marzo (dalle ore 8) chiusura dell’attuale rampa di svincolo di uscita dal raccordo autostradale Ferrara – Porto Garibaldi in direzione Ferrara centro, per i lavori della tangenziale

Nell’ambito dei lavori di completamento della tangenziale ovest di Ferrara, Anas comunica che il prossimo martedì 15 marzo si procederà con “la messa in esercizio temporanea per fasi delle nuove strade complanari nord e sud di collegamento tra il raccordo autostradale Ferrara – Porto Garibaldi e la S.S. 64 Porrettana (tratto denominato via Bologna)”. Le operazioni comporteranno a partire dalle ore 8 di martedì 15 marzo la chiusura totale dell’attuale rampa di svincolo di uscita dal raccordo autostradale in direzione Ferrara centro, il tempo strettamente necessario a completare le opere di raccordo con la nuova complanare, che verrà poi messa in esercizio.

Per il resto degli interventi in programma sempre nella giornata del 15 marzo, saranno effettuati restringimenti di carreggiata, ma saranno sempre garantiti tutti i flussi di traffico.

Nel periodo di chiusura della rampa, gli utenti che devono raggiungere Ferrara potranno uscire sempre al Casello di Ferrara Sud e percorrere il raccordo Ferrara – Porto Garibaldi fino all’uscita su via Ravenna, oppure uscire al casello di Ferrara Nord.

>> PROSECUZIONE DEI LAVORI ATTUALMENTE IN CORSO E AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

INTERVENTI STRADALI

Riqualificazione di piazza Buozzi: in corso la seconda fase dei lavori

E’ in corso la seconda fase dei lavori programmati dall’Amministrazione comunale per la riqualificazione di piazza Buozzi a Pontelagoscuro.

AGGIORNAMENTO (dell’11 marzo 2016)

E’ stato realizzato il massetto di sottofondo del Centro Civico e, una volta ultimata la fase di maturazione, sarà posata la pavimentazione in pietra compattata nei colori grigio e testa di moro. E’ in corso l’ultimazione di piccoli lavori di asfaltatura e di messa in quota dei pozzetti esistenti sotto il Centro Civico.

Per consentire la realizzazione della segnaletica orizzontale, nella giornata di lunedì 14 marzo saranno chiusi al traffico il tratto di piazza Buozzi tra corso del Popolo e via del Risorgimento e il tratto di via del Risorgimento tra piazza Buozzi e via Montefiorino.

LA SCHEDA a cura del Servizio Infrastrutture

Il progetto complessivo di riqualificazione della piazza prevede il ridisegno degli spazi per disciplinare con chiarezza i percorsi pedonali, carrabili e ciclabili, e comprende, inoltre, il rinnovo dell’obsoleto impianto di illuminazione, la riorganizzazione degli spazi verdi e l’inserimento di elementi di arredo urbano. Nel dicembre 2008 è stato indetto un concorso di progettazione di cui è risultato vincitore lo Studio Tecnico professionale Ing. Bambini e Ing. Lusvarghi di Campogalliano – Modena e il progetto definitivo ed esecutivo dell’intervento, composto di due lotti successivi, è stato sviluppato, partendo proprio dal progetto vincitore del concorso, dai tecnici del Servizio comunale Infrastrutture, Mobilità e Traffico. Il primo lotto, già realizzato, include l’area più ampia racchiusa tra via Savonuzzi/via Venezia e via Risorgimento che, con la Chiesa e il Centro Civico, è diventata la piazza propriamente detta, ossia il vero luogo di aggregazione sociale a fruizione pedonale. Il secondo lotto, che interessa l’area compresa tra corso del Popolo e via Risorgimento, conserverà la funzione attuale di asse carrabile con aree di sosta ai lati diventando a senso unico. Le due aree saranno strettamente interrelate grazie alla consequenzialità degli spazi verdi e dei nuovi percorsi pedonali e ciclabili che si attesteranno sul fronte meridionale. Nel secondo lotto l’attuale controviale verrà convertito in percorso pedonale e ciclabile, protetto dall’ampia area verde che sarà conservata e valorizzata mediante la sostituzione dei cordoli di delimitazione con un bordo-seduta in calcestruzzo armato rivestito in pietra d’Istria bocciardata. L’attuale unica aiuola verrà tripartita con l’inserimento di due percorsi di attraversamento che consentiranno un diretto collegamento tra la nuova area di socialità, le retrostanti attività commerciali ed i parcheggi posti ai lati della carreggiata. E’ inoltre previsto il prolungamento della fascia pedonale rivestita in pietra naturale, larga circa 2 metri, che ricorderà simbolicamente, mediante un disegno nella pavimentazione, il ponte in ferro tipo Bailey e con esso la storia di Pontelagoscuro. Dal lato opposto della carreggiata i parcheggi saranno organizzati in linea, ci sarà un’area riservata ai cassonetti ed il retrostante marciapiede davanti la scuola materna, rifatto in autobloccanti, sarà protetto da siepi. I materiali impiegati per le pavimentazioni saranno il porfido, il granito grigio chiaro, il conglomerato bituminoso per la parte carrabile ed un autobloccante in calcestruzzo. E’ previsto infine il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione che sarà dotato di apparecchi illuminanti per sorgenti tipo led.

Durata prevista dei lavori: 100 giorni

Importo complessivo dell’opera 390.000 euro. Finanziata per 100.000 euro con contributo di Terna Rete Italia SpA e per 290.000 euro con fondi comunali (quota di avanzo di amministrazione)

In corso il rifacimento dei sottoservizi e delle pavimentazioni di via Ercole de’ Roberti
Proseguono in via Ercole de’ Roberti gli interventi per il rifacimento delle pavimentazioni stradali e dei sottoservizi.

AGGIORNAMENTO (dell’11 marzo 2016)

Dopo gli interventi della prima fase relativi alla rimozione della pavimentazione in acciottolato, eseguiti a cura del Comune di Ferrara, Hera ha dato avvio alla seconda fase dei lavori con il rifacimento della rete fognaria, della rete idrica e della rete gas.

Dallo scorso 29 febbraio sono inoltre iniziati, nel tratto di via dal civico 20/22 fino all’incrocio con corso Biagio Rossetti, i lavori della terza fase, a cura del Comune, per il rifacimento del manto bituminoso del marciapiedi e il rifacimento della pavimentazione in acciottolato. Nel restante tratto di via proseguono i lavori della seconda fase a cura di Hera.

Durante tutte le fasi dell’intervento, la strada rimarrà chiusa al traffico, con permesso di sosta per i veicoli dei residenti di via Ercole de’ Roberti, muniti di apposita vetrofania, in via Cosmè Tura e in via Dosso Dossi.

VIABILITA’ E VERDE PUBBLICO

Via Cà Bruciate chiusa al traffico dal 7 marzo per interventi di manutenzione del verde

Per consentire l’esecuzione di interventi di manutenzione del verde pubblico a cura di Ferrara Tua Srl, in accordo con l’Ufficio Verde del Comune di Ferrara, il tratto di via Cà Bruciate, tra via Stornara e via Carmignana, dal 7 marzo fino a fine lavori, dalle 8.30 alle 18, sarà chiuso al transito.

VIABILITA’

Via Copparo

Per permettere l’esecuzione di lavori di messa in sicurezza della carreggiata stradale a cura del Consorzio di bonifica Pianura di Ferrara, dal 22 febbraio per un periodo di circa 30 giorni (o fino a fine lavori), dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12 e dalle 13,30 alle 17, il tratto di via Copparo tra via Poliktovskaja e via Riminalda sarà chiuso al transito (ammessi gli autorizzati – lavori in programma fra i numeri civici 213 e 336).

EDILIZIA PUBBLICA

Intervento al Campo nomadi di via delle Bonifiche

Nell’ambito degli interventi di ripristino post-sisma di immobili comunali, prenderanno il via nei prossimi giorni i lavori di ripristino dell’immobile al Campo nomadi di via delle Bonifiche 39 a Ferrara.

L’intervento prevede la demolizione totale del fabbricato (servizi igienici) fuori terra, salvaguardando le strutture di fondazione, con successivo posizionamento di un nuovo prefabbricato. La durata prevista dell’intervento è di 45 giorni e l’importo dei lavori è di 28.897 euro.

Un nuovo spogliatoio per il campo di calcio di Villanova

Sono in corso i lavori per la sostituzione dell’immobile adibito a spogliatoio del campo di calcio di Villanova (via Ponte Assa 22), danneggiato dagli eventi sismici del maggio 2012, con un nuovo edificio prefabbricato da destinare agli stessi usi.

Si tratta di un modulo prefabbricato completo di impianti elettrici, di riscaldamento, idrici e scarichi, con struttura portante realizzata in profilati di acciaio pressopiegati a freddo. La copertura sarà a falde con pannelli costituiti da lamiera grecata zincata.

Interventi di riparazione post sisma nella sede dell’associazione Fuoristradisti e del Gruppo speleologico ferrarese.

Sono in corso i lavori di riparazione e rafforzamento post sisma nel fabbricato comunale di via Canal Bianco sede dell’associazione Fuoristradisti e del Gruppo speleologico ferrarese.

Per il consolidamento e la riparazione delle lesioni dell’immobile si prevedono interventi di ‘cuci-scuci’ mirati a ripristinare la continuità strutturale e, successivamente, un intervento diffuso di raddoppio della muratura del secondo piano per ridurre la snellezza delle pareti perimetrali.

E’ inoltre prevista l’installazione di tiranti metallici con tendi cavo e piastre esterne per contrastare l’eventuale innesco di fenomeni di ribaltamento delle pareti, come già verificatosi con l’evento sismico del 2012.

Importo complessivo dell’opera: 54.620 euro

LAVORI ALLE RETI ENEL

Sono in corso lavori di scavo programmati da Enel per la sostituzione di impianti sottoservizi in via R. Viganò, via G. Deledda, via S. Aleramo, via Agrifoglio e via Gelsomini a Malborghetto di Boara.

RIQUALIFICAZIONE MURA ESTENSI

Recupero del Baluardo dell’Amore
Nell’ambito dell’intervento di recupero e restauro del Baluardo dell’Amore, sono in corso i lavori per la messa in sicurezza delle scarpate erbose in terra armata.

VERDE PUBBLICO

Interventi di abbattimento e potatura di piante in condizioni precarie

Sono in corso dal 18 gennaio gli interventi programmati dall’Ufficio Verde del Comune e dal Servizio Verde di Ferrara Tua srl per l’abbattimento e la potatura, nel territorio comunale, di una serie di piante per le quali le indagini di stabilità condotte dai tecnici hanno evidenziato condizioni fitosanitarie precarie. Gli interventi, pianificati a tutela dell’incolumità pubblica, si concluderanno entro la fine del mese di marzo.

Nella settimana dal 14 al 19 marzo gli interventi di potatura interesseranno: via Diamantina, via Cà Bruciate (con chiusura al traffico, v. sopra) e viale Alfonso I d’Este.

Operazioni di sfalcio dell’erba

Sono al via in questi giorni nelle aree di verde pubblico cittadino le operazioni di sfalcio dell’erba curate da Ferrara Tua srl, sotto la supervisione dei tecnici dell’Ufficio Verde del Comune di Ferrara.

In allegato il programma, a cura di Ferrara Tua, degli interventi di sfalcio previsti nella settimana dal 14 al 19 marzo.

CONFERENZA STAMPA – Martedì 15 marzo alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale
Presentazione dell’iniziativa ‘Piccoli Cittadini Consapevoli edizione 2016′
11-03-2016

Martedì 15 marzo alle 11 nella sala degli Arazzi della residenza municipale si terrà la conferenza stampa per presentare l’iniziativa “Piccoli Cittadini Consapevoli edizione 2016” organizzata dall’assessorato alla Pubblica Istruzione in collaborazione con Servizio Beni Monumentali – Centro Storico- A.P. Ricerche Storiche del Comune di Ferrara.

All’incontro con i giornalisti saranno presenti l’assessora alla Pubblica Istruzione Annalisa Felletti, la dirigente Direzione Pedagogica Donatella Mauro, l’educatrice delle scuole comunali U.O. Integrazione Scolastica Minori Disabili e Stranieri-Laboratorio di ceramica Lidia Calzolari e il responsabile dell’Ufficio comunale Ricerche Storiche Francesco Scafuri.

BIBLIOTECA BASSANI – Presentazione libro martedì 15 marzo alle 17
Storie di ‘Farfalle e scorpioni’ raccontate da Carla Sautto Malfatto
11-03-2016

Contiene quindici racconti, ispirati al quotidiano e ricchi di colpi di scena, il libro dal titolo ‘Farfalle e scorpioni’ di Carla Sautto Malfatto che martedì 15 marzo alle 17 sarà presentato nell’auditorium della biblioteca comunale Bassani di Barco (via Grosoli 42). Nel corso dell’incontro, patrocinato dall’Associazione Gruppo Scrittori Ferraresi, dialogherà con l’autrice Maria Gloria Panizza, con letture di Gian Filippo Scabbia e accompagnamento musicale di Roberto Berveglieri.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Carla Sautto Malfatto è scrittrice, poetessa, pittrice. Ha conseguito numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali nelle tre discipline, tra cui la Targa d’Argento della Presidenza della Camera dei Deputati per la poesia, la Medaglia del Senato per la narrativa, il premio “Terme di Salsomaggiore” 2002 per la pittura. Nel 2015, alla soglia del suo centesimo riconoscimento, pubblica questa sua prima opera letteraria, con immagini di alcuni suoi quadri. Tutta la sua complessa e articolata attività artistica è consultabile nel sito internet www.carlasautto.it
Questi quindici racconti, per la maggior parte premiati, sono delicati come ali di farfalla o pungenti come scorpioni, densi di vicende e personaggi delineati attraverso indagini psicologiche e ritmi espositivi molteplici. L’escalation narrativa che vi domina prende spunto dal quotidiano per sfociare in tematiche articolate e inattese. Nulla va dato per scontato: tra le pagine si aggirano “straniamenti” e si affacciano colpi di scena, alcuni destabilizzanti, felice esito dell’inesauribile labor limæ dell’autrice.

ASP FERRARA – Scade il 29 marzo 2016
Bando per l’affidamento dei servizi di sportello per assistenti familiari e ‘caregivers’
11-03-2016

L’Asp Centro Servizi Alla Persona di Ferrara ha avviato una procedura aperta per l’affidamento dei “Servizi di sportello per assistenti familiari e caregivers”, da effettuarsi nel periodo 01/04/2016 – 31/12/2016. L’importo massimo stimato a base di gara è di 37.400,00 euro, di cui 28.000 per 9 mesi e 9.400,00 euro per eventuale rinnovo di 3 mesi.

Il termine per il ricevimento delle domande è fissato alle ore 12 del 29 marzo 2016. Tutti i documenti sono disponibili e scaricabili sul sito: www.aspfe.it – http://www.aspfe.it/gare.php (Amministrazione trasparente – Bandi di gara e contratti).

Per informazioni e contatti:

Asp Centro Servizi Alla Persona di Ferrara, via Ripagrande 5 – Ferrara.

Tel. 0532/799525 – fax 0532/765501 e-mail: info@aspfe.it

Clima: Emilia Romagna, in febbraio piovuto 5 volte più della norma

da: ufficio stampa Coldiretti Emilia Romagna

La Regione accoglie la richiesta di Coldiretti sulla tutela delle aziende con la lotta integrata.

Nel mese di febbraio 2016 in Emilia Romagna è piovuto cinque volte più delle attese, mettendo a rischio il sistema dell’agricoltura sostenibile diffusa in regione che riduce l’impiego di prodotti fitofarmaci, garantendo la qualità organolettica delle produzioni e tutelando l’ambiente e i consumatori. Lo afferma Coldiretti Emilia Romagna sulla base del bollettino agro-climatico dell’Agenzia regionale per l’ambiente, esprimendo apprezzamento per la decisione della Regione Emilia Romagna di accogliere la richiesta di Coldiretti di prolungare dal 31 gennaio al 29 febbraio il periodo di riferimento previsto nei disciplinari di lotta integrata per calcolare la perdita di azoto nei terreni causata dalle piogge.
La deroga era stata richiesta da Coldiretti regionale a causa della prolungata siccità invernale e del notevole aumento delle piogge nel mese di febbraio. Le 6.500 aziende agricole che coltivano i quasi centomila ettari di terreno con sistemi di lotta integrata a basso impatto ambientale – spiega Coldiretti regionale – devono prendere a riferimento la quantità di pioggia che cade sul territorio dall’1 ottobre al 31 gennaio di ogni anno per calcolare le perdite dell’azoto sottratto al terreno dall’acqua piovana e stabilire, quindi, la quantità di azoto da reimmettere nei campi. Un inverno siccitoso come quest’anno – sottolinea Coldiretti – in base ai parametri stabiliti dalla legge, avrebbe comportato un calcolo basso di asportazione dell’azoto dai campi. La pioggia eccessiva soprattutto dell’ultima decade di febbraio ha invece impoverito i terreni oltre ogni attesa. Da qui l’esigenza di ripristinare l’azoto necessario per una produzione adeguata sui terreni condotti con metodi integrati. La decisione della Regione – conclude Coldiretti – salvaguarda in questo modo uno dei fiori all’occhiello dell’agricoltura emiliano romagnola.

La Pasqua del Puedes arriva a Ferrara

da: organizzatori

Per la prima volta in città, la Pasqua del Puedes!
Tre giorni all’insegna del divertimento e della cultura. Il 26, 27 e 28 marzo al chiostro di San Paolo, Puedes vi aspetta per passare una Pasqua diversa dal solito. Ogni giorni concerti, buskers e aperitivi,
una mostra collettiva pittorico-fotografica e arrosticini a tutte le ore.
Non mancheranno innovative attività per bambini, organizzate dall’Associazione Carpemira che presenterà laboratori pittorici e i rinomati format Play Group e Music Togheter.
Benedetta Biscaro, Jennifer Cleto, Marco Bigono e Fortunato Ciannilli sono gli artisti che esporranno le loro opere al Chiostro per la collettiva “Frammenti” mentre i concerti che si susseguiranno nel Chiostro propongono un repertorio totalmente eterogeneo.
Si parte sabato 26 marzo con l’hang di Paolo Borghi, affezionato artista busker, per proseguire con un aperitivo più movimentato grazie alla Banda Loska.
La domenica di Pasqua continuano i laboratori per i più piccoli fin dal mattino, mentre Puedes può essere una valida alternativa alla gita fuori porta perchè aspetta cittadini e turisti per il pranzo pasquale. Ricordiamo infatti che Puedes è un’associazione culturale che si autofinanzia proprio grazie allo street food e ogni attività, ogni concerto può essere quindi completamente gratuito per il pubblico.

La Domenica prosegue con un omaggio letterario, a cura dell’Istituto di Storia Contemporanea, ovvero “Per conto di Ariosto” per gustare le note berlinesi dei Trouble Notes, concerto buskers pop.

La Pasquetta vedrà per la prima volta a Ferrara la Run for Easter, ovvero il format pasquale della Color Vibe, una camminata non competitiva per le vie più suggestive di Ferrara vestiti da coniglietti, pulcini, cioccolatini e uova di Pasqua! Gradite ospiti le ragazze di MammaFit!
Continua lo Street food a tutte le ore per arrivare al concerto finale della Bomber Band, reduce dal grande successo del Bomber Party e ospite d’eccezione al Chiostro.
Il Lunedì di Pasqua avverrà anche la premiazione del contest realizzato da Listone Mag “Uovo fuori porta!
Un programma vasto e completamente gratuito. Ma soprattutto all’insegna della cultura.
Quest’anno festeggia la Pasqua con Puedes!!

PROGRAMMA

Tutti i giorni Mostra Collettiva pittorico-fotografica “Frammenti” di:
Benedetta Biscaro, Jennifer Cleto, Marco Bigoni e Fortunato Ciannilli
Contest fotografico realizzato da LISTONE MAG
http://www.listonemag.it/2016/02/23/contest-fotografico-uova-fuori-porta/
Area Allattamento in collaborazione con MAMMA FIT

Sabato 26 marzo 2016
Dalle ore 10.00 alle ore 12.00: Play Group e Music Togheter realizzato da Associazione Carpemira
Dalle 13.00 Street food Pasquale
Dalle 16.00 Attività per Bambini organizzate da Ass. Carpemira
Concerto di PAOLO BORGHI, la magia dell’hang nel Chiostro
Dalle ore 18.30 – concerto BANDA LOSKA
Aperitivo lungo e street food

Domenica 27 marzo 2016
Dalle ore 10.00 alle ore 12.00: Play Group e Music Togheter realizzato da Associazione Carpemira
Dalle 13.00 Street food Pasquale
Dalle 16.00 Attività per Bambini organizzate da Ass. Carpemira
“Per conto di Ariosto” Omaggio a Ludovico ARIOSTO, la letteratura nel Chiostro a cura di Istituto di Storia Contemporanea
Alle ore 18.30 – concerto di THE TROUBLE NOTES, gruppo busker direttamente da Berlino
Aperitivo lungo e street food

Lunedì 28 marzo 2016
Dalle ore 9 l’Easter Village per ritiro l’Easter Kit e ultime iscrizioni.
ORE 11.00 Partenza RUN for EASTER
Festa e Animazione dj all’arrivo della Run al Chiostro
Street food al Chiostro dalle ore 13.00
Dalle 17.00 Premiazione Contest “Uovo fuori porta” di Listone Mag
Concerto finale della BOMBER BAND dalle ore 18.30 con aperitivo lunghissimo

Contatti

www.puedes.it

associazionepuedes@gmail.com

Premio “Giacomo Venturi”, l’assessore Donini: “Onoriamo la sua esperienza e competenza”

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Dalla Regione il patrocinio al bando, rivolto a universitari e neolaureati, promosso da Legacoop Bologna e Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) per promuovere i temi della rigenerazione urbana.

Bologna – “Con questo bando, onoriamo nel migliore dei modi l’esperienza e la capacità che Giacomo ha sempre profuso a beneficio del territorio della Città metropolitana di Bologna”. Queste le parole di Raffaele Donini, assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Programmazione territoriale, nel suo intervento oggi a Palazzo Malvezzi per la presentazione della prima edizione del bando “Premio Giacomo Venturi”.
Rigenerazione urbana, sostenibilità, riduzione del consumo di suolo i temi al centro del bando, promosso da Legacoop Bologna e Istituto Nazionale di Urbanistica (INU), con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Città metropolitana di Bologna e del Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. “Abbiamo accettato con entusiasmo di patrocinare quest’iniziativa – ha aggiunto Donini – per ragioni evidenti. Prima fra tutte, perché si addice perfettamente a quella che è stata l’esperienza di governo, umana e professionale, di Giacomo Venturi. E’ un modo per ricordarlo, per far rivivere l’impegno di un amministratore sempre molto attento alla cura e allo sviluppo del territorio”. Inoltre, ha proseguito Donini, “abbiamo riaperto il ‘cantiere’ della nuova legge urbanistica regionale, che avrà come stella polare la rigenerazione urbana, in un’ottica di netta riduzione di consumo del suolo, e della sua valorizzazione”. Il “Premio Giacomo Venturi”, rivolto a universitari e neolaureati, “ha anche il merito di sollecitare competenze diffuse, che ci sono. In quest’iniziativa, dunque – ha concluso Donini – c’è tutto Giacomo: il suo interesse per la pianificazione, l’impegno concreto per la cura e lo sviluppo del territorio, l’attenzione all’urbanistica sostenibile, ma anche la valorizzazione delle competenze, la partecipazione dei cittadini e il dialogo sui grandi temi d’interesse pubblico”.

Venerdì 11 marzo 2016, Anbinforma anno XVIII n. 10

da: ufficio stampa A.N.B.I.

EMERGENZA PFAS: NEL VENETO SI RISCHIA IL DISASTRO AMBIENTALE
ANBI APRE ILCONFRONTO SULL’INTRODUZIONE DEL REATO DI ATTENTATO ALL’AMBIENTE
“Quanto si sta registrando nel Veneto, dove il 52% delle falde acquifere sarebbe contaminato dalla presenza di PFAS, molecola velenosa utilizzata nei trattamenti idrorepellenti, conferma quanto pubblicato nel nostro magazine Ambienti d’Acqua e ribadito, nella recente Conferenza ANBI a Firenze, da Salvatore Giacchetti, Presidente Aggiunto Onorario del Consiglio di Stato: in Italia dovrebbe introdursi il reato di attentato all’ambiente, affiancandolo al principio di chi inquina paga.”
E’ stato questo il commento di Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi di Gestione del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) di fronte alle preoccupanti notizie, che indicano negli scarichi di un’industria del vicentino, la causa della contaminazione delle risorse idriche utilizzate dalla popolazione di 79 comuni in 3 province (Verona, Vicenza e Padova), ma il problema potrebbe estendersi. I PFAS sono sostanze perfluoroalchiliche, utilizzate nel trattamento per rendere idrorepellenti i materiali, ma che, assunte dall’uomo attraverso la catena alimentare, creerebbero gravi conseguenze soprattutto al cervello ed al fegato. E’ notizia di questi giorni che un’industria, nello ! stato di New York, deve pagare i danni per un inquinamento causato dalla fuoriuscita in ambiente della stessa sostanza che, secondo l’Epa, l’agenzia ambientale americana, sarebbe tra le cause di cancro, malattie della tiroide, colite ulcerosa e colesterolo alto.
“Evitando inutili allarmismi, poiché gli acquedotti ad uso potabile sono già stati dotati di adeguati filtri ed esprimendo fiducia sull’operato della task force istituita dalla Regione Veneto – ha aggiunto Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI – non possiamo esimerci dal sottolineare come, ancora una volta, sia il settore primario a correre i maggiori rischi per un atteggiamento irresponsabile verso l’ecosistema. Per questo ci allineiamo alla richiesta di una voce autorevole come quella di Giacchetti nel richiedere l’istituzione di attentato, se non addirittura, omicidio ai danni dell’ambiente, un reato, di cui proprio l’attività irrigua dei Consorzi di bonifica è spesso tra le prime vittime.”

LOMBARDIA – APPROVATA NUOVA LEGGE DIFESA SUOLO
ANBI Lombardia ha reso noto che è stata approvata la Legge Regionale “Revisione della normativa regionale in materia di difesa del suolo e di gestione dei corsi d’acqua”. La Legge ha avuto un lungo iter di elaborazione e di consultazione per la complessità dei temi affrontati , nonché per la sua importanza verso uno sviluppo sostenibile del territorio, obbiettivo per il quale la Lombardia viene ad assumere un ruolo guida a livello nazionale. La legge, tra l’altro, riveste un significato specifico anche per i Consorzi di bonifica, di cui riconosce ed aumenta le funzioni in ordine alla salvaguardia del ter! ritorio, all’irrigazione e alla valorizzazione dell’ambiente e del paesaggio.

VENETO – OPERATIVO IL CONTRATTO DI FIUME MARZENEGO
Sono stati costituiti i tavoli di lavoro, che dovranno portare alla realizzazione degli obbiettivi del Contratto di Fiume Marzenego: saranno 5 ed il primo sarà convocato subito dopo Pasqua; è questo quanto emerso dall’assemblea di bacino riunitasi a Resana per fare il punto sullo stato di attuazione del programma di azioni, al momento 64, di cui ciascun firmatario del Contratto si è fatto carico. Sono 5 gli anni, dal 2016 al 2020, a disposizione per ottenere i primi risultati concreti nel miglioramento ecologico e paesaggistico del sistema fluviale del Marzenego, nell’attuazione di una gestione integrata del rischio idraulico, nella promozione della valorizzazione ! sociale ed economica dei luoghi toccati dal fiume, nella tutela della qualità della vita delle comunità rivierasche. Accanto al Consorzio di bonifica Acque Risorgive (con sede a Venezia Mestre), tra i soggetti responsabili dell’attuazione degli obbiettivi, ci sono anche i Comuni di Martellago, Noale, Salzano e Resana. Dal giorno della firma del Contratto, i sottoscrittori sono aumentati ed oggi hanno raggiunto quota 26.

CALABRIA – PER I GIOVANI AGRICOLTORI
Il Consorzio di Bonifica Tirreno Catanzarese (con sede a Lamezia Terme, CZ) ha deliberato il piano delle attività per la stagione irrigua 2016. Nonostante l’ulteriore riduzione dei costi gestionali degli impianti irrigui, si è reso necessario procedere, in maniera equa, ad un contenuto adeguamento delle tariffe inalterate da anni, nonostante il generale e continuo incremento dei costi di distribuzione dell’acqua.
Contestualmente è stato approvato il progetto “Giovani agricoltori e la risorsa acqua”, mirato a favorire il ricambio generazionale in agricoltura, con l’obbiettivo di potenziare la competitività del settore attraverso l’inserimento di conduttori giovani e dinamici, disposti ad introdurre soluzioni innovative e migliorare la gestione aziendale anche in termini ambientali. Per questo è prevista l’organizzazione di un corso di formazione per l’uso razionale della “risorsa acqua” e l‘utilizzo del sistema Irriframe, nonché l’applicazione di un costo ridotto del servizio idrico per favorire l’insediamento dei giovani agricoltori. Tale sostegno è erogato per un periodo massimo di 3 anni. Ne saranno beneficiari agricoltori di età compresa fra 18 e 40 anni e che, al momento della presentazione della domanda, siano in possesso di adeguate qualifiche e competenze professionali, nonchè si insedino per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda. E’ fatto obbligo di frequentare il corso di formazio! ne ed ottenere il relativo attestato.
L’ente consortile riafferma così la disponibilità ad essere al fianco degli agricoltori, ribadendo l’indispensabile ruolo ricoperto.

LOMBARDIA – SI TORNA A PARLARE DELL’IDROVIA MILANO – LOCARNO
Il convegno “PA/E/S/SAGGIO A NORD OVEST – Trasporti e turismo per lo sviluppo dell’alto Lago Maggiore”, tenutosi a Luino, ha rappresentato un’occasione per fare il punto sulle prospettive di sviluppo della “regione dell’alto lago” nell’anno, in cui si terranno le celebrazioni ufficiali, a Giugno, per l’inaugurazione della nuova galleria del San Gottardo. Il tunnel entrerà in funzione con l’attivazione della linea ferroviaria ad alta velocità AV ALPTRANSIT agli inizi di Dicembre, creando un collegamento rapido fra Italia e Svizzera. Il confronto si è incentrato sulla possibile ed auspicata integrazione delle infrastrutture trasportistiche con il coinvolgimento anche di istituzioni ed organismi della vicina Svizzera in vista della prossima attuazione della progra! mmazione P.O.R., fondi strutturali europei 2020. Il Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi (con sede a Milano) ha affrontato il tema della navigazione sui canali nell’ottica degli importanti lavori recentemente effettuati ed in relazione al ruolo di Autorità per il Demanio della navigazione sulla rete dei Navigli, che l’ente consortile ricopre.

TOSCANA – GUADI SOTTO OSSERVAZIONE
A seguito degli eventi meteorici delle scorse settimane, il guado ai laghi Primavera sul torrente Ombrone in comune di Pistoia è risultato danneggiato. Il Genio Civile della Regione Toscana, in una recente nota, ha fatto il punto sulla questione affermando che “l’opera non è né autorizzata e rappresenta un pericolo per l’incolumità pubblica, costituendo un ostacolo per il buon regime del corso d’acqua”. Gli uffici regionali hanno così richiesto al Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno (con sede a Firenze) di posizionare barriere fisiche sulle rampe di accesso al guado, pur lasciando sgombri i passaggi pedonali in una ! zona a parco molto conosciuta e frequentata dai pistoiesi; in una seconda fase si provvederà al ripristino delle condizioni naturali d’alveo. Il Genio Civile, insieme all’ente consortile, sta inoltre conducendo una ricognizione su tutti i guadi dell’area pistoiese e pratese.

VENETO – PRESENTAZIONE PUBBLICA
Si è tenuto a Cittadella, nella sede del Consorzio di bonifica Brenta, un partecipato incontro per illustrare i compiti istituzionali e le attività dell’ente consortile; sono state invitate le associazioni agricole, industriali, artigianali e del commercio, operanti nelle province di Padova, Vicenza, Treviso, territorialmente interessate.
In particolare, è stato evidenziato come, nell’inverno in corso, si sia verificato un eccezionale periodo di scarsità idrica, che solo la pioggia degli ultimi giorni ha attenuato; nel frattempo, però, l’ente consorziale ha dovuto mettere “in asciutta” alcuni canali principali come non era mai avvenuto in passato. Ulteriori preoccupazioni, oltre a quelle legate al rischio idraulico, sono quelle relative ai prelievi idrici previsti dalla Regione Veneto a favore del Basso Veneto, perchè richiedono opportune azioni di ricarica della falda, su cui però non si sono ancora avuti riscontri. E’ stata infine ribadi! ta anche la necessità di insistere con le Autorità competenti, affinché si proceda con la realizzazione del bacino del Vanoi, riserva idrica ormai indispensabile per mitigare gli effetti dei cambiameti climatici.

EMILIA-ROMAGNA – FUTURI PERITI AGRARI E CONSORZI A CONFRONTO IN CLASSE
Entrare negli istituti agrari, portare esperienze dirette della propria attività a salvaguardia del territorio e formare i professionisti del domani con le migliori e più aggiornate competenze dei Consorzi di bonifica: con questi intenti ANBI Emilia Romagna, Consorzio di 2° grado C.E.R. – Canale Emiliano Romagnolo (con sede a Bologna) e il Consorzio di bonifica Burana (con sede a Modena) hanno organizzato una delle tappe del progetto Acqua e Territorio Lab 2.0, giunto alla seconda edizione e che prevede una parte introduttiva di simposio ed una operativa di laboratorio. La sede ospitante dell’Istituto Agrario “Calvi” di Finale Emilia &eg! rave; stata occasione per ribadire il fondamentale legame fra tale indirizzo scolastico e la Bonifica. Nel corso dell’incontro il Consorzio C.E.R., che ha ideato il sistema Irriframe-Irrinet, ha presentato le più aggiornate pratiche per il risparmio idrico in agricoltura. E’ stata anche ricordata la scadenza del 18 Marzo p.v. per la consegna degli elaborati video della nuova edizione del concorso “Acqua e territorio”, destinato a scuole primarie e secondarie di primo grado del comprensorio del Burana sul tema: “Le variazioni climatiche e le ripercussioni sul territorio. Scendi in campo anche tu, racconta per immagini una storia in grado di emozionare e stimolare la consapevolezza collettiva e la condivisione interculturale di questi importanti temi. Vivi-Amo l’acqua”.

Concorso di idee per i lidi Estensi e Spina

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Il Comune di Comacchio ha bandito un concorso di idee per la riqualificazione urbanistica, paesaggistica e architettonica del centro commerciale naturale di Lido degli Estensi e di Spina al fine di valorizzare le zone di Viale Carducci, Viale delle Querce, Viale delle Acacie e le altre aree gravitanti. 5.000 euro è il premio destinato al primo classificato, autore dell’idea progettuale destinata a cambiare il volto dei due Lidi Comacchiesi.
Scopo del Concorso è, infatti, quello di acquisire proposte per la rigenerazione e la caratterizzazione dei suddetti Viali che, attraverso una loro riqualificazione complessiva, consenta la sistemazione dell’arredo urbano, il miglioramento dei servizi e della fruibilità, la messa a sistema dei percorsi ciclabili, ma anche la costruzione di uno spazio prevalentemente pubblico, quale ad esempio una piazza, che possa fungere da luogo in cui la Città possa riconoscersi e ritrovarsi.
Le idee progettuali, che dovranno comunque attenersi a reali criteri di fattibilità, al rispetto dei regolamenti urbanistici e ad un costo complessivo di 1.500.000 euro, dovranno, prevedere, tra l’altro, la realizzazione di elementi identitari e di richiamo sia verso Comacchio che verso Parco del Delta del Po. Elementi che seguano di fatto i principi del brand turistico della Città e si ispirino ai temi del mare, della natura e della cultura comacchiese. L’idea, infatti, è quella di trasformare l’area Estensi-Spina in uno spazio fortemente attrattivo e di alto significato urbano, che possa favorire la fruizione dei viali non solo in estate, ma anche in inverno.
Le domande di partecipazione, il cui modello è disponibile, insieme al bando di concorso e alla documentazione relativa, sul sito internet del Comune di Comacchio, dovranno essere consegnate a mano o inviate mediante raccomandata con ricevuta di ritorno a Comune di Comacchio, Ufficio Urp, Piazza Folegatti 26 (44022 Comacchio) entro e non oltre le ore 12:00 del 9 maggio 2016. Per informazioni è possibile rivolgersi, esclusivamente via posta elettronica, all’indirizzo e-mail antonio.ferroni@comune.comacchio.fe.it.

La Otello Putinati al Campionato interregionale

da: ufficio stampa Associazione Ginnastica Estense O. Putinati

La fase positiva per le ginnaste ferraresi della Otello Putinati continua. Dopo la due giorni svoltasi proprio a Ferrara il 5 e 6 marzo scorsi, le atlete estensi sono chiamate a difendere i colori della propria città al “Campionato Interregionale di Specialità” che si svolgerà a Gerenzano (VA) nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 marzo.
In pedana scenderanno 2 coppie formate da Sara Bersanetti con Giulia Perinati e da
Elisa Maldini con Irene Pellielo. Per le gare individuali le ginnaste che porteranno “in campo” i propri esercizi sono Giulia Perinati al cerchio, Alice Trombetta al cerchio ed Ester Podiani alla palla ed al nastro.

Principe Giovanni e lo sceriffo di Nottingham

da: Movimento 5 Stelle Ferrara

Facendo riferimento alla Delibera avente ad oggetto “Approvazione delle modifiche ed integrazioni al Regolamento Comunale per l’occupazione di suolo pubblico”, votata favorevolmente oggi in Commissione consiliare dalla sola maggioranza, il M5S di Ferrara ha manifestato la sua ferma e netta opposizione esprimendo voto contrario a tale atto per il passaggio in Consiglio comunale, sia relativamente all’inserimento nella disciplina dei cosidetti “passi arginali” che delle “distese tavoli” esterne ai locali.
Riteniamo, infatti, che l’Assessore Serra ci abbia sottoposto una delibera impropria, che porterà come possibili conseguenze sia uno sciopero fiscale da parte tutti gli interessati ai passi arginali (che aumenterà ancora il contenzioso fra Regione e Comune) sia, per quanto riguarda il regolamento COSAP relativo all’estensione delle distese esterne degli esercizi commerciali, possibili forti ripercussioni di ordine pubblico nel centro cittadino se non verranno rimodulati gli orari prospettati.
Con questa delibera, l’Amministrazione comunale, essendosi dimostrata scientemente incapace di ascoltare sia le Associazioni di categoria che la contestano sia i partiti dell’opposizione che vorrebbero approfondirne la discussione con esiti migliorativi, appare arrogante e miope.
Si aggiunge, inoltre, che il M5S, da sempre a sostegno dei Comitati Civici di via Prinella, Torre Fossa, Marrara, Monestirolo e Sant’Egidio, si è anche tempestivamente attivato con un esposto al Prefetto di Ferrara per sollecitarne l’intervento riguardo la problematica dei passi arginali, chiedendo altresì l’invio di un Commissario ad acta che ne valuti la legittimità, posto che sono ancora aperte tutte le valutazioni sia giudiziarie, che regionali che ministeriali (DEF) in merito.

Venerdì 18 marzo Timo Lassy in concerto per il festival Crossroads

da: ufficio stampa Crossroads

Venerdì 18 marzo l’edizione 2016 del festival itinerante Crossroads, organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, farà tappa per la seconda volta a Fusignano (RA). Sede di questo nuovo concerto sarà l’Auditorium Corelli, sul cui palco (alle ore 21) salirà la band del sassofonista finlandese Timo Lassy. Con lui, per eseguire il sensuale e caloroso repertorio di “Love Bullet”, ci saranno Georgios Kontrafouris (piano elettrico Wurlitzer), Ville Herrala (contrabbasso) e Jaska Lukkarinen (batteria).
Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fusignano. Biglietti: intero euro 10, ridotto 8.

C’è qualcosa di bollente e sensuale nel gusto musicale della Finlandia. Non per nulla, Argentina a parte, è il paese in cui più si è radicato il tango. Così, quando si pensa al jazz finlandese, non necessariamente è questione di sonorità algide, ritmi rarefatti, strutture terse come un paesaggio artico.
Il sassofonista Timo Lassy (originario di Helsinki, classe 1974) è uno che infatti se la ‘spassa’ con il più caloroso soul jazz, ribollente di ritmi afro. Il suo orizzonte estetico è quello di un Gene Hammons o di un ‘Lockjaw’ Davis piuttosto che del geograficamente più vicino Garbarek. Cosa marcatamente evidente anche nel suo nuovo album Love Bullet, in cui una ballad come quella che dà titolo al disco si muove con passo felpato e cool ma con un sound sassofonistico decisamente caloroso.
Dopo una formativa esperienza in Olanda, Timo Lassy è tornato nel suo paese d’origine rinfrescando i fasti della cultura hard bop da sempre ben radicata in Scandinavia. Dal suo quartetto ci possiamo dunque attendere una vista panoramica sulle espressioni jazzistiche più popolari derivate dal bop (incluse incursioni nel latin jazz), con l’aggiunta di una patina chic, in parte ripresa dall’estetica delle storiche produzioni della CTI. Per quest’ultimo aspetto si sente un certo tocco alla Nicola Conte, col quale del resto Lassy ha collaborato.

Informazioni
Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,
e-mail: ejn@ejn.it, website: www.crossroads-it.orgwww.erjn.it

Indirizzi e Prevendite:
Auditorium Arcangelo Corelli, Corso Emaldi 111. Biglietteria serale dalle ore 19:30.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), ejn@ejn.it;
URP tel. 0545 955653 – 955668 (lun-ven ore 9:00-12:45, sab ore 9-12, mar ore 15-16).

Copparo: “Informare per prevenire”, incontro rinviato

da: ufficio comunicazione Comune di Copparo

Il Centro Esercizio Vita informa che l’incontro sul tema “Prevenzione della malattie del cavo orale”, previsto per sabato 12 marzo presso il Centro Nuoto Copparo nell’ambito del ciclo Informare per prevenire, è rinviato, per problemi organizzativi, a data da destinarsi.
Per informazioni: tel. 345 1118901.

Lunedì 14 marzo per il “Monday Night Raw” il quintetto “Yellow Squeeds” al Jazz Club Ferrara

da: ufficio stampa Jazz Club Ferrara

Lunedì 14 marzo, ore 21.30
Monday Night Raw
ANDREINO DJ SET

+

FRANCESCO DIODATI YELLOW SQUEEDS
Francesco Lento, tromba;
Francesco Diodati, chitarra;
Enrico Zanisi, pianoforte;
Glauco Benedetti, bassotuba;
Enrico Morello, batteria

+

JAM SESSION

Lunedì 14 marzo Monday Night Raw ospita Yellow Squeeds, formazione guidata dal chitarrista Francesco Diodati e completata da Francesco Lento alla tromba, Enrico Zanisi al pianoforte, Glauco Benedetti al bassotuba ed Enrico Morello alla batteria. Il quintetto presenta “Flow, Home”, nuovo cd prodotto dalla dinamica etichetta pugliese Auand Records. Ad aprire la serata è il consueto aperitivo a buffet accompagnato dalla raffinata selezione musicale di Andreino Dj. Seguono il concerto imprevedibili jam session.

Lunedì 14 marzo (ore 21.30) Monday Night Raw ospita Yellow Squeeds, formazione guidata dal chitarrista Francesco Diodati e completata da Francesco Lento alla tromba, Enrico Zanisi al pianoforte, Glauco Benedetti al bassotuba ed Enrico Morello alla batteria. Il quintetto presenta “Flow, Home”, nuovo cd prodotto dalla dinamica etichetta pugliese Auand Records.
Le nove tracce raccolte in “Flow, Home” raccontano di un percorso umano in divenire: indefinito ma non irrisolto, fatto di arresti e ripartenze, in cui la ricerca di stabilità e la necessità di ritrovare sé stessi confluisce in una sorta di buen retiro interiore. Tutto questo si riflette con semplicità nelle scelte compositive di Diodati, capace di architetture sonore ariose e mai scontate, a tratti eteree, ben rese dalla presenza del bassotuba in sostituzione del contrabbasso. La vaporosa gamma timbrica, che dà luogo a innumerevoli e inaspettate possibilità espressive, è altresì amplificata dalla complicità che anima i componenti di un gruppo composto da alcuni dei migliori nuovi talenti emersi nella sempre più florida scena jazzistica italiana.
Chitarrista tra i più apprezzati del nuovo jazz contemporaneo, Francesco Diodati è anche leader della formazione Neko, di cui fanno parte Francesco Bigoni, Carlo Conti, Francesco Ponticelli ed Ermanno Baron. Come membro del New Quartet di Enrico Rava, con cui si esibisce regolarmente anche in duo, ha da poco partecipato al Singapore Jazz Festival, mentre grazie a Myanmar Meets Europe – progetto guidato dal compositore e contrabbassista tedesco Tim Isfort – si è esibito in Europa ed Asia. Tra le collaborazioni più prestigiose, segnaliamo quelle a fianco di artisti del calibro di Jim Black, Paolo Fresu, Antonello Salis, Bobby Previte, Shane Endsley, Gianluca Petrella, Julien Pontvianne, Ada Montellanico e Matteo Bortone tra gli altri.
Ad impreziosire l’appuntamento di lunedì 14 marzo è il ricco aperitivo a buffet (a partire dalle ore 20.00) accompagnato dalla raffinata selezione musicale di Andreino Dj. Segue il concerto la pirotecnica jam session. Ingresso a offerta libera riservato ai soci Endas.

INFORMAZIONI
www.jazzclubferrara.com
jazzclub@jazzclubferrara.com

Infoline: 339 7886261 (dalle 15:30)

Il Jazz Club Ferrara è affiliato Endas, l’ingresso è riservato ai soci.

DOVE
Torrione San Giovanni via Rampari di Belfiore, 167 – 44121 Ferrara. Se si riscontrano difficoltà con dispositivi GPS impostare l’indirizzo Corso Porta Mare, 112 Ferrara.

COSTI E ORARI
Ingresso a offerta libera riservato ai soci Endas.
Tessera Endas € 15

Non si accettano pagamenti POS

Apertura biglietteria 19.30
Aperitivo a buffet con dj set a partire dalle ore 20.00
Concerto 21.30
Jam Session 23.00

Copparo: presentazione del Bilancio di Previsione

da: ufficio comunicazione Comune di Copparo

La Giunta Comunale di Copparo ha predisposto il calendario per la presentazione del Bilancio di previsione 2016 e per discutere dei temi e argomenti legati alle frazioni, questi i primi tre incontri.
Primo appuntamento martedì 15 marzo alle ore 21 a Fossalta, presso la Sala parrocchiale in via Argine Volano, 184.
Secondo appuntamento giovedì 17 marzo sempre alle ore 21 a Saletta, presso il Campo sportivo, via Stazione.
Terza serata mercoledì 23 marzo a Tamara presso il Circolo Arci – Casa del Popolo, via Zerbini 37.
Agli incontri saranno presenti il sindaco Nicola Rossi e la Giunta comunale di Copparo.

Pasqua e Pasquetta nei siti archeologici statali dell’Emilia-Romagna: Marzabotto, Russi e Veleia aperti sia il 27 che il 28 marzo

da: ufficio stampa SBArcheo

Emilia-Romagna/Archeologia – Domenica 27 e Lunedì 28 marzo sempre aperti i siti archeologici di Marzabotto, Russi e Veleia.
Pasqua e Pasquetta tra arte e cultura.

Le vestigia monumentali di Veleia romana, l’unicità della città etrusca di Marzabotto o la vita laboriosa nella villa rustica di Russi.
Ce n’è davvero per tutti i gusti per chi volesse trascorrere il week-end di Pasqua visitando le zone archeologiche statali dell’Emilia-Romagna che, tra l’altro, beneficiano di 60 minuti di luce in più per il passaggio all’ora legale.
Come già da qualche anno, anche il giorno di Pasqua e Pasquetta le aree archeologiche osserveranno il normale orario di apertura per consentire a cittadini e turisti di apprezzare i propri scavi e reperti.

L’antica città di Kainua e il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” di Marzabotto rinunciano alla chiusura del lunedì restando aperti in entrambi i giorni dalle 9 alle 17.30 (il museo) e dalle 8 alle 17.30 (gli scavi).
La Villa Romana di Russi è aperta il giorno di Pasqua dalle 14 a un’ora prima del tramonto e a Pasquetta dalle 9 a un’ora prima del tramonto.
Le porte della città romana di Veleia sono aperte in entrambe le giornate dalle 9 a un’ora prima del tramonto (indicativamente 18.30).

Maggiori informazioni sul sito della Sorpintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna (www.archeobologna.beniculturali.it) o direttamente nei musei.

Antica città di Kainua e Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria”, Via Porrettana Sud 13, Marzabotto (BO), tel. 051.932353, ingresso € 3,00

Area archeologica della città romana di Veleia, Strada Provinciale 14, località Veleia Romana, Lugagnano Val d’Arda (PC), tel. 0523.807113, ingresso € 2,00

Complesso archeologico della Villa Romana, Via Fiumazzo, Russi (RA), tel. 0544.581357, ingresso € 2,00

La mosaicista ravennate Anna Fietta espone a Genova all’interno di un progetto di Ravenna Farmacie

da: ufficio stampa coop. Aleph

Da questo weekend ala Palazzo Comunale di Genova la mostra della mosaicista ravennate Anna Fietta, all’interno di un progetto che coinvolge le Farmacie Comunali di Ravenna e Genova

‘Flowers’, la mostra di mosaici di Anna Fietta, approda al Palazzo Ducale di Genova. Dall’11 al 20 marzo i lavori realizzati nell’atelier di via Argentario a Ravenna e ispirati ai fiori, saranno nel capoluogo ligure all’interno di un progetto che coinvolge le farmacie comunali di Ravenna e di Genova. ‘Dopo il successo della mostra sulle ‘Saraghine’ nel 2015 – spiega la mosaicista Anna Fietta – abbiamo deciso di riprovarci, questa volta ispirandoci ai fiori, ne abbiamo realizzati tanti e diversissimi tra loro, guardando all’iconografia bizantina ma anche reinterpretando il soggetto in chiave moderna e originale. Diciamo che le nostre sono citazioni accennate’. Ci sono le corolle di Galla Placidia, quelle che nella volta si alternano alle stelle, i gigli di Sant’Apollinare in Classe, i festoni, reinventati e ridimensionati, di San Vitale. Ma ci ci sono anche produzioni originali come il prato fiorito che, nato dalla fantasia di Anna Fietta, si declina in diverse versioni, da quella pavimentale a quella da parete. E ancora ci sono i lampadari a forma di fiori. Ci sono fiori da appendere, da appoggiare, con lunghi steli da tenere in vaso. Solo per citarne alcuni. A Genova verranno esposti oltre 25 pezzi. Costante di tutta la produzione è un piccolo e inconfondibile colibrì, che sostituisce la tradizionale colombina dei mosaici ravennati. Quella dei fiori è una produzione in continua evoluzione e ogni giorno si arricchisce di nuove idee e nuovi lavori.
Il progetto della mostra a Genova è il risultato della collaborazione tra Anna Fietta e le farmacie comunale ravennati. Da due anni i mosaici di Anna Fietta sono fonte di ispirazione per il packaging della linea di cosmesi ‘Mosaico’ delle farmacie comunali ravennati. La linea sta ottenendo molto successo e altre farmacie, in altre zone d’Italia, hanno mostrato interesse per il prodotto. Tra queste anche quelle di Genova che hanno cominciato a commercializzare il prodotto. Da qui la richiesta, da parte del direttore delle farmacie genovesi, di organizzare una mostra in una delle sale del suggestivo Palazzo Ducale appunto a Genova.

Torna “Doc in Tour”, 16 documentari su 34 schermi dell’Emilia-Romagna

da: ufficio stampa giunta regionale Emilia-Romagna

Da Bologna a Rimini passando per Parma, dal 15 marzo al 31 maggio decima edizione della rassegna nelle sale della regione.

Bologna – Sedici documentari selezionati, 34 sale coinvolte in 30 località delle regione, da Bologna a Rimini passando per Parma, 154 passaggi in tre mesi di rassegna: sono alcuni numeri della rassegna “Doc in Tour – Documentari in Emilia-Romagna”, la cui decima edizione prenderà il via il 15 marzo e si protrarrà fino al prossimo 31 maggio. Doc in Tour è la prima e sola rassegna in Italia che ogni anno presenta il meglio della produzione documentaristica relativa a un territorio regionale.

“Doc in Tour – commenta l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti – giunge alla decima edizione avendo proposto un patrimonio di oltre duecento documentari ideati e prodotti dai nostri migliori autori, segno che in questa terra la loro forza creativa è in grado di ricevere la giusta collocazione in ambito nazionale e internazionale. Non a caso quest’anno abbiamo presentato a Berlino i bandi di sostegno alla produzione cinematografica e audiovisiva, riscuotendo interesse da parte dei produttori stranieri. Nel 2016 come Regione Emilia-Romagna metteremo a disposizione dell’intero settore più di cinque milioni di euro tra produzione, promozione, formazione e creazione di nuove start-up”.

Anche quest’anno Doc in Tour proporrà documentari selezionati tra opere di autori o case di produzione emiliano-romagnole, o con temi che riguardano l’Emilia-Romagna. Le sale cinematografiche regionali che ospitano l’iniziativa appartengono al circuito Fice, che riunisce i cinema d’essai, o sono gestite da Comuni. L’iniziativa è unica nel Paese per il rapporto che ha saputo instaurare tra i film documentari (spesso non distribuiti oppure relegati in festival o canali tv tematici) e il pubblico delle sale cinematografiche. Il 16 marzo il Lumiere a Bologna inaugura la rassegna con la proiezione del documentario di Federico Spinetti, “Il nemico – un breviario partigiano”, ospitando la cantante Angela Baraldi, una delle protagoniste del film.

I film in programma
I 16 documentari di quest’anno offrono spunti di riflessione su differenti tematiche: da storie biografiche e percorsi di vita (“L’equilibrio del cucchiaino”, “Germano Sartelli – la forma delle cose, conversazioni”, “Una nobile rivoluzione”, “Uomini proibiti”, “Memorie, in viaggio verso Auschwitz”, “Man on the river – London to Istanbul”) a storie e finestre sul mondo (“Ihsane e il Paese di Papà”, “Sponde”. “Nel sicuro sole del nord”,” E Dashurojne me zemer” – “Perché la amano con tutto il cuore”, “Low cost flocks”, “Una società di servizi”). Dai racconti di tempo libero, spettacolo e arti (“Saga”, “Il nemico – un breviario partigiano”, “Tutto bianco”) a spaccati di vita tra cronaca e racconto (“La parte che resta”, “Meno male è lunedì”).

La rassegna
Quattro i promotori: Regione Emilia-Romagna, Fice Emilia-Romagna (Federazione italiana cinema d’essai), D.E-R, Associazione dei documentaristi emiliano-romagnoli e Progetto Fronte del Pubblico/Fondazione Cineteca di Bologna.
La rassegna è curata da Davide Zanza. La Fice Emilia-Romagna cura la gestione operativa, organizzativa, la promozione e i rapporti con le sale d’essai.

Tutte le informazioni relative al programma possono essere consultati sul sito http://cultura.regione.emilia-romagna.it/cinema e sulla relativa pagina Facebook. Per visionare i trailer dei documentari selezionati c’è il canale youtube di Doc in Tour youtube.com/docintour.

Clicca qui per vedere il programma.

Conferenza stampa congiunta tra il Sindaco e il Dirigente scolastico M. Urbinati

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

L’incontro con la stampa che si è svolto questa mattina presso l’Istituto di istruzione secondaria “Remo Brindisi” del Lido degli Estensi ha costituito l’occasione, per il dirigente scolastico reggente Massimiliano Urbinati e per il Sindaco Marco Fabbri, per esprimere un ringraziamento pubblico ai quattro alunni che il 26 febbraio scorso si sono prodigati per salvare una giovane donna, rimasta coinvolta in un incidente stradale.
Nell’aula conferenze dell’Istituto erano presenti Giacomo Cavallari, Alessio Zannini, Alessandro Simoni e Leonardo Mezzogori, protagonisti dell’azione eroica, insieme ai loro genitori. “Dobbiamo essere orgogliosi di essere comacchiesi – ha dichiarato Urbinati – e con una stretta di mano non formale voglio portare l’esempio di questi 4 ragazzi, ringraziandoli di cuore per il loro intervento eroico.” Prima della foto con gli alunni e con i rappresentanti delle istituzioni convenuti, il Dirigente scolastico ha voluto tracciare il quadro complessivo delle iscrizioni pervenute per il prossimo anno 2016/2017, a testimonianza del notevole salto in avanti compiuto dall’istituto “Remo Brindisi”. L’istituto registra infatti un incremento pari al 33% di nuovi iscritti rispetto al 2015. “Il risultato straordinario nasce da un lavoro di squadra, frutto di un’esperienza che si incardina nel Patto per il Lavoro Comacchio 2015/2020 – ha sottolineato il Dirigente Scolastico-. L’Amministrazione Comunale, che ringrazio, ci sta supportando in ogni nostra azione. Attraverso un’opera sinergica con tutte le istituzioni che operano sul territorio, qui ben rappresentate – ha aggiunto -, si sta promuovendo un’ampia progettualità rivolta alle generazioni future, attraverso una scuola improntata ad esperienze innovative e al saper fare.” Urbinati ha poi espresso un caloroso ringraziamento al Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Porto Garibaldi, Tenente di Vascello Fabrizio Vittozzi e al Comandante Vicario del Comando Compagnia Carabinieri di Comacchio, Tenente Andrea Coppi, e al Comandante del Comando di Polizia Municipale Paolo Claps, per i progetti formativi sui mestieri del mare e sulla legalità, poichè in grado di far prendere coscienza ai ragazzi del significato di “Cittadinanza Attiva”. Urbinati ha poi formulato un sentito ringraziamento alla Vice Preside Carla Castaldi e alla responsabile per l’orientamento scolastico Emma Felletti per la loro dedizione ed il loro impegno verso la scuola, fattori determinanti al risultato straordinario conseguito, allargando il bacino di utenza alla vicina Romagna e a tutti i Comuni del Delta. Il Sindaco Marco Fabbri si è unito ai ringraziamenti agli alunni protagonisti di un gesto eroico e ai loro genitori, estendendo cenni di sentita gratitudine a tutto il corpo docente e agli studenti sempre presenti nelle azioni di promozione del territorio, in occasione di fiere internazionali, eventi e cerimonie sul territorio. “Si è voluto fare una programmazione di ampio respiro e la sfida è stata colta – ha sottolineato il Sindaco-, da tutte le componenti del territorio. L’incremento delle iscrizioni è un risultato importante che premia sforzi e lavoro di tutti. Avere nuova linfa nella scuola, significa mantenere vivo il plesso, che era sottodimensionato.” Altri ringraziamenti sono stati rivolti alla Regione Emilia Romagna per gli investimenti compiuti a favore del Polo dei mestieri del mare, inaugurato lo scorso anno e alle Forze di polizia operanti sul territorio, “per il continuo supporto in tutte le attività – ha concluso il Primo Cittadino -, ma anche per i percorsi formativi a favore della legalità, contro l’abuso di bevande alcoliche, sulla pesca e sulla nautica, che rappresentano il valore aggiunto per i giovani e per la comunità intera.”

La storia della comunicazione e i fenomeni elettromagnetici al quinto appuntamento Unijunior 2016

da: ufficio comunicazione ed eventi Unife

Comunicazione ed elettromagnetismo saranno gli argomenti che verranno trattati durante il quinto appuntamento di Unijunior 2016, il ciclo di lezioni universitarie per giovani dagli 8 ai 14 anni, organizzato dall’Ufficio Comunicazione ed eventi dell’Università di Ferrara, in collaborazione con l’associazione culturale FunScience.

Ecco le lezioni di domani sabato 12 marzo, in programma al Polo Chimico Bio Medico (via L. Borsari, 46).
Dalle ore 15 alle ore 16 (8-14 anni) e dalle 16.30 alle 17.30 (8-11 anni), Andrea Maggi e Maria Grazia Campantico dell’Ufficio Comunicazione ed eventi condurranno i giovani studenti in un viaggio lungo la storia della comunicazione, con la lezione dal titolo “Dai segnali di fumo agli smartphone. Dalle chiacchiere attorno al camino a Youtube”.
Sempre dalle ore 15 alle ore 16 (8-11 anni) e dalle 16.30 alle 17.30 (10-14 anni), Susanna Bertelli per i Fisici senza Frontiere affronterà il tema “Introduzione ai fenomeni elettrici e magnetici”, con esperienze dimostrative per spiegare alcune manifestazioni della fisica legate all’elettricità e al magnetismo.

Per iscriversi: info@unijunior.it; tel. 051/6850005.

Per informazioni: Maria Grazia Campantico 3351409739

  • 1
  • 2
L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013